-6°

Quartieri-Frazioni

Lettere al direttore - Via D'Azeglio sta morendo

Lettere al direttore - Via D'Azeglio sta morendo
55

Egregio direttore,
come negoziante di strada D'Azeglio, prendo lo spunto dalla lettera del sig. Marcello Tosolini, del 6-5-2013. Da parecchio tempo, infatti, sono scomparsi dalla via i cosiddetti «negozi di vicinato» che sono stati sostituiti da pub, bar, kebab, pizzerie da asporto ecc. Alla fine di giugno, a malincuore, qualcuno dei pochi rimasti chiuderà i battenti per diventare paninoteca, yoghurteria e via dicendo. Questo è il risultato di una politica che, avendo trasformato via D'Azeglio nella via dei «locali» e dello «sballo», ha reso impossibile la sopravvivenza delle attività commerciali tradizionali. Tra i residenti, chi può, se ne è andato o sta meditando seriamente  di andarsene se riuscirà a disfarsi di proprietà che, purtroppo, hanno perso il  loro effettivo valore: chi vuole andare ad abitare in una via dove è impossibile lavorare e vivere?
 Se ne vanno i residenti, le poche attività tradizionali rimaste sono destinate a fallire e ciò decreterà la «morte» di una zona della città fino a qualche anno fa vivace, sicura ed attiva proprio grazie alla molteplice presenza di negozi e di offerte capaci di attrarre persone della città e turisti. Il puro divertimento senza regole e lo sballo «low cost» non possono che produrre perdita di identità, degrado, criminalità e, soprattutto, l'estinzione di quella realtà commerciale variegata che dovrebbe caratterizzare il centro storico della nostra città.

Guido Rossi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • simo

    27 Maggio @ 16.47

    non voglio farmi pubblicita' . io ho un negozio di vicinato in oltretorrente , e dato che , ho visto dei commenti , sul fatto che i negozi di vicinato hanno dei prezzi alti, voglio intervenire . allora , intanto il negozietto , non puo' avere gli stessi prezzi delle grosse catene , perché non ha gli stessi costi . io pero' ho dei prezzi bassi , e trovo infatti riscontro , pero' sento sempre dire , la solita frase ...... non venivo da una vita , non ci passo spesso in oltretorrente ...... per cui , io il prezzo basso lo faccio , non ci guadagno , quasi nulla , perché se dovessi calcolare anche le spese di spedizione , dovrei alzarli i prezzi - faccio orario continuato tutti i giorni , anche il giovedì , per dare la possibilita' a tutti di poter visitare il negozio . il problema dove sta allora .... e' che ormai e' comodo , fare sempre le solite vie , andare nei centri commerciali , nelle solite grosse distribuzioni , che poi io questo grande risparmio , non l' ho mai trovato ..... la gente e' comunque abituata cosi' ormai . e' pure se, come me , ci sono dei commercianti che fanno il prezzo basso , non vengono considerati .... io quello che posso fare per aumentare il flusso di gente in oltretorrente , e' andare a Lourdes ... e vedere se accade il miracolo , perché piu' di cosi' non posso fare ......

    Rispondi

  • claudio

    24 Maggio @ 11.31

    @ Maurizio: il famigerato '68, con le sue ipocrite mistificazioni e i suoi falsi idoli (vedi, ad esempio, tante Rockstars strafatte e morte per droga), ha distrutto dalla fondamenta la nostra società occidentale: con le stronz..te delle famose "Comuni" ha delegittimato la famiglia, la scuola e, in generale, il doveroso rispetto verso ogni forma di autorità, di gerarchia, di disciplina; con la ridicola storiella dei "figli dei fiori" ha diffuso la piaga sociale della droga: ha sparso nei giovani il venefico seme dell'abuso e del "tutto è lecito"! Il '68 ha rovinato il mondo! Per i sonori ceffoni a quei VIGLIACCHI (io li chiamo con il loro nome) sono d'accordissimo con te: ogni forma di autorità costituita va rispettata a prescindere e chi sostiene il contrario è solo un povero mentecatto.

    Rispondi

  • Geronimo

    24 Maggio @ 08.28

    Claudio, io non ero presente ma non darei la colpa al 68, io sono figlio di sessantottini ma le sberle le prendevo così come i miei coetanei, piuttosto sono i nipoti dei sassantottini a comportarsi così. Una riflessione, se saranno presi i vandali che hanno lanciato bottiglie alle auto o quelli che hanno picchiato l'autista tep ci sarà una querela da parte dei genitori verso chi ha denunciato il tutto? a spanne io avrei preso qualche schiaffo pesante al limite del telefono azzurro e una punizione di circa un anno, oltre all'estate a lavorare, cosa che peral'tro ho fatto già da 14 anni autonomamente senza costrizioni, come i miei coetanei

    Rispondi

  • claudio

    23 Maggio @ 17.43

    @ Maurizio: concordo e condivido appieno soprattutto la seconda parte del tuo commento. Un tempo rispettati e quasi..."temuti", ormai i genitori sono goffi e patetici complici dei figli. Guai se alzano un dito su di loro o se solo alzano la voce, ecco che insorgono coorti di ipocriti pedagoghi-psicologi e sociologi sinistroidi ad intimare che non si educa così! Questo è solo uno degli effetti della legittimazione di ogni autorità, nella fattispecie la potestà dei genitori sui figli. E anche questo è rovinoso retaggio del delirio sessantottino. Gli sberloni e le pedate nel sedere, invece, erano proprio salutari, eccome!

    Rispondi

  • Geronimo

    23 Maggio @ 14.51

    Claudio, io il buonismo lo chiamo menefreghismo da parte della politica soprattutto nazionale, non abbiamo ne leggi ne mezzi per punire queste persone. Poi c’è un falso buonismo che io chiamerei col proprio nome, opportunismo ed è quello ad esempio delle associazioni di categoria e dei baristi nel caso della movida, il buonismo a pensarci bene lo vedo solamente nei genitori, infatti se prima tu facevi una stupidata e magari prendevi due schiaffi in giro, venivi a casa e ne prendevi altri due dai genitori, adesso fai la stupidata, prendi una semplice sgridata verbale da tizio, vieni a casa dai genitori ed ecco che magari i tuoi genitori querelano tizio….

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Kim, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

gossip

Kardashian, prima il trucco alle parti intime, poi con la felpa "comunista"

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

gossip

Belen, un altro bacio (con Iannone) nella bufera

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Conchiglioni crescenza e mostarda

GUSTO

La ricetta della Peppa: Conchiglioni crescenza e mostarda

Lealtrenotizie

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Il ritratto

Tragedia di Cascinapiano, parlano gli amici di Filippo: "Era speciale"

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

Stalker

Insulti e botte alla ex moglie: arrestato

Il caso

Guerra fra farmacie, il Tar dà ragione a Medesano

Allarme

Sorbolo, argini groviera per le nutrie

tg parma

Salso, i rapinatori minacciano un bimbo con un coltello Video

SALSO

Addio a Gianni Gilioli, papà dell'ex sindaco

Tradizione

Sant'Antonio, protagonisti gli animali

Lutto

Quattrocchi, ristoratore e gentiluomo

polizia

Mostrava un coltello ai passanti in via Mazzini: denunciato Alongi

12commenti

consiglio comunale

Polemica D'Alessandro-Vescovi sui vaccini

4commenti

Il fatto del giorno

La tragedia di Filippo: un gigantesco "Perché?" (Senza risposta)

3commenti

cascinapiano

Travolto da un'auto sotto gli occhi della sorella: muore un 17enne

La vittima è Filippo Ricotti. Il ricordo della "sua" Langhiranese Calcio e del Liceo Bertolucci (Video)

17commenti

Classifica

Gli stipendi più alti: Parma al quinto posto in Italia

lega pro

Febbre Venezia-Parma: iniziata la prevendita

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Politicamente corretto: l'ipocrisia al potere

di Michele Brambilla

13commenti

EDITORIALE

Conti pubblici: la ricreazione è finita

di Aldo Tagliaferro

ITALIA/MONDO

BRUXELLES

Tajani eletto presidente del Parlamento europeo

scuola

Nuova maturità: non ci sarà più bisogno di avere tutte le sufficienze

1commento

SOCIETA'

PERSONAGGI

Addio a Piacentini, playboy mito della Costa Azzurra anni '60

EDITORIALE

L'orrore in diretta? E' la tv del Medioevo

1commento

SPORT

parma calcio

D'Aversa: "Manca un esterno mancino. Primo posto? Ci proviamo" Video

rugby

Zebre, rescisso il contratto con Guidi, ecco De Marigny e Jimenez

CURIOSITA'

San Polo d'Enza

Volpi, cinghiali, ricci: gli animali di Parma trovano riparo nel Reggiano Video

1commento

animali

Il cervo curioso entra in chiesa Video