10°

20°

Quartieri-Frazioni

Via D'Azeglio. La protesta dei negozianti

Via D'Azeglio. La protesta dei negozianti
2

Gian Luca Zurlini
La mancata comunicazione preventiva dell'apertura del cantiere e il fatto di avere annunciato la chiusura della strada come se fosse totale tenendo  così lontani buona parte dei potenziali clienti. Sono queste le principali lamentele dei commercianti della parte finale della «Strada Maestra» dell'Oltretorrente che avrebbero voluto dal Comune una programmazione dei lavori concordata e comunque una maggiore precisione nella comunicazione.
«Negozi riaperti, strada chiusa»
«Non nego che i lavori andassero fatti, perché effettivamente i lastroni della parte finale della strada erano in uno stato precario, però ci è dispiaciuto è di avere saputo solo dalla “Gazzetta” che ci sarebbe stata la chiusura». A parlare è Gino Milani, notissimo titolare della pasticceria D'Azeglio che, sia pure con toni pacati, non manca di esternare la propria amarezza: «Pensi che noi abbiamo chiuso per ferie l'ultima settimana di luglio e abbiamo riaperto il 18 agosto, due giorni prima della chiusura della strada. E da allora, in pratica, non  lavoriamo più. Se avessimo saputo prima dei lavori, avremmo programmato le ferie  in un periodo diverso, perché già è un momento  di crisi e se si aggiungono queste cose i negozi vanno in crisi».   Lo stesso discorso arriva da Matteo Abati, titolare di uno storico negozio di fiori: «Abbiamo riaperto proprio il giorno di avvio del cantiere, ma lo sapevamo solo per averlo letto sul giornale.   A questo poi si aggiunge che, per come è stata diffusa la notizia, sembra che noi siamo irraggiungibili, mentre invece, anche se non c'è il passaggio, comunque si può parcheggiare qui vicino. Insomma, al danno si è aggiunta la beffa».
«Ci vorranno altri lavori»
Amaro è Felice Fortunati, bottegaio «pramzan dal sas»: «Guardi, l'anno scorso prima del Giro d'Italia avevano dato una sistemata e ci avevano detto che ci saremmo rivisti presto. Purtroppo è stato così, ma è assurdo che non si possa asfaltare anche questo tratto di strada, perché fra un paio d'anni saremo daccapo». Sulla stessa linea Alessia Mambriani della «Gelateria Due Torri»: «Il danno c'è stato, inutile negarlo. Non possiamo farci nulla, però ci vorrebbe più rispetto per chi lavora».   Giorgio Corradi, «biciclettaio» di lungo corso, la prende con filosofia: «Purtroppo fanno quello che vogliono e di certo noi non ci guadagniamo. Però almeno il Comune avrebbe potuto avvisarci con un certo anticipo».  Infine Daniele Chiodi, titolare di una tabaccheria ce l'ha con la durata del cantiere: «A parte che nessuno ci ha avvisato, altrimenti avremmo fatto le ferie adesso, 3 settimane mi sembrano molte per questi lavori. E poi, comunque, con le centinaia di autobus che passano di qui fra qualche anno saremo daccapo. Meglio sarebbe stato asfaltare anche questo tratto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • francesco

    29 Agosto @ 21.16

    Commercianti di via D'Azeglio ribellati dai bigotti bacchettoni (4 gatti comunque) fate nomi e cognomi di queste belle persone.

    Rispondi

  • claudio

    29 Agosto @ 10.19

    E che, anche per i lavori di manutenzione delle strade, occorre il...BENEPLACITO di Lor Signori, i Commercianti??? Ma non scherziamo! Roba da far ridere i polli. Mica sono i padroni della strada!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Blu Trieste

Gazzareporter

Blu Trieste: le foto di Ruggero Maggi

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Bocconi killer, un nuovo caso

ALLARME

Bocconi killer, un nuovo caso

lutto

Fidenza piange il pittore Mario Alfieri

Stazione

Quei tombini instabili che tolgono il sonno

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

AL REGIO

De Andrè, Cristiano canta Fabrizio

SACERDOTE

Don Ubaldo, da Tabiano alla Siberia

LUTTO

Addio a Valenti, lo sportivo

Parma

«La Marina? Un'opportunità per i giovani»

Calcio

Parma, la parola ai tifosi

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Comune

Ultimo Consiglio: scintille sulla questione Fiera. Bilancio comunale: avanzo di 54 milioni

Dall'Olio: "Multe per 13 milioni, il massimo di sempre". Scontro Bosi-Nuzzo. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

6commenti

Anteprima Gazzetta

Bocconi killer: avvelenato un cane al Parco Ducale

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

3commenti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

INCHIESTA

Nessun soccorso per gli animali selvatici. I cittadini: "Telefonate a vuoto mentre muoiono"

L'assessore regionale Caselli spiega che nessuna associazione del Parmense ha risposto al bando 

6commenti

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

Primarie Pd

Renzi, Emiliano e Orlando: divisi su tutto nel dibattito tv

BOLOGNA

Killer ricercato: rubato nella zona un kit di pronto soccorso

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

IL VINO

La Freisa compie cinquecento anni. Festa con Kyè di Vajra

SPORT

BASEBALL

Gilberto Gerali general manager della Nazionale

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport