19°

Quartieri-Frazioni

Velocità e incidenti: in via Buffolara esplode la protesta

Velocità e incidenti: in via Buffolara esplode la protesta
Ricevi gratis le news
1

Chiara Pozzati

«Questa strada non è un kartdromo e nemmeno la tangenziale. Le auto sfrecciano a tutte le ore del giorno e della notte, salvo poi schiantarsi contro i nostri cancelli, le piante, i marciapiedi».
I residenti di strada Buffolara parlano di «tragedia annunciata» e avvertono: «Se va avanti così denunceremo il Comune». Una minaccia? «No, una semplice constatazione: abbiamo inviato più volte segnalazioni al sindaco Pizzarotti, ad Infomobility, ad alcuni assessori. Non abbiamo mai ricevuto risposta, a questo punto passiamo all’azione».
L’ultimo schianto risale alla notte tra mercoledì e ieri. Dopo una carambola solitaria, una Golf è finita contro l’olmo all’altezza del civico 50, a poche decine di metri dal sottopasso «maledetto» che conduce in via Cerati. Il conducente, miracolosamente illeso, era un giovane arrivato da un locale nelle vicinanze. «Quindici giorni fa è successa la stessa cosa, solo che l'auto ha letteralmente sfasciato la cancellata al civico 46. E quindici giorni prima è accaduto di nuovo», attacca una residente inferocita. La rabbia è diffusa, ma le famiglie sul piede di guerra sono quelle che abitano ai numeri 46, 48, 50 e 52: quelle che più volte si trovano le auto dentro cortili e giardini, sul marciapiede, contro le piante.
«Ieri avevo paura a ritirare la posta, una macchina è arrivata a una velocità impressionante e per poco non ha sbandato sul marciapiede». Aneddoti come questo si sprecano. Il tratto da bollino nero è quello compreso tra strada Buffolara e il sottopasso che conduce in via Cerati.
«Di solito chi rompe paga e i cocci sono suoi - spiega un professore che abita lì da quasi 30 anni -. A noi però restano i cocci, ma pure i salassi. Il preventivo per la riparazione del cancello ammonta a circa 5 mila euro. Spesso e volentieri abbiamo a che fare con pirati della strada, che fuggono dopo aver provocato i danni».
Inoltre, due sorelle dirimpettaie assicurano: «Questi continui incidenti nel cuore della notte mettono a dura prova nervi e pazienza, chiederemo i danni fisici e morali». Che questo tratto fosse particolarmente trafficato e pericoloso è fuori da ogni dubbio, «ma noi abbiamo anche suggerito potenziali soluzioni al problema - spiega il popolo di strada Buffolara - perché nessuno fa nulla?». Guai a parlare di dossi: «Le nostre case tremano già abbastanza a causa della ferrovia e del viavai di mezzi pesanti - si sfogano i residenti - coi dissuasori sarebbe un calvario. Ma basterebbe l’autovelox, oppure l’entrata in vigore del senso unico. Perché dobbiamo aspettare la tragedia? Perché nessuno agisce per garantire la sicurezza - e la salute - di chi abita e frequenta via Buffolara?». Tante domande e, per ora, nessuna risposta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • laura

    14 Aprile @ 10.28

    i dossi in cemento non farebbero tremare nulla, anzi, le auto etc. dovrebbero rallentare per non avere danni, il senso unico cosa risolve? che vanno più forte perchè la strada è a solo un senso......conosco la strada, ci abita mia mamma.....è un vero calvario.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro