21°

Quartieri-Frazioni

Oscar Ruggeri guardiano dell'Oca morta e di parmigianità

Oscar Ruggeri guardiano dell'Oca morta e di parmigianità
0

Lorenzo Sartorio

E' da quasi cinquant'anni che frequenta il circolo, di cui è il presidente, tutti i giorni che il buon Dio manda sulla terra. Oscar Ruggeri, 78 anni portati bene, presidente del circolo «Amici Artigiani» (soprannominato l'Oca morta) anche se non esibisce la carta di identità, si sente e si vede subito che è un parmigiano. Il suo viso bonario, il suo accento, la sua spiccata simpatia, le sue battute spiritose, non possono che essere frutto di un «pramzàn dal sas» di quelli, però, nati «dedlà da l’acua» come appunto Oscar, nato in via Imbriani. Figlio di Paolo, maestro gelataio con laboratorio in via Golese il quale, in estate, con il cognato «Carlòn» Roveri, girava i paesini della bassa e del primo contado a bordo di quel tradizionale trabiccolo a pedali soprannominato «la näva», Ruggeri, a sedici anni, è assunto come operaio alla Bormioli. Dopo  qualche anno si trasferisce a Torino dove lavora sempre in una vetreria e intanto gioca a calcio, come mediano sinistro nel Bainasco. Ritorna a Parma assunto alla Singer come venditore e prosegue la sua attività di calciatore dilettante nel Pro Parma e nel Marinelli.
Non era così facile entrare nel circolo Amici Artigiani una cinquantina d’anni fa. Infatti anche Ruggeri fa la sua bella anticamera e poi, quando giunge il suo turno, viene iscritto  in quel sodalizio  che,  per i parmigiani e per... tutto il mondo,  è l'Oca Morta. A questo punto un breve cenno sulla storia di questa realtà è d’obbligo in quanto il circolo di via Costituente è il decano tra i circoli parmigiani. Il sodalizio sorge agli inizi del 1878 in «bórogh Bartàn»,  ad opera di dodici artigiani provenienti dalla «Casa di Provvidenza Arti e Mestieri» e prende il nome di Società Amici Artigiani. Dopo tre anni, l’istituzione oltretorrentina si afferma, i soci aumentano, viene approvato e varato uno statuto e creata la bandiera sociale. Nel 1901, il circolo, perfettamente costituito, è  denominato Società di Mutuo Soccorso fra Amici Artigiani e, da «bórogh Bartàn» (borgo Bernabei), trasferisce la propria sede in borgo Fiore dove rimane fino al 1936. Per quale motivo, dunque, fu battezzato Oca Morta? A questo punto bisogna affidarsi alla  leggenda. Si dice che in borgo Fiore una donna del popolo, affacciatasi alla finestra in una giornata di primavera e manifestando tutta l’euforia e la spumeggiante verve che è in grado di testimoniare  un’oltretorrentina specie in questa stagione, chiese ad un socio se era proprio quella la società nella quale l’ingresso alle donne era interdetto. Avutane risposta affermativa, con sorriso beffardo, replicò all’indirizzo dei soci del circolo: «Allora siete proprio delle oche morte».  Una «bolla» che, dal 1936, il Circolo si porterà appresso  con grande humor e altrettanta disinvoltura anche nelle altre sedi di via Imbriani, strada D’Azeglio all’ombra delle Torri dei Paolotti, in borgo delle Grazie ed in via Costituente  (l’attuale sede ) dove gli Amici Artigiani alloggiano ormai dal lontano 1950. Un ambiente ancora all’antica dove il bianchino è accompagnato da salume nostrano e uova soda cosparse di sale, dove si possono incontrare  gli ultimi «guardiani» di una parmigianità  che sta scomparendo, come il nostro Oscar, il popolare Igino Chierici, meglio conosciuto come «Gaión», Giorgio  Volta, Walter Ferrari «mitràja» e pochi altri. Melomane, ex loggionista, verdiano doc, Ruggeri,  ricorda  un episodio di cui fu protagonista proprio nella sede del circolo, alcuni anni fa, quando un socio fu colpito da infarto. Immediatamente Oscar e altri amici lo soccorsero e lo tennero in vita mentre arrivava l'automedica. Si commuove, Ruggeri, quando cita questo episodio  come pure quando ricorda le date canoniche del circolo : l'11 novembre, San Martino, che coincide con il pranzo sociale ed il 1° maggio dove, per tradizione, da oltre un secolo,  gli «Amici Artigiani»  celebrano  la «Festa del lavoro» con brindisi e la banda. Recentemente il circolo ha subìto una visita notturna dai ladri che hanno scardinato la porta e  asportato il  denaro dalla cassa. Un fatto che ha profondamente  addolorato  il buon Oscar. «Non ci voleva - dice scrollando la testa -  con i furti, i vandalismi e  la cattiveria a s’ va pòch lontan». E, come si fa, a dargli torto?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

MILTO 5

Fotografia

Un alieno a Parma: ecco chi è Milto5, "campione di selfie"  Video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri 1988 - Taglio del nastro al Centro Torri Video

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

"Prendete in mano la vostra vita e fatene un capolavoro"

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

1commento

dopo l'attacco

Il terrore e la città bloccata: il video del nostro Matteo Scipioni a Londra

EMERGENZA CRIMINALITA'

La 48 ore dei ladri: quattro case svaligiate, razzie sulle auto e spaccate Video

8commenti

il fatto del giorno

"Bisogna salvare il quartiere San Leonardo" Video

1commento

foto dei lettori

"Scene di ordinaria... stazione: la sosta che blocca decine di bus" Foto

20commenti

Via Cavagnari

Ragazzino morsicato da un cane: scoppia una lite violenta

2commenti

Parma

Nel Piano mobilità il pezzo mancante della tangenziale

Opera da 12 milioni a est della città

5commenti

collecchio

Lo strazio dell'addio a "Gio", sempre a fianco degli ultimi

arresti

Droga, in manette la banda-azienda con base a Parma: ai pusher 1500 euro al mese Foto

5commenti

tg parma

Fisco, 36 evasori totali scoperti nel 2016 dalla Finanza a Parma Video

1commento

San Leonardo

Quel «rito» del lancio di mini ovuli tra pusher

23commenti

TORRILE

Uccisero un uomo e schiacciarono il corpo con l'auto: condannata confermata 

MOBILE

Giovane rapinato al Postamat, arrestato lo Smilzo

2commenti

Parma

Ergastolano detenuto ma "non troppo" al Maggiore: il caso fa discutere Video

Il sindaco sbotta in Consiglio: Comune poco coinvolto nelle scelte sul carcere

6commenti

fallimento

Crac Parma Calcio: fissata l'udienza per i ricorsi di Ghirardi e Leonardi

EDITORIALE

La Turchia, l'Europa e l’arma demografica

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

11commenti

ITALIA/MONDO

LONDRA

Attacco a Westminster: 4 morti. Smentita l'identità dell'assalitore Video

LONDRA

Ventottenne bolognese ferita ma già dimessa

SOCIETA'

Concorso

La Grande Bellezza dell'Oltretorrente: i video dei ragazzi e le interviste

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

SPORT

SONDAGGIO

Il Parma andrà in serie B? Avete fiducia? Votate

2commenti

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano