Quartieri-Frazioni

Cercara-Castelnovo. Due nomi, tante case e un ponte da brividi

Cercara-Castelnovo. Due nomi, tante case e un ponte da brividi
0

Enrico Gotti
A la Sarvera an ghe mai sté / né di pret né d’autorité / par vestires so quant strass / par scalderes di melgas» dice un detto dialettale, con i versi di Luigi Gandolfi, che ricorda i tempi in cui per riscaldare le case si accendevano fuochi con i materiali più poveri, i gambi di granoturco (melgas). Cervara è una delle poche frazioni di Parma senza una parrocchia. È un isolotto di case in mezzo al verde dei campi. Non ci sono stazioni di carabinieri, uffici comunali o statali. Ma in questo tratto di campagna vicino a Baganzola, anche chi rivendicava questa indipendenza ora si lamenta, perché manca tutto il resto. Le abitazioni sono avanzate, gli edifici aumentati, ma non c’è il paese. L’unico punto di ritrovo, la vecchia scuola elementare che era stata trasformata in un circolo, è chiusa. La fontana di acqua è rimasta la stessa di un secolo fa, funziona ancora azionando una leva. Si racconta che tanti decenni fa, quando arrivò per la prima volta l’autobus davanti alla scuola, fu organizzata una festa. Di fianco alla fontana, su un muro, è ancora visibile la scritta «viva la libertà». Risale al dopoguerra, raccontano gli abitanti, e ormai ha perso alcune lettere. È apparsa nel 1945 ed è rimasta. «Siamo nati qui, siamo gli ultimi cervaresi. Cervara è tranquillissima. C’è l’ex scuola, abbandonata, che era gestita dal gruppo “Amici della Cervara”. Un tempo si faceva il giro del castello, anche se il castello non c’è mai stato. C’erano fontanili, l’acqua sorgiva, c’era il bar, l’osteria, ora non c’è niente» racconta Giuliano Bersellini. «Prima c’era una parrucchiera, che ha chiuso due anni fa. Ora c’è solo un idraulico e un’azienda di verniciatura. L’unica cosa che c’è qui è una squadra di calcio, l’Ac Cervarese, facciamo sforzi esagerati, gioca in seconda categoria, io sono il presidente. Il circolo ha chiuso l’anno scorso, è un peccato. C’è il parco giochi. Ora non è in ottime condizioni, non ci vengono più a pulire e tagliare l’erba».
«Un grande problema di Cervara è la mancanza di parcheggio. La strada è piccola. Se uno posteggia non c’è più spazio e qui ci passano i camion dei pomodori» dice Luigi Di Domenico. L’espansione urbanistica ha portato a uno snaturamento del paese, con strade strette sulle quali si affacciano villette a schiera. Cervara ha 593 abitanti, nessun asilo o negozio. L’unica scuola è chiusa e inutilizzata. Molti chiedono che resti un punto di riferimento. La società Cervarese ha chiesto al Comune di poter farne la propria sede e di impegnarsi a curare la manutenzione interna ed esterna dell’edificio. Non è l’unico immobile pubblico inutilizzato di questa zona alla periferia di Parma. C’è l’ex scuola elementare di Castelnovo, restaurata e vuota da anni. Altri uffici e stanze inutilizzate sono a Baganzola, nell’edificio che era sede del quartiere Golese. Franco Gandolfi, nato a Cervara, ricorda: «Il paese si è sviluppato, ma non c’è niente, non ci sono strutture al servizio dei cittadini. Un tempo c’era l’osteria di Chiozzi. Il problema è che c’era un circolo, adesso è chiuso». «Ai cervaresi piange il cuore nel vederla così male organizzata, costruita in modo selvaggio» aggiunge Roberto Occozzoli.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

Manuela Arcuri

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

feste

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": ecco come sarà via Mazzini Foto

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

3commenti

via toscana

Scontra due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

1commento

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

Lega Pro

Parma, sfida delicata contro il Bassano. Diretta dalle 14.30

E alle 21.30 la partita in differita su Tv Parma

Raid notturno

All'asilo di San Prospero rubati i soldi per l'altalena

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

6commenti

Palanzano

Sandra, la «musicista» delle campane

Progetto

L'auditorium a Busseto? Per ora non si fa

vandali in azione

Manomettono il defibrillatore in piazza: presi (grazie a un cittadino)

4commenti

incidente

Auto si ribalta a Fidenza: un ferito grave

parma senza amore

Dieci frigoriferi (con materasso e rifiuti) sul marciapiede di via Boraschi

14commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

PISA

Bimba di 6 anni muore soffocata da una spugna a scuola

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery