-2°

Quartieri-Frazioni

Ex Amnu: situazione sbloccata e nuova sede per la Fulgor

Ex Amnu: situazione sbloccata e nuova sede per la Fulgor
0

COMUNICATO

La Giunta comunale ha approvato questa mattina  il testo dell’accordo che dovrebbe scrivere la parola fine su un’annosa vicenda che si trascina dall’anno 2006.

L’accordo – presentato in una conferenza stampa dall’assessore all’Urbanistica Michele Alinovi  -  verrà firmato fra Comune di Parma e Società Immobiliare Bilancia Prima SRL e, per la parte di competenza, dal Circolo Fulgor Rondine. Prevede una serie di azioni che porterà come conseguenza positiva la riqualificazione di un comparto degradato (l’area ex Amnu, appunto) a ridosso del Giardino Ducale e chiuderà un contenzioso che vede Comune e Società titolare dell’area opposti da diverso tempo per la mancata consegna dello spazio occupato dal Circolo Fulgor Rondine.

I termini dell’accordo

In breve, l’accordo prevede che la Società Immobiliare Bilancia Prima  si faccia carico della costruzione e della consegna al Comune di un immobile da realizzare su area comunale in via Lanfranco, che verrà destinato a nuova sede del Circolo Fulgor Rondine, con una spesa di circa 360.000 euro, ai quali si aggiungeranno 40.000 euro da conferire alla Fulgor Rondine come indennizzo per i disagi del trasferimento.
Il Comune, in compenso, assicurerà per il comparto ex AMNU un modesto aumento di superficie lorda utile pari a 450 metri quadrati, senza che ciò comporti un maggiore consumo di suolo o alteri il volume complessivo degli edifici, grazie all’utilizzo come superficie utile di spazi che erano riservati ad accessori non computabili, quali logge  e terrazzi.

La storia

La vicenda ha inizio nel dicembre 2006, quando la Società Bilancia Prima acquista, in esito a gara, il complesso Ex Amnu per un importo di Euro 6.710.000, con al possibilità di costruire un volume edilizio pari a quello esistente.
La consegna dell’area era prevista per il 30 giugno 2007, comprese le parti occupate dal Circolo Fulgor Rondine.
Quest’ultimo, però, ha un contratto che risale al 1997 per la locazione di 25 anni, dietro pagamento di un canone e dietro impegno di ristrutturare a suo carico i locali, con una spesa di 550.000.000 di lire.
Nel 2008 la Giunta ha approvato il progetto preliminare per la costruzione di una nuova sede del Circolo in via Lanfranco.
In seguito al fallimento dell’impresa e ad altre vicende, la nuova sede non fu mai realizzata.

 

 

 


Il 27 settembre 2012 il Consiglio Comunale riconosceva un indennizzo di 240.000 euro alla società titolare dell’area di viale Piacenza, in seguito alla mancata consegna dello spazio occupato dal Circolo entro i termini previsti, dovuto per espressa clausola contenuta nell’atto notarile originale del 2006.
Successivamente, nel 2013, nasce un contenzioso tributario fra Comune e Società Bilancia Prima per il presunto mancato pagamento di ICI sull’area, che si risolve ora con la regolarizzazione della questione.
L’accordo di oggi chiude tutte queste vicende: pone le basi per la riqualificazione dell’area, prevede una nuova sede per la  Società Fulgor, risolve e chiude i contenziosi esistenti.
“Siamo moto soddisfatti – commenta l’assessore Alinovi – soprattutto perché il Comune, a costo zero, risolve un problema urbanistico da troppo tempo bloccato e acquisirà nel suo patrimonio  l’edificio della nuova sede Fulgor, che verrà costruita entro un paio d’anni dalla Società titolare dell’area ex Amnu”
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

1commento

Viabilità

Pericolo nebbia sulle strade: visibilità 110 metri in A1 Traffico in tempo reale

Scontro fra due auto: chiusa la statale 63 del Cerreto nel Reggiano

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

1commento

WEEKEND

Presepi, street food, spongate:
gli appuntamenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

fidenza

Si schianta ubriaco, s'inventa un rapimento e che è stato costretto a bere

4commenti

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

2commenti

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

6commenti

ALLARME

Ladri scatenati: raffica di furti in città nelle ultime ore Video

5commenti

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

cinema

Il DomAtoRe di RaNe al cinema Astra

La proiezione del documentario su Lorenzo Dondi

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

ITALIA/MONDO

studentessa cinese

Investita e uccisa mentre inseguiva i ladri Video: gli ultimi istanti

1commento

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

LA GT

Renault, arriva la Twingo «cattiva»