10°

Quartieri-Frazioni

San Leonardo -Residenti e commercianti: "Tornino i vigili di quartiere, ci sentiamo insicuri"

1

Nicole Fouquè

La festa di San Leonardo ha rappresentato un momento di serenità  e aggregazione  per i residenti, che sempre più spesso lamentano una mancata sicurezza nella zona. E proprio dal quartiere, nei giorni scorsi, è nata la proposta di reintegrare i vigili di zona per monitorare l’area.
«Gli stessi esercenti hanno fatto questa richiesta e proprio in questi giorni hanno potuto notare la presenza dei vigili appiedati che prendono contatto con la gente, si fermano nei negozi, parlano con i cittadini raccogliendo richieste e proposte per rendere sempre più sicura la zona -   spiega  Gastone Giulietti, presidente del comitato San Leonardo. - La speranza è che questi suggerimenti vengano  presi in esame dall’amministrazione comunale per far sì che via San Leonardo torni ad essere una zona sicura e tranquilla. Noi del comitato abbiamo già premiato diversi vigili che hanno operato nel quartiere e così faremo ancora, perché è importante far capire quanto apprezziamo e quanto sia importante il loro lavoro. Le criticità di questa parte della città sono paragonabili a molte altre zone: il traffico sempre più intenso, e la crisi che colpisce i commercianti e che li costringe a chiudere le   attività».
Ma via San Leonardo è da tempo considerata anche una zona calda per lo spaccio di droga.  «La sera è sempre più difficile fare una passeggiata nel quartiere, anche con il cane c’è da avere paura -  racconta  una signora residente nella via - . Dopo le 22 ci sono gruppetti di extracomunitari che stazionano sulla via aspettando i clienti, e a volte capita che ti urlino dietro».
Una situazione già nota alle forze dell’ordine che ha, in più occasioni, effettuato   controlli nelle zone segnalate,  ma senza ottenere grande risultato.  «Io stessa ho chiamato la polizia più di una volta,  ma dopo che le pattuglie sono arrivate e  hanno fatto i controlli, gli spacciatori ritornano sullo stesso luogo -  dice  Barbara Garulli, titolare della gelateria Delice - . E'  una situazione difficile e io stessa la sera ho paura di tornare a casa in bicicletta, anche se finora non mi è mai successo nulla. Ma avendo una gelateria capita spesso che le mamme con i bambini si fermino a gustare il gelato qui davanti al negozio,  e mi rendo conto che da parte loro c’è timore,  superato un certo orario. E’ proprio la sera il momento più critico, è lì che servirebbe un maggior controllo da parte dei vigili di quartiere,  perché nel pomeriggio generalmente non ci sono problemi». 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • domenico

    05 Maggio @ 17.50

    tutti parlano della sicurezza in zona san leonardo ma ancge la zona di Via Lanfranco Via Savani e Via Baratta non è da meno. Tutte le sere dopo le 20:00 ci sono svariate prostitute e spacciatori e nonostante in più occasioni ho chiamato polizia e carabinieri ormai da 3/4 nulla è cambiato. La situazione è davvero insopportabile per una città come Parma. Domenico

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Josè Carrerascompie 70 anni

IL GRANDE TENORE

Josè Carreras compie 70 anni

 Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini

NATALE

Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini Foto

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

Questa sera dalle 23 sul sito exit poll, spoglio e proiezioni

lega pro

La Reggiana (Pordenone e Venezia) prende il largo

Granata, friulani e veneti: successi importanti

polfer

Nel reggiseno 17 dosi di cocaina: arrestata

4commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

Carabinieri

Quando la vendita dell'iPhone è una truffa

3commenti

Salsomaggiore

"Lorenzo, un ragazzo speciale"

Domani alle 15 il funerale

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

via chiavari

Santa Barbara: i vigili del fuoco festeggiano con i bambini Foto

3737 interventi in un anno

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

12commenti

di corsa

I protagonisti del 2°Cross Country Montanari & Gruzza Foto

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

6commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

3commenti

gran bretagna

Gli automobilisti killer al telefonino rischieranno l'ergastolo

WEEKEND

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

Calciomercato

Cinque curiosità su Roberto D'Aversa

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

SOCIETA'

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

9commenti