-2°

Quartieri-Frazioni

Moletolo: un paese assediato da autostrada e Tav

Moletolo: un paese assediato da autostrada e Tav
0

Enrico Gotti

L'autostrada ti piomba in giardino e non puoi farci nulla. Non c’è nemmeno una barriera antirumore a separare l’A1 dalle finestre, nel gruppo di case all’estremità di Moletolo. In mezzo secolo è passata l’Italia accanto a quei muri. Recentemente, al traffico di auto e tir, si è aggiunto quello della linea Tav e della complanare per le fiere. 
I residenti hanno chiesto all’Arpa di misurare decibel e vibrazioni, perché la società autostrade installi pareti insonorizzanti. «Ci hanno risposto che le barriere si potranno mettere quando costruiranno la quarta corsia dell’A1, in pratica mai. Assurdo. Qui ci sono una ventina di famiglie. – dice una signora che ha l’autostrada del Sole accanto al proprio pianerottolo - I problemi sono enormi. Io sono nata in questa zona, allora si viveva bene, era aperta campagna. C’erano tantissimi contadini. Ne sono rimasti due o tre».
Strano a dirsi, ma c’è chi ha imparato a convivere con l’alta velocità. Gianni Mari vive con la moglie in una grande casa rustica imprigionata fra l’autostrada e la Tav. Sessantacinque  anni, fisico scolpito, una roccia. «Ci accorgiamo dell’autostrada solo quando ci sono le code, perché c’è un rumore strano, d’un tratto arriva il silenzio e ci chiediamo: ‘Cos’è successo?’. Con la Tav, qualche volta trema la casa per il treno, se c’è una bottiglia d’acqua sul tavolo si muove. Quando van forte sembrano sollevarsi dai binari, vanno a 250 km all’ora. Ma ormai ci siamo abituati» dicono marito e moglie. 
Il vero problema, a sentirli, è la piccola strada che porta alla loro abitazione: si chiama Strada Giberti, «antica famiglia di Moletolo», spiega il cartello, ma non è asfaltata. «Nessuno sa che questa strada esiste, è comunale, almeno potrebbero tappare i buchi. – spiega Mari – E' uno stradello che quando piove si trasforma in un lago. La strada è nuova, lunga 800 metri, l’hanno costruita assieme alla linea Tav, ma l’han fatta da gosén. Quando piove ci si va in barca».
Moletolo è una frazione di case e poderi, di contadini tenaci nel coltivare questa campagna inglobata nella città. 
La linea ad alta velocità e l’autostrada la separano dalla frazione di Baganzolino. A unirle è la forte preoccupazione per i furti. Sono frequenti quelli di macchine agricole, di piccoli attrezzi da lavoro e carburante. A popolare i discorsi degli abitanti è la paura che si ripetano altri episodi, come quello accaduto ad una signora anziana, lo scorso 25 luglio, che è stata rapinata di 600 euro e picchiata da tre ladri. 
«Il problema più rilevante è quello della sicurezza – dice don Renzo Pasquinelli, rettore di San Lorenzo – in più episodi i ladri hanno agito in modo sfacciato. Ci sono tante case isolate, non c’è un centro. Gli abitanti sono 250, con le case nuove sono aumentati, ma è difficile creare senso di appartenenza».  La parrocchia ha messo a disposizione una struttura, ad uso gratuito, per la cooperativa Molinetto, che lavora con disabili, crea laboratori di lavoro e coltiva un piccolo fazzoletto di terreno.  Moletolo oggi è conosciuta per i suoi impianti sportivi, che comprendono la piscina, i campi da rugby, da calcio, tennis e judo. In quest’area doveva essere costruito il nuovo palasport da 6800 persone, progetto annunciato e naufragato. 
Davanti ai campi sportivi c’è la fermata della linea 15. È l’unica per tutta la frazione. Per arrivare alla chiesa e alle abitazioni occorre fare parecchia strada a piedi. C’è una pista ciclabile, ma attraversa lo svincolo della tangenziale. «Davanti alla piscina di Moletolo c’è il parcheggio selvaggio di auto nei filari di pioppi. Non esiste pista ciclabile protetta  -  dice Francesco Dradi, presidente di Legambiente - In generale tutte le frazioni sono cresciute con edilizia residenziale "allegra", senza servizi e quindi obbligano all’uso dell’auto per ogni minima necessità». 
Alcuni residenti, che abitano all’estremità della frazione, per spostarsi con i mezzi pubblici, si fanno due chilometri a piedi per arrivare al parcheggio nord, vicino all’autostrada. Poco distante, in via delle esposizioni, ci sono tre capannoni dimenticati, giacciono così da anni, al loro interno è cresciuta una piccola foresta di alberi. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Piazzale S. Lorenzo:  festa al «Piano A»

Pgn

Piazzale S. Lorenzo: festa al «Piano A» Foto

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

La lite per i confini dell'orto finisce a badilate: condannata intera famiglia

Calestano

La lite per i confini dell'orto finisce a badilate: condannata intera famiglia

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

2commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie

3commenti

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

1commento

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

2commenti

Incidente

E' ancora gravissimo il rugbista ventenne investito 

SONDAGGIO

La commessa più votata? E' Giorgia

2commenti

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

5commenti

Parma

Attentato incendiario nella sede dei sindacati di base Video

Rilievi della Scientifica in via Mattei

Appennino

Schia: al via la stagione con una «valanga» di novità

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

Viale Mentana

Un'altra rapina in farmacia: è sempre lo stesso bandito

1commento

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

Salso

Dotti, una vita sulle navi da crociera

IL CASO

Tangenziale di Collecchio: ora la gente chiede la rotatoria

1commento

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

11commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Reggio Emilia

Giovane bastonato e preso a frustate: in manette un 55enne e due figli

Ventimiglia

Brucia la villa dei cognati e muore asfissiato

SOCIETA'

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

SPORT

Calcio

LegaPro: Pareggio del Bassano; Venezia primo

Parma Calcio

Trasferta, Saporetti ci sarà. D'Aversa: "Nessun alibi anche nelle difficoltà"

CULTURA 

Archeologia

Restaurati 50mila metri quadrati di città a Pompei

Parma

Acqua, luce, metamorfosi: le foto di Nencini in San Rocco