17°

32°

Quartieri-Frazioni

I residenti: troppo traffico in via Copernico e via da Vinci

I residenti: troppo traffico in via Copernico e via da Vinci
Ricevi gratis le news
0

Laura Ugolotti

Proteste inascoltate. Sono quelle dei residenti del quartiere Lubiana, e in particolare del comitato Le.Vi.Co, costituitosi ad ottobre 2009 con l’obiettivo prioritario di sollecitare l’amministrazione comunale a rimuovere le cause («ingiustificate ed ingiustificabili», a detta dei suoi rappresentanti) dell’eccessiva concentrazione di traffico su via Copernico e via Leonardo da Vinci, redistribuendolo sulle vie Hiroshima, Marzabotto, Leonardo da Vinci, Copernico e Del Campo. Al comitato hanno aderito 170 famiglie, per un totale di circa 400 residenti di via Copernico e Leonardo da Vinci e nonostante il problema dell’eccessivo flusso di traffico nella zona non sia ancora stato risolto loro non demordono e continuano a sollecitare gli interventi del Comune.
«Il 30 novembre del 2012 - spiega il coordinatore del comitato, Franco Tegoni - abbiamo incontrato l’attuale assessore Folli, e gli abbiamo illustrato il problema, ribadito poi in un documento di promemoria lo scorso aprile e nel recente incontro che l’amministrazione ha organizzato con il quartiere. Non abbiamo ottenuto alcuna risposta. Con il suo predecessore, l’assessore Mora, almeno riuscivamo ad avere un confronto più frequente e alcune nostre richieste sono state ascoltate».
«Quello che manca - conferma Mauro Concari, anche lui membro del comitato - è proprio la considerazione. Se solo si riuscisse ad avere un confronto potremmo sottoporre le nostre proposte o comunque trovare insieme all’amministrazione delle soluzioni alternative».
Soluzioni per un problema la cui origine risale al 2008, quando alla Viabilità era assessore Somenzi. «Si decise - ricorda Tegoni - di intervenire nel quadrilatero compreso fra via Zarotto, via Emilia est, via XXIV Maggio e via Sidoli. Prima installando uno spartitraffico di fronte a via Marzabotto e poi istituendo il senso unico in via Zarotto, da via Casa Bianca alla rotatoria di fronte a via Sidoli, con l’intento di ridurre gli ingorghi nella rotatoria di Strada Elevata».
«In questo modo - chiarisce Concari - chi arriva da via Traversetolo ed è diretto verso via Mantova e via Emilia Est si riversa sulle strade interne, via Leonardo da Vinci e via Copernico in particolare, generando un traffico spropositato, che si aggiunge a quello generato dalla presenza del Cup e del complesso scolastico di via Albertelli. Al contempo il passaggio per via Hiroshima e via Marzabotto è ridotto quasi a zero. Forse si potrebbero studiare soluzioni per riequilibrare il traffico in queste zone interne, sulle vie Hiroshima, Marzabotto, Leonardo da Vinci, Copernico e Del Campo, senza peraltro conseguenze su via Zarotto e strada Elevata».
«Dal 30 novembre scorso - ribadisce Tegoni - non ci sono stati interventi e nemmeno abbiamo ottenuto risposta. Quello che chiediamo, e su cui vorremmo un confronto è l’eliminazione del cordolo spartitraffico davanti a via Marzabotto e la creazione di una mini rotatoria».

Sicurezza
 «La zona 30? Inutile e inesistente»
La Zona 30? Inutile e praticamente inesistente. «Da quando è stata istituita - dicono i residenti - non abbiamo mai visto controlli da parte dei vigili. E ovviamente nessuno rispetta il limite di velocità». L’intervento era volto «a scoraggiare il traffico di attraversamento, a limitare la velocità entro 30 km/h e quindi favorire una mobilità dolce per restituire sicurezza e possibilità di socializzazione ai residenti, ad incrementare il verde urbano», così sosteneva l’amministrazione Vignali. «In realtà - dicono i residenti - non si realizzò alcuna diminuzione del traffico di attraversamento, non vi fu riqualificazione stradale ad eccezione di via Marzabotto, anche se non conosciamo i motivi di tale preferenza, e di via Kant, la velocità non è stata minimamente ridotta entro i 30 km orari». «Per non parlare delle promesse di riqualificazione - aggiungono -. Basta guardare le buche che ancora restano su via Leonardo da Vinci, generate dal considerevole flusso di traffico e aggravatesi dopo gli interventi per il teleriscaldamento». 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Rinoceronte ancora in finale al Talent Show "Eccezionale veramente"

tg parma

Rino Ceronte ancora in finale al talent show "Eccezionale veramente" Video

"Dai un bacio a Chiara"  Fedez e Chiara Ferragni approdano a Capri

gossip

Fedez e Chiara Ferragni (e Rovazzi) a Capri: folla in delirio Video

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Notiziepiùlette

Samuele Turco suicida in carcere
delitto san prospero

Samuele Turco suicida in carcere

Ultime notizie

Le parole del giovane parmigiano

SONDAGGIO

Da bagolón a bagolone: come cambia il dialetto dei giovani

di Mara Varoli

1commento

Lealtrenotizie

Per la perizia Turco non si voleva suicidare

La relazione

Per la perizia Turco non si voleva suicidare

Il caso Turco

«Il suicidio? Impossibile prevederlo»

cantiere

Al via in agosto la riqualificazione di piazza della Pace

la curiosità

Biciclette e corsie per gli autobus: il «carosello» dei segnali stradali

IL CASO

Colorno, «portoghesi» del bagno in piscina. Ora le denunce

IL PERSONAGGIO

Torrechiara, Alberto Angela «gira» nel castello

Lutto

La morte di Igino Lemoigne, una vita nelle assicurazioni

L'intervista

Insinna: «Vi racconto la verità sui fuori-onda»

Fidenza

Roslyn, campionessa di nuoto a 74 anni

BORGOTARO

La medicina del Santa Maria, tutti i dati del 2016

seconda amichevole

Calaiò inarrestabile, 5 gol; tripletta Iacoponi: Parma-Settaurense 12-0

via Anselmi

Fiamme in una palazzina: grave una 60enne - Video: dentro l'appartamento distrutto

gazzareporter

Parma, 2017: dormire sotto il ponte

4commenti

droga

Arrestata l'insospettabile studentessa-pusher

22commenti

via capelluti

Teneva la pianta di marijuana sul balcone. Ma sono passati i vigili....

1commento

economia

Pomodoro, oltre 1000 assunti per la campagna Mutti

Nei 3 stabilimenti di Parma, Collecchio e Salerno, oltre ai fissi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

Samuele Turco, la tragedia e la pietà Video-editoriale

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

Salso, l'avvenire non è dietro le spalle

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

profitti

Samsung, utili record: sorpasso con Apple alle porte

GDF

Corruzione: 5 arresti a Lodi, in manette anche un vigile

SPORT

mondiali nuoto

Pazzesca Pellegrini, impresa in rimonta: è oro. "Vorrei fare la velocista" Foto

nuoto

Italia show ai mondiali: Detti oro e Paltrinieri bronzo negli 800 sl

SOCIETA'

TECNOLOGIA

Bosch e Daimler, il parcheggio è autonomo Gallery

gazzareporter

Quando l'imbianchino non c'è... il gatto balla Video

MOTORI

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video

anniversario

Pajero One/Hundred, Mitsubishi festeggia il secolo di vita