Quartieri-Frazioni

Oscar Ruggeri guardiano dell'Oca morta e di parmigianità

Oscar Ruggeri guardiano dell'Oca morta e di parmigianità
0

Lorenzo Sartorio

E' da quasi cinquant'anni che frequenta il circolo, di cui è il presidente, tutti i giorni che il buon Dio manda sulla terra. Oscar Ruggeri, 78 anni portati bene, presidente del circolo «Amici Artigiani» (soprannominato l'Oca morta) anche se non esibisce la carta di identità, si sente e si vede subito che è un parmigiano. Il suo viso bonario, il suo accento, la sua spiccata simpatia, le sue battute spiritose, non possono che essere frutto di un «pramzàn dal sas» di quelli, però, nati «dedlà da l’acua» come appunto Oscar, nato in via Imbriani. Figlio di Paolo, maestro gelataio con laboratorio in via Golese il quale, in estate, con il cognato «Carlòn» Roveri, girava i paesini della bassa e del primo contado a bordo di quel tradizionale trabiccolo a pedali soprannominato «la näva», Ruggeri, a sedici anni, è assunto come operaio alla Bormioli. Dopo  qualche anno si trasferisce a Torino dove lavora sempre in una vetreria e intanto gioca a calcio, come mediano sinistro nel Bainasco. Ritorna a Parma assunto alla Singer come venditore e prosegue la sua attività di calciatore dilettante nel Pro Parma e nel Marinelli.
Non era così facile entrare nel circolo Amici Artigiani una cinquantina d’anni fa. Infatti anche Ruggeri fa la sua bella anticamera e poi, quando giunge il suo turno, viene iscritto  in quel sodalizio  che,  per i parmigiani e per... tutto il mondo,  è l'Oca Morta. A questo punto un breve cenno sulla storia di questa realtà è d’obbligo in quanto il circolo di via Costituente è il decano tra i circoli parmigiani. Il sodalizio sorge agli inizi del 1878 in «bórogh Bartàn»,  ad opera di dodici artigiani provenienti dalla «Casa di Provvidenza Arti e Mestieri» e prende il nome di Società Amici Artigiani. Dopo tre anni, l’istituzione oltretorrentina si afferma, i soci aumentano, viene approvato e varato uno statuto e creata la bandiera sociale. Nel 1901, il circolo, perfettamente costituito, è  denominato Società di Mutuo Soccorso fra Amici Artigiani e, da «bórogh Bartàn» (borgo Bernabei), trasferisce la propria sede in borgo Fiore dove rimane fino al 1936. Per quale motivo, dunque, fu battezzato Oca Morta? A questo punto bisogna affidarsi alla  leggenda. Si dice che in borgo Fiore una donna del popolo, affacciatasi alla finestra in una giornata di primavera e manifestando tutta l’euforia e la spumeggiante verve che è in grado di testimoniare  un’oltretorrentina specie in questa stagione, chiese ad un socio se era proprio quella la società nella quale l’ingresso alle donne era interdetto. Avutane risposta affermativa, con sorriso beffardo, replicò all’indirizzo dei soci del circolo: «Allora siete proprio delle oche morte».  Una «bolla» che, dal 1936, il Circolo si porterà appresso  con grande humor e altrettanta disinvoltura anche nelle altre sedi di via Imbriani, strada D’Azeglio all’ombra delle Torri dei Paolotti, in borgo delle Grazie ed in via Costituente  (l’attuale sede ) dove gli Amici Artigiani alloggiano ormai dal lontano 1950. Un ambiente ancora all’antica dove il bianchino è accompagnato da salume nostrano e uova soda cosparse di sale, dove si possono incontrare  gli ultimi «guardiani» di una parmigianità  che sta scomparendo, come il nostro Oscar, il popolare Igino Chierici, meglio conosciuto come «Gaión», Giorgio  Volta, Walter Ferrari «mitràja» e pochi altri. Melomane, ex loggionista, verdiano doc, Ruggeri,  ricorda  un episodio di cui fu protagonista proprio nella sede del circolo, alcuni anni fa, quando un socio fu colpito da infarto. Immediatamente Oscar e altri amici lo soccorsero e lo tennero in vita mentre arrivava l'automedica. Si commuove, Ruggeri, quando cita questo episodio  come pure quando ricorda le date canoniche del circolo : l'11 novembre, San Martino, che coincide con il pranzo sociale ed il 1° maggio dove, per tradizione, da oltre un secolo,  gli «Amici Artigiani»  celebrano  la «Festa del lavoro» con brindisi e la banda. Recentemente il circolo ha subìto una visita notturna dai ladri che hanno scardinato la porta e  asportato il  denaro dalla cassa. Un fatto che ha profondamente  addolorato  il buon Oscar. «Non ci voleva - dice scrollando la testa -  con i furti, i vandalismi e  la cattiveria a s’ va pòch lontan». E, come si fa, a dargli torto?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Kim Kardashian divorzia?

Gossip

Kim Kardashian divorzia?

ManìnBlù: "Questa canzone"

singolo prenatalizio

ManìnBlù, il nuovo singolo: "Questa canzone" Video

E' nato l'ottavo figlio di Mick Jagger

Mick Jagger

New York

E' nato l'ottavo figlio di Mick Jagger Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Parmigiano Reggiano, ecco perché è il “Re dei formaggi”

GUSTO

Parmigiano Reggiano, ecco perché è il “Re dei formaggi”

Lealtrenotizie

Bilancio: tutti gli interventi del 2017

Comune

Bilancio: tutti gli interventi del 2017

CAVALCAVIA

Via Mantova, presto nuovo guard rail

Il Parma

La vittoria che ci voleva

LIBRO

Sopra Le Aspettative, la vita oltre la Sla

Langhirano

Trovato il ladro con il machete

Colorno

Battuto il record alla disfida degli anolini

PEDEMONTANA

Allarme povertà, sussidi per 150 famiglie

Paura

Spray al peperoncino in discoteca

17a giornata

D'Aversa, buona la prima: 1-0 e 3 punti d'oro a Bolzano Guarda il gol - Fotogallery

Nocciolini: "Stesso Parma, ma con più grinta", Scavone: "Bene, ma la strada è lunga" (Video)Pacciani: "Vittoria sofferta ma meritata" (Videocommento) - D'Aversa: "Primo tempo sofferto, poi la squadra ha tenuto" (Video)Lega Pro, risultati e classifica (guarda)

3commenti

sudtirol-parma 0-1

D'Aversa: "Primo tempo sofferto, poi abbiamo tenuto bene" Video

incidente

Auto contro un palo a Soragna: 21enne ferito

WEEKEND

Natale nell'aria: dagli acrobati ai mercatini i 5 eventi imperdibili

feste

Si accende l'albero in piazza: suggestioni natalizie nella nebbia Video

Polizia municipale

Dalla Puglia a Collecchio in tre ore? No, tachigrafo truccato: maxi-multa

3commenti

Inchiesta

Emergenza truffe: come difendersi

2commenti

tg parma

Incidente a Brescello: quattro feriti, due bambini al Maggiore

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

CONTI PUBBLICI

La manovra è legge: ecco cosa cambia

2commenti

Reggio Emilia

Si travestiva e pagava ragazzini per fare sesso: arrestato 40enne, più di 30 vittime

1commento

SOCIETA'

Londra

E' morto Greg Lake, la voce di Emerson, Lake and Palmer

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

SPORT

Storie di ex

Fiorentina avanti in Europa grazie a Chiesa jr.

TG PARMA

I Corrado acquistano il Pisa. Giuseppe: "Sogno sfida col Parma in A" Video

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

MOTORI

Suzuki, il grande ritorno di Ignis