Quartieri-Frazioni

"In vicolo Santa Maria il degrado è di casa"

"In vicolo Santa Maria il degrado è di casa"
Ricevi gratis le news
2

Giulia Viviani

«Qui si vive un assoluto degrado. Ma non c’è solo lo sporco, i residenti hanno paura». A raccontare  la sua esasperazione è un’abitante di vicolo Santa Maria che preferisce non rilasciare le generalità: «Siamo rimasti in pochi in questa strada, sarei troppo riconoscibile». Bene, ma perché tutto questo timore?
«Qui ci sentiamo  sotto assedio, ogni mattina, soprattutto dopo la movida, abbiamo la strada piena di escrementi, urina, ma non solo. L’odore è insopportabile e bisogna guardare bene dove si mettono i piedi. Ma non c’è solo questo, i ragazzi bevono fino a star male e qualcuno diventa persino aggressivo, guardi i lividi che ho sul braccio: la settimana scorsa rientrando in casa a sera ho trovato un ragazzo che faceva i suoi bisogni vicino al mio portone, gli ho detto di smettere ma mi ha risposto in malo modo. Per convincerlo a desistere ho tirato fuori il cellulare e finto di fotografarlo, è allora che mi è piombata addosso come una furia la fidanzata che mi ha strattonata e spinta finché non mi sono divincolata».
La signora racconta di aver fatto numerose segnalazioni alle forze dell’ordine, sia per il rumore proveniente da via D’Azeglio che per la sporcizia che imperversa nel vicolo della Biblioteca civica: «Non sono servite a niente, per questo non chiamo più nessuno, sono completamente sfiduciata».
Sono i cattivi  odori e le macchie sulla pavimentazione stradale a suggerire i luoghi preferiti da chi ha un bisogno impellente, dall’angolo dove ancora c’è la recinzione del nuovo parcheggio di via Kennedy, alle fioriere fuori dalla biblioteca che diventano all’occorrenza anche cestini della spazzatura dove buttare bicchieri in plastica e bottiglie di birra mentre il vero raccoglitore dei rifiuti viene spesso scambiato per un orinatoio.
Quale soluzione,  dunque, al problema? «Prima di tutto andrebbero previste pulizie delle strade ogni mattina dopo la movida, a cui comunque bisogna cercare di dare un taglio perché è inutile dire che gli eventi culturali sono l’antidoto al degrado, qua ormai si è andati oltre e la notte è terra di nessuno. Noi residenti viviamo sotto assedio: ho una figlia adolescente e ho paura a farla uscire. Chi ha potuto se n’è andato e il risultato adesso è che ci sono belle case, anche ristrutturate, che però rimangono sfitte o invendute perchè nessuno vuol più venire ad abitare qui». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marco

    02 Luglio @ 21.33

    A LONDRA hanno collocato dei pratici orinatoi chimici... non bellissimi ma sono meglio delle pisciate lasciate a STAGIONARE al sole... come si fa a PARMA.

    Rispondi

  • Gnoll

    02 Luglio @ 11.49

    non avevo letto, che tristezza...io stanotte ho chiamato la polizia per un gruppetto di stranieri che cantava: mi hanno risposto non avevano pattuglie. Che bella cosa, gli ho buttato dell'acqua, per fortuna è finita la.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Poliziotti americani presi in un "fuoco incrociato"

usa

I bambini fanno a palle di neve coi poliziotti Video

La fotogallery del concerto della Mannoia

TEATRO REGIO

La fotogallery del concerto della Mannoia

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Colorno visto dall'elicottero dei vigili del fuoco

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

colorno

Tra fango e conta dei danni. Visita di Bonaccini all'alba: "Chiederò stato d'emergenza" Foto

1commento

dopo l'alluvione

Lentigione, 100 carabinieri per evitare sciacallaggi. Risveglio nel fango: il video

ALLUVIONE

Piene record, perché e come è successo

3commenti

Piena Enza

Immergas, danni ingenti. Amadei: «Ripartiremo con più forza»

MORI' 31 ANNI FA

Mora: perché Parma non capì il suo talento?

118

Altro incidente sulla Massese: schianto a Torrechiara, un ferito

4commenti

Corcagnano

Veglia di preghiera per la 15enne in Rianimazione

CAPODANNO

Fedez verso la Piazza

1commento

CONCERTO

Fiorella Mannoia grandiosa al Teatro Regio

SERIE B

Parma in crescita: lo dicono i numeri

NOCETO

Addio a nonna «Centina»

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

2commenti

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

LA BACHECA

Venti nuove offerte di lavoro

ITALIA/MONDO

usa

Il democratico Jones sconfigge Moore, schiaffo per Trump

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

SPORT

Ciclismo

Choc nel ciclismo, Chris Froome positivo

COPPA ITALIA

L'Inter spezza le reni al Pordenone (ai rigori)

SOCIETA'

gusto light

La ricetta a tema - I biscottini di Santa Lucia

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

4commenti

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS