-0°

12°

Quartieri-Frazioni

Guanti, sacchi e badile: ripulita via Doberdò

Guanti, sacchi e badile: ripulita via Doberdò
Ricevi gratis le news
0

Si sono rimboccati le maniche, hanno indossato i guanti, hanno preso in spalla badili e decespugliatori: una trentina di abitanti del quartiere San Leonardo, ieri mattina, si sono dati appuntamento sotto i piloni dell'interconnesione della Tav, in via Doberdò, per ripulire aiuole e vialetti dai rifiuti, nonché liberare alcuni incavi della struttura di sostegno dei binari, dove di notte trovano rifugio, in mezzo alla sporcizia, alcuni senzatetto.

A fine lavori, un lungo tratto di circa 500 metri aveva finalmente riacquistato decenza e dignità. Nei sacchi, tanta immondizia, bottiglie di vetro, lattine, cartacce, sul camion anche un materasso e uno pneumatico. E una quarantina di siringhe.
Promossa dal Pd, l'iniziativa, che ha visto la partecipazione di Uisp, Arci, comitato «Via Toscana svegliati», e la collaborazione di Legambiente e Cooperativa Cigno Verde, che ha fornito uomini e mezzi, e della Conad di via Venezia, che ha donato i prodotti per rifocillare i volontari, ha riportato ossigeno in una zona della città stritolata dal degrado, come segnalato da un servizio pubblicato sulla Gazzetta giovedì scorso.
A guidare la squadra di volonterosi, il capogruppo del Pd in Consiglio comunale, Nicola Dall'Olio, e il compagno di partito, ed ex consigliere, Giuseppe Massari. «Il 18 aprile, in occasione dell'incontro della Giunta col quartiere - spiega Massari -, ho portato le foto che immortalavano la situazione di questa area, ma dopo due mesi, come previsto, non si è mosso nessuno. Quindi abbiamo deciso di intervenire noi direttamente». L'hanno fatto violando una proprietà privata: l'area sotto i binari, recintata, è infatti di Rfi (rete Ferroviaria Italiana): «Per ottenere un minimo di dignità e decenza, abbiamo addirittura dovuto commettere un reato», commenta Carlo Baroni, presidente di «Via Toscana svegliati». «Sia chiaro - precisa Massari, sfilandosi i guanti - che si tratta di un'azione “una tantum”: il cittadino non deve sostituirsi all'amministrazione».
Ad attaccare frontalmente il sindaco Federico Pizzarotti, non dai banchi dell'opposizione, ma direttamente dal «campo», è
Dall'Olio: «Un sindaco che non si preoccupa di tenere pulita e in ordine la città non è un buon sindaco. Pizzarotti cita spesso, e a sproposito, John Fitzgerald Kennedy, il quale diceva “non chiederti cosa può fare il tuo Paese per te, ma cosa puoi fare tu per il tuo Paese”. Ma non l'ha capito: il cittadino deve rispettare le regole del buon vivere sociale, ma non sostituirsi all'amministrazione in quei servizi che paga attraverso le tasse». Colpisce, ad esempio, l'assenza assoluta di cestini.
Terminato l'intervento di pulizia, arriva la proposta: «Il Comune - sottolinea Dall'Olio - deve trovare un accordo con Rfi per togliere la recinzione attorno alle aiuole e adibirle ad uso pubblico. Nel caso non si trovasse l'intesa, il sindaco dovrebbe emettere un'ordinanza in cui si obbliga Rfi a tenere puliti quegli spazi». Che oggi sono discariche a cielo aperto, a causa di una recinzione alta poco più di un metro, facilissima da scavalcare e non in grado di arginare il lancio dei rifiuti. Che non sono l'unico problema: l'area è terra di conquista da parte di spacciatori e delinquenti, i residenti sono in continuazione vittima di furti nelle abitazioni, nei capannoni e nelle automobili parcheggiate. «Azioni di questo tipo hanno un importante valore simbolico - riflette il presidente della Cigno Verde, Fabio Faccini -: fanno capire all'amministrazione che si può fare di più e ai cittadini che si può dare una mano. Non dimentichiamo però la concretezza di tali interventi: oggi questa zona ha un aspetto completamente diverso».a. d. b.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La musica non c'è in 23 versioni - I Masa

musica

"La musica non c'è" nelle 23 versioni dei Masa Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici

televisione

Biondo e Filippo riammessi nella scuola di Amici, espulso Nicolas

Notiziepiùlette

Ultime notizie

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito secondo Dylan

IL DISCO

“Pat Garrett & Billy the Kid”, il mito western secondo Dylan

di Michele Ceparano

Lealtrenotizie

Borseggi, la paura viaggia sull'autobus

Criminalità

Borseggi, la paura viaggia sull'autobus

3commenti

IL CASO

Omicidio di Michelle, l'ex fidanzato «totalmente capace di intendere e volere»

WEEKEND

Bancarelle, musica e benedizioni degli animali: l'agenda della domenica

VIABILITA' E BUROCRAZIA

Strade pronte, ma restano chiuse

2commenti

LA STORIA

Aurora, 18enne con disabilità: «Nessun sogno è precluso»

TORRILE

Fine dell'incubo per i vicini del piromane

SALUTE

Un test del sangue per otto tipi di tumore

Ko a Cremona

Anno nuovo, Parma vecchio

1commento

Animali

«Delon sbaglia: non si uccide il proprio cane»

1commento

PARMA

Oltretorrente: cori gospel in strada per contrastare lo spaccio Video

Iniziativa di "Oltretutto Oltretorrente" con il coro gospel Zoe Peculiar

10commenti

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: crociati sconfitti a pochi minuti dalla fine sotto gli occhi di Lizhang Foto Video

Nel primo tempo squadre equilibrate, poi i crociati calano. La Cremonese aumenta il pressing e fa gol con Cavion

9commenti

DIARIO DELLA TRASFERTA

"Tutti a Cremona!": quasi 2mila tifosi da Parma Foto Video

Uno dei pullman ha qualche problema al motore in autostrada ma riesce a raggiungere lo stadio di Cremona. Molti tifosi in auto

APPENNINO

Escursionisti in difficoltà per il ghiaccio: due interventi del Soccorso Alpino sul Marmagna

In salvo due 29enni toscane e due uomini del Parmense. Appello del Saer: "Usate l'attrezzatura adatta"

PARMA

Scontro fra due auto in via Venezia

PERSONAGGIO

Danilo Coppe:«Io, ispirato da John Wayne»

I primi botti da bambino con il piccolo chimico «Lavoro a un libro sui crimini legati alle bombe»

FURTI

Ladro in fuga si lancia da una finestra al quarto piano: ferito e... arrestato Foto

Di chi sono tutti questi oggetti rubati?

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La strana democrazia delle parlamentarie

di Francesco Bandini

1commento

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

INCIDENTI

Auto finisce contro un muro, morto 35enne nel Reggiano

SPORT

SERIE B

Cremonese-Parma 1-0: gli highlights della partita Video

Cremonese-Parma

D'Aversa: "Dispiace non vedere la 'cattiveria' giusta per portare a casa il risultato" Video

1commento

SOCIETA'

Turismo

Venezia, 1.100 euro di conto per 4 bistecche e una frittura di pesce

1commento

LA PEPPA

La ricetta della domenica - Quiche di carciofi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

NOVITA'

Gamma Fiat 500 Mirror, infotainment "allo specchio"