13°

23°

Quartieri-Frazioni

La guardia giurata: "Lascio il cuore in Gazzetta"

La guardia giurata: "Lascio il cuore in Gazzetta"
Ricevi gratis le news
0

 San Lazzaro

Chiara Pozzati
La geografia del mondo si specchia nel viso di «don» Nicola. La pelle ambrata tipica del profondo Sud, dov’è nato. Gli inconfondibili baffetti, gli stessi di quando è partito per la Svizzera prima e per la Germania poi. E la magia in quel timbro di voce caldo, avvolgente che l’ha fatto diventare l’Elvis di casa nostra. Ha girato parecchio Nicola Palumbo, alla soglia dei 67, guardia giurata  vecchio stile. Ma c’è un posto speciale nel cuore di quartiere San Lazzaro. 
Lì, in quella via Mantova che ruggisce di traffico, c’è un luogo in cui Nicola si sente a casa. Angelo custode, ormai un amico per la ciurma di cronisti, fotografi, tipografi, cameramen che va dentro fuori dalla Gazzetta. Dopo quasi dieci anni di onorata carriera, don Nicola – così lo chiamano i veterani del giornale – lascia il suo posto di custode. Sempre impeccabile in divisa, con la fedele pistola alla cintola, non ha rimpianti. 
«La mia vita è ''sottosopra'', ma va bene così. Ho imparato a scambiare il giorno con la notte tanti anni fa. Sono orgoglioso e fortunato, anche se non è stata sempre una passeggiata». 
Prima di essere assunto come guardia giurata notturna, ha macinato parecchi chilometri. 
E’ nato a Cosenza, cuore della Calabria, da una famiglia modesta che non gli ha mai negato nulla: «Mio padre faceva l’infermiere – racconta tra un saluto e l’altro –, mia madre la casalinga». 
E’ partito a neanche 20 anni: «Dopo aver conseguito un diploma da elettromeccanico e conquistato il cuore della bella Maria Teresa – oggi sua moglie –, ho deciso di tentare la fortuna all’estero». 
Ha raggiunto la Svizzera e, armato di olio di gomito e intraprendenza, ha lavorato come cameriere all’hotel Intercontinental di Ginevra. «Ho sgobbato un mese senza sosta, ma devo dire che ho guadagnato più di mance che con lo stipendio promesso. Erano i primi anni ’70 e la vita era dura in quel periodo: i controlli su chi entrava e usciva dal paese erano rigidi, così mi hanno chiesto di rientrare in Italia per poi ricontattarmi in un secondo momento. Sono rientrato a casa e ho coronato il mio sogno». 
Un matrimonio felice poco prima di ripartire, destinazione: Germania. «Dove sono rimasto per 20 anni buoni. Ho vissuto il pregiudizio, lo scossone della caduta del muro. Erano gli anni in cui alcuni tedeschi vedevano negli italiani nemici e sputavano a terra al nostro passaggio». 
Eppure in Germania ha sperimentato mille lavori e ha anche trovato il tempo per fondare una band con altri italiani lontani da casa. 
«Tra i periodi più belli rimangono comunque questi dieci anni passati in Gazzetta. Tra chiavi perdute e ritrovate, fanali e specchietti riparati, ma soprattutto persone che mi hanno fatto sentire a casa». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

2commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Tutto pronto per gli Stones a Lucca. Mozzarella compresa Le set list del tour

OGGi

Gli Stones a Lucca: mandateci le vostre foto

Grande Fratello doccia

televisione

Doccia "hot" della "piccola" Belen: ascolti alle stelle e polemiche

2commenti

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze

Brianza

Laura, la prima sposa single d'Italia: abito, festa e viaggio di nozze Foto

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La parola all'esperto

ECONOMIA

Torna "La parola all'esperto". Inviate i vostri quesiti

Lealtrenotizie

Riscatto in trasferta per il Parma: Di Cesare firma la vittoria per 1-0 sul Venezia

serie B

Riscatto in trasferta per il Parma: Di Cesare firma la vittoria per 1-0 sul Venezia

Vittoria preziosa per i crociati, che salgono a 9 punti. Lucarelli fra i migliori in campo. Per i padroni di casa è la prima sconfitta

5commenti

VENEZIA-PARMA

"Una vittoria meritata sul piano del carattere": il video-commento di Grossi

1commento

calcio

Tommaso Ghirardi torna allo stadio: segue il Brescia con Cellino

L'ex presidente del Parma è tornato al Rigamonti per la prima volta dopo il crac

carabinieri

Giallo a Guardasone: arsenale in un dirupo

bambini

Giocampus Day: è qui la festa (con Paltrinieri) Foto

incidenti

Camion perde tubo, auto schiacciata: quattro feriti Foto

Schianto in viale Villetta: in tre all'ospedale

weekend

Tra porcini, stinco e giardini incantati: l'agenda del sabato

borgotaro

A casa coi genitori, disoccupati e spacciatori: arrestati due fratelli

1commento

POLIZIA

Al setaccio le strade della droga

4commenti

disperso

Fungaiolo non fa rientro a casa: ricerche da ieri sera tra Bardi e il Piacentino

INCHIESTA

La Massese resta piena di pericoli

2commenti

tg parma

Profughi a San Michele Tiorre, in arrivo i primi otto Video

4commenti

fidenza

Ruba sul treno: inseguito e bloccato da un altro straniero

1commento

donne in difficoltà

A Corcagnano la prima casa di accoglienza gestita da una comunità migrante

DELITTO DI BASILICAGOIANO

Il giudice: «Habassi colpito e seviziato per un'ora»

BORGOTARO

Laminam, tornano i cattivi odori

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La Catalogna e il ritorno delle piccole patrie

di Paolo Ferrandi

CONTROLLI

Autovelox, autodetector, speedcheck: la mappa della settimana

ITALIA/MONDO

TERREMOTO

Ancora una forte scossa a Città del Messico: i palazzi oscillano

uragani

Maria: cede una diga a Portorico, evacuazione di massa

SPORT

Ciclismo

Mondiali, altre due medaglie per l'Italia

MOTOMONDIALE

Aragon, impresa del Dottore: Valentino Rossi fa il terzo tempo, pole di Vinales

SOCIETA'

Il disco compie 50 anni

"Days of future passed", il capolavoro dei Moody Blues che ispirò anche i Nomadi

GAZZAFUN

Dalla margherita alla "frutti di mare": vota le 10 pizze più buone

MOTORI

LA NOVITA'

Al volante della nuova Volvo XC60. Ecco come va

auto&moda

Jaguar E-Pace, Debutto con Palm Angels Fotogallery