19°

32°

Quartieri-Frazioni

Panocchia: una piazza invivibile e traffico da città

Panocchia: una piazza invivibile e traffico da città
0

Andrea Del Bue

Ci sono paesi senza piazza. A Panocchia, ultima borgata di via Val Parma in direzione Pedemontana, la piazza c’è ma i suoi abitanti non la sentono loro e non la vivono.

Si chiama Piazza 61: è stata realizzata nel 1961, per il centenario dell’Unità d’Italia. Per oltre cinquant’anni non è mai cambiata, ma fungeva più che altro da parcheggio, circondato da una serie di pini marittimi che ancora regalano un po’ di ombra, ma anche parecchi problemi. Non godono di ottima salute questi alberi, hanno molti rami secchi che possono cadere a terra alla prima folata di vento. Nel 2002 la riqualificazione; «ben venga», pensano gli abitanti. Invece, si è riusciti a fare peggio.

Sulla strada che costeggia la piazza su un lato, si è istituito il senso unico; dalla parte apposta è stato realizzato un viottolo che permette di circolare in senso inverso. Questa nuova strada ha però ridotto le dimensioni dell’area pedonale. I problemi maggiori sono stati creati dalla pavimentazione: dopo un anno era tutta da rifare, perché i mattoni utilizzati sono saltati o si sono sgretolati sotto i colpi degli agenti atmosferici. Quello stesso materiale è ancora presente sulle cordonature delle aiuole: non ce n’è una in ordine, ma negli anni non sono mai state sostituite con materiali più resistenti. Sotto gli alberi, quindi, è pieno di mattoni sgretolati.

In mezzo alla piazza c’è una grande fontana circolare: non piace a nessuno se non a chi l’ha disegnata. Il verde è completamente abbandonato: aghi di pino dappertutto, impianto di irrigazione spento da mesi, aiuole gialle, alberi in sofferenza. Non solo i pini marittimi, ma anche le piante a spalliera portate qui nel 2002. Le panchine per gli anziani sono quanto di più scomodo possa essere progettato; la seduta è profondissima, se la natura non ha regalato almeno 180 centimetri di altezza, è impossibile trovare lì il riposo agognato. Sono talmente poco ospitali che gli anziani preferiscono trovarsi tra due vie, all’incrocio tra strada Quercioli e strada Baldacchino. E’ un angolo di paese sempre baciato dalla brezza e dall’ombra; chieste a gran voce due panchine, non sono mai arrivate. Ci hanno pensato gli abitanti a metterne una. Ancora: il tavolo in legno della piazza perde i pezzi. Le panchine vicino al tavolo, invece, sono piene di guano. La pulizia latita: sono i vecchi del paese che danno qualche ramazzata ogni tanto.

Di fronte alla piazza, via Val Parma: una stretta lingua di asfalto che taglia in due il paese. E un pericolo costante. Non sono pochi coloro che hanno eletto questa via come alternativa a via Langhirano; il traffico negli anni è quindi aumentato sensibilmente. I marciapiedi presenti sono a raso, gli abitanti chiedono da anni di sopraelevarli rispetto alla sede stradale. Spesso la gente parcheggia lungo la via, perché la decina di stalli di sosta della piazza non basta per soddisfare le esigenze del paese.

In questa parte di Panocchia, ci sono le attività commerciali: un bar, che fa anche da edicola e tabaccheria, un alimentari, un affittacamere, un calzolaio e il circolo Arci «Il ciclone». Qui fuori, l’unico parco giochi del paese; non è pubblico, ma il cancello rimane sempre aperto. Per il resto, non esistono aree verdi comunali attrezzate.

L’altra parte del paese, dove c’è la chiesa, si estende sul lato opposto della Pedemontana, la strada che collega Pilastro a Traversetolo, ostaggio dei camion che salgono e scendono dalle cave di ghiaia sul torrente Parma. E’ bastato stare appostati tre minuti per vederne passare sei, a tutta velocità. Dai rimorchi, spesso, cadono sassi: entrambi i marciapiedi del ponte sul torrente ne portano i segni. Sullo spiazzo di accesso alla carraia che porta alle cave, una discarica non autorizzata: tra le altre cose, materassi, bancali, un computer, un frigorifero. Quando piove, gli pneumatici dei mezzi pesanti che provengono dal greto portano terra e sabbia, rilasciandole poi sul manto stradale della Pedemontana. Nel tratto di strada che va dal semaforo al ponte, non c’è la fogna: sono almeno un centinaio di abitanti a farne senza. Tanti piccoli problemi che fanno di Panocchia un paese dimenticato dal Comune. Così lo descrivono i suoi abitanti.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

fori imperiali

degrado

Sesso ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Cani da adottare

ANIMALI

Cani da adottare

Lealtrenotizie

Casaltone, un paese diviso in due

Il caso

Casaltone, un paese diviso in due

Poggio di Sant'Ilario

Da fuoco alla stanza e ustiona moglie e figlia

Asessuali

Vivere in astinenza: il documentario della parmigiana Soresini

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Fidenza

Piazza Grandi, operazione recupero archeologico

Lutto

Laurano dice addio a «Ester» la centenaria

Integrazione

Fine del Ramadan, una festa condivisa

Serie B

Le avversarie del Parma ai raggi X

Promozione

Apolloni: «Felice per questa B»

BALLOTTAGGIO

"Effetto Parma" festeggia. Pizzarotti: "Altri cinque anni entusiasmanti" Video

L'intervista di TvParma: "Penso che per questa vittoria abbiano pesato la nostra concretezza e i nostri contenuti"

2commenti

elezioni 2017

Lavagetto (Pd): "Ora riflessione ma possiamo imparare dalle cose fatte bene" Video

LE ALTRE CITTA'

Piacenza, Patrizia Barbieri (centrodestra) sindaco

Dem sconfitti praticamente ovunque. Spezia, vittoria di Peracchini. Genova, vince Bucci

PARMA

Upi, oggi l'assemblea annuale al Regio con il ministro Delrio

elezioni 2017

Ballottaggio, affluenza al 45,17%

Calo in tutti i Comuni dell'Emilia-Romagna 

5commenti

Felino

Tenta una strage in famiglia: la figlia è gravemente ustionata. Arrestato

Nella notte a Poggio di Sant'Ilario Baganza

sanità

Caso di chikungunya: disinfestazione in due vie Video - I consigli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Il partito dell'astensione e del disinteresse

di Filiberto Molossi

2commenti

ITALIA/MONDO

Boretto

La villetta va a fuoco, famiglia salvata dal gatto

MALTEMPO

Frane, smottamenti e vento forte: danni al Nord-Est Foto

SOCIETA'

elezioni 2017

Genova: elettore al seggio con cane al seguito Foto

Elezioni 2017

Votare turandosi il naso? A Piacenza qualcuno lo ha fatto davvero... Video

SPORT

formula 1

Gara pazza. Hamilton e Vettel fanno a botte. E Ricciardo brinda...

SERIE A

Donnarumma inneggia a Raiola, poi si scusa con i tifosi. Dopo l'Europeo incontro con il Milan

MOTORI

MINI SUV

Citroën: la C3 Aircross in tre mosse

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande