-6°

Quartieri-Frazioni

Piazza della Pace, via le casette

Piazza della Pace, via le casette
1

Le casette in legno davanti al palazzo della Provincia presto potrebbero scomparire definitivamente.
L’annuncio arriva dall’assessore al Commercio e alla Sicurezza, Cristiano Casa, affiancato dal vicesindaco, Nicoletta Paci, nelle primissime battute dell’incontro organizzato lunedì sera dall’amministrazione comunale con i residenti del quartiere Parma centro.
«Entro fine estate contiamo di trovare una soluzione che sia definitiva e che allo stesso tempo non crei ulteriore disagio ai commercianti che da anni sono stati costretti a stare nelle casette provvisorie», spiega Casa durante l’incontro nel Palazzo del Governatore. Una soluzione precisa per la quindicina di operatori commerciali di piazza della Pace deve ancora essere trovata, anche se il Comune sta vagliando caso per caso, cercando di mantenere le attività fra il centro storico e l’Oltretorrente.
Nei mesi scorsi l’amministrazione aveva sgomberato il primo blocco di box, divenuto ormai ricettacolo di cattive frequentazioni e nascondiglio per le sostanze stupefacenti, anche se è tutta l’area che da piazzale della Pace prosegue fino in via Verdi ad essere considerata un «sorvegliato speciale» da parte delle forze dell’ordine, come ha assicurato il capitano, Marco Livio Nasponi, alla guida del comando provinciale dei carabinieri di Parma.
Altro fronte caldo sul versante della sicurezza è via Corso Corsi, definita dai residenti presenti in sala la strada a luci rosse della città, dove degrado e prostituzione stanno rischiando di compromettere in modo irreversibile la vivibilità della zona.
«Da qualche anno a questa parte abbiamo assistito ad un progressivo peggioramento della situazione di disagio dovuta al fenomeno della prostituzione, con litigi, schiamazzi e atti indecorosi in strada», afferma una residente, Lucia Abbati, prima di chiedere al Comune e alle forze di polizia di «intervenire al più presto per fermare la ghettizzazione».
Una possibile soluzione, ipotizza l’assessore alla Mobilità, Gabriele Folli, sarebbe l’installazione di un varco elettronico per impedire il continuo flusso di clienti in auto, «ma i costi di un simile impianto non sono banali e si aggirano attorno ai 50 mila euro», premette, prima di ricordare che il varco non andrebbe a limitare la circolazione in via Saffi per non penalizzare le attività commerciali.
Ma fra i residenti del centro c'è anche chi non ne vuole sapere di divieti alla circolazione, tanto che qualcuno si alza e sentenzia: «Noi siamo per riportare le auto in centro storico». Addirittura c'è chi vorrebbe riportarle in via Cavour, ma la replica di Folli lascia poco spazio al compromesso: «L'amministrazione è del parere opposto». C'è chi esprime preoccupazione per le emissioni elettromagnetiche legate alle antenne in via Mazzini, mentre la comandante della Polizia municipale, Patrizia Verrusio, ha ricordato che a breve partiranno i servizi dei vigili di quartiere: «Non gireranno in moto o in macchina, ma a piedi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Carlos

    08 Maggio @ 20.12

    il problema sono le casette ... nn chi spaccia e piscia come se fosse ancora nel deserto o nella savana ...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano: il sindaco di Langhirano: "chieste le strisce pedonali"

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

Il caso

Il Tar dà ragione a Medesano: sì alla farmacia a Ramiola

tribunale

Molestò operaia durante la campagna del pomodoro: condannato caporeparto

BASILICAGOIANO

Omicidio Habassi: Del Vasto capace di intendere e volere

tg parma

Greci, dai Nuovi consumatori alla candidatura alle comunali Video

3commenti

Calciomercato

Matteo Guazzo-Modena: salta tutto

Niente intesa sull'ingaggio, tegola per il mercato del Parma che ora ha un over di troppo.

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

16commenti

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

1commento

Fotografia

Parma di Badignana: la cascata

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Italia centrale

Terremoto e neve: un cadavere sotto le macerie di una stalla

PADOVA

Orge in canonica con 9 donne: prete nei guai

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Foto

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta