Quartieri-Frazioni

Differenziata spinta al Lubiana e a San Lazzaro

8

Pierluigi Dallapina

A marzo   la raccolta differenziata spinta verrà estesa  in tutto il centro storico  - dopo l’avvio, a novembre, della raccolta nella zona monumentale -  e anche nei quartieri Lubiana e San Lazzaro, mentre a ottobre sarà la volta del Montanara.  Il resto dei parmigiani dovrà attendere il 2014 per vedere scomparire i cassonetti dalle strade, come ha spiegato ieri sera in commissione Lavori pubblici e Ambiente l’assessore all’Ambiente, Gabriele Folli,  presentando lo studio elaborato dal Conai sui costi e i benefici del porta a porta.
«Lo studio illustra le modalità di raccolta necessarie per portare la differenziata al 70%», fa notare Folli ai consiglieri comunali, ai rappresentanti di Iren e a quelli delle associazioni ambientaliste presenti: Wwf, Medici per l’ambiente e Sodales. «A fine 2013 vogliamo estendere il servizio al 32%  dei cittadini», spiega l’assessore, prima di annunciare l’attivazione della tariffazione puntuale. «Stiamo pensando di partire con la tariffa puntuale per il rifiuto residuo – dice – e le alternative sono rappresentate da un sacco dotato di un codice a barre che permette la lettura da parte degli addetti alla raccolta, i quali dovrebbero essere dotati di un palmare, oppure fornire ai cittadini un bidone, con   stampato il codice identificativo. Questa soluzione ha un costo iniziale maggiore, ma presenta il vantaggio che il secchiello è riutilizzabile».
Lo studio presentato da Pasquale Lepore, incaricato dal Conai di elaborare i dati sulla raccolta dei rifiuti, rispetto alle modalità di separazione in vigore ad esempio nel quartiere Cittadella, prevede di gettare in un apposito contenitore il vetro, ora buttato insieme alla plastica e al barattolame.  Il costo   della gestione del porta a porta dovrebbe essere attorno ai 24,7 milioni di euro contro i 25,2 di un sistema senza differenziata estesa, derivante da un minor costo nel trattamento dei rifiuti, anche se le spese di raccolta e trasporto aumenteranno da 15,3 a 19,4 milioni.   Non dovrebbero esserci sconti per gli utenti.
Al momento,  dice Folli, Parma  ha circa il 50% di raccolta differenziata, ma «dove c'è il porta a porta si raggiunge anche il 70, mentre nella zona monumentale, a tre settimane dall’attivazione del servizio, abbiamo ottenuto un buon 67%». L'unico impedimento per   estendere in un solo passaggio il porta a porta in tutta la città  è rappresentato dai  tempi  per informare   i cittadini.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • livia

    20 Gennaio @ 16.34

    Io faccio la differenziata da almeno 20 anni, per cui sono decisamente a favore, ma spero che l\'amministrazione non voglia rendere la vita IMPOSSIBILE agli utenti. E\' possibile immaginare delle aree in cui potere conferire i rifiuti al di la\' del porta a porta? (Immagino quei contenitori interrati), perche\' nel caso in cui uno vada via per qualche giorno o faccia orari diversi da quelli imposti, come fa? In Trentino esistono solo aree interrate e il residuo si puo\' conferire solo tramite una chiavetta, in questo modo la differenziata e\' assicurata, le persone virtuose pagano meno perche\' si paga in base al numero di conferimento del residuo, non si hanno problemi di orari ecc. e in piu\' c\'e\' un controllo aggiuntivo sugli immobili (se uno affitta in nero, l\'inquilino non sa come smaltire i rifiuti e quindi emerge il nero!). Non si potrebbe fare cosi\', invece di sommergere il centro di rudo (anche ieri sera, in via XXII Luglio alle ore 21 ho dovuto camminare in strada, perche\' il marciapiede era occupato dai bidoni)? Pensateci... ogni tanto sarebbe il caso di aiutare i cittadini e non solo creare loro problemi...

    Rispondi

  • Ricco

    20 Gennaio @ 11.58

    ERA ORA !!! Finalmente diventeremo una città un pò più europea. Si prevedono le solite lamentele di quelli che non schidano il c. dal divano e che dovranno portare in strada i bidoncini, ma ci siamo abituati. ED ORA STOP ALL'INCENERITORE CHE NON SERVIRA' PIU' A NULLA. Ancora una volta GRAZIE giunta Pizzarotti !!

    Rispondi

  • daniela

    20 Gennaio @ 05.57

    Io però vorrei capire.. perchè noi beoti che viviamo fuori dalle aree delle tangenziali pur facendo la raccolta differenziata , non abbiamo diritto agli sconti sulle bollette!!!! si può avere una risposta plausibile??? anche perchè se non la facciamo la multa ce la prendiamo!!!

    Rispondi

  • pedrelli mario

    19 Gennaio @ 18.49

    Speriamo che questa volta, sia vero, e non sia come adesso, che la plastica e il barattolame viene gettato, senza lettura del codice a barre, se non sarà cosi sindaco assesore porterò il rudo a casa vostra

    Rispondi

  • Giula DI San Lazzaro

    19 Gennaio @ 18.38

    alcuni casonetti vanno lasciati specialmente per il vetro troppi vetri ci sono in giro

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il "balletto" del ghiaccio di Montreal

doctor web

Montreal, ecco cosa succede se la strada si può solo... pattinare Video

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

NOSTRE INIZIATIVE

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Incornato da un toro: grave allevatore

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

Matricole

Università, aumentano gli iscritti a Parma: +12,7% Video

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

3commenti

ANALISI

Le incognite del Pd parmigiano: referendum e resa dei conti

4commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

27commenti

tribunale

Sparò all'amico in via Europa: condannato a 6 anni

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

tg parma

Festival Verdi: a rischio il finanziamento Video

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio

Da venerdì 9 dicembre a domenica 8 gennaio tornano le iniziative del Cinefotoclub

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

2commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

torino

Sale sulle scale mobili della metro. Ma col Suv Foto

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

CURIOSITA'

viaggi

Madrid coi bambini: 8 buone ragioni per partire Foto

tg parma

All'Annunziata 40 presepi in mostra da tutta Italia Video