-1°

14°

Quartieri-Frazioni

I residenti: troppo traffico in via Copernico e via da Vinci

I residenti: troppo traffico in via Copernico e via da Vinci
0

Laura Ugolotti

Proteste inascoltate. Sono quelle dei residenti del quartiere Lubiana, e in particolare del comitato Le.Vi.Co, costituitosi ad ottobre 2009 con l’obiettivo prioritario di sollecitare l’amministrazione comunale a rimuovere le cause («ingiustificate ed ingiustificabili», a detta dei suoi rappresentanti) dell’eccessiva concentrazione di traffico su via Copernico e via Leonardo da Vinci, redistribuendolo sulle vie Hiroshima, Marzabotto, Leonardo da Vinci, Copernico e Del Campo. Al comitato hanno aderito 170 famiglie, per un totale di circa 400 residenti di via Copernico e Leonardo da Vinci e nonostante il problema dell’eccessivo flusso di traffico nella zona non sia ancora stato risolto loro non demordono e continuano a sollecitare gli interventi del Comune.
«Il 30 novembre del 2012 - spiega il coordinatore del comitato, Franco Tegoni - abbiamo incontrato l’attuale assessore Folli, e gli abbiamo illustrato il problema, ribadito poi in un documento di promemoria lo scorso aprile e nel recente incontro che l’amministrazione ha organizzato con il quartiere. Non abbiamo ottenuto alcuna risposta. Con il suo predecessore, l’assessore Mora, almeno riuscivamo ad avere un confronto più frequente e alcune nostre richieste sono state ascoltate».
«Quello che manca - conferma Mauro Concari, anche lui membro del comitato - è proprio la considerazione. Se solo si riuscisse ad avere un confronto potremmo sottoporre le nostre proposte o comunque trovare insieme all’amministrazione delle soluzioni alternative».
Soluzioni per un problema la cui origine risale al 2008, quando alla Viabilità era assessore Somenzi. «Si decise - ricorda Tegoni - di intervenire nel quadrilatero compreso fra via Zarotto, via Emilia est, via XXIV Maggio e via Sidoli. Prima installando uno spartitraffico di fronte a via Marzabotto e poi istituendo il senso unico in via Zarotto, da via Casa Bianca alla rotatoria di fronte a via Sidoli, con l’intento di ridurre gli ingorghi nella rotatoria di Strada Elevata».
«In questo modo - chiarisce Concari - chi arriva da via Traversetolo ed è diretto verso via Mantova e via Emilia Est si riversa sulle strade interne, via Leonardo da Vinci e via Copernico in particolare, generando un traffico spropositato, che si aggiunge a quello generato dalla presenza del Cup e del complesso scolastico di via Albertelli. Al contempo il passaggio per via Hiroshima e via Marzabotto è ridotto quasi a zero. Forse si potrebbero studiare soluzioni per riequilibrare il traffico in queste zone interne, sulle vie Hiroshima, Marzabotto, Leonardo da Vinci, Copernico e Del Campo, senza peraltro conseguenze su via Zarotto e strada Elevata».
«Dal 30 novembre scorso - ribadisce Tegoni - non ci sono stati interventi e nemmeno abbiamo ottenuto risposta. Quello che chiediamo, e su cui vorremmo un confronto è l’eliminazione del cordolo spartitraffico davanti a via Marzabotto e la creazione di una mini rotatoria».

Sicurezza
 «La zona 30? Inutile e inesistente»
La Zona 30? Inutile e praticamente inesistente. «Da quando è stata istituita - dicono i residenti - non abbiamo mai visto controlli da parte dei vigili. E ovviamente nessuno rispetta il limite di velocità». L’intervento era volto «a scoraggiare il traffico di attraversamento, a limitare la velocità entro 30 km/h e quindi favorire una mobilità dolce per restituire sicurezza e possibilità di socializzazione ai residenti, ad incrementare il verde urbano», così sosteneva l’amministrazione Vignali. «In realtà - dicono i residenti - non si realizzò alcuna diminuzione del traffico di attraversamento, non vi fu riqualificazione stradale ad eccezione di via Marzabotto, anche se non conosciamo i motivi di tale preferenza, e di via Kant, la velocità non è stata minimamente ridotta entro i 30 km orari». «Per non parlare delle promesse di riqualificazione - aggiungono -. Basta guardare le buche che ancora restano su via Leonardo da Vinci, generate dal considerevole flusso di traffico e aggravatesi dopo gli interventi per il teleriscaldamento». 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

calestano

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Parma, Frattali out: arriva Davide Bassi in porta

LEGA PRO

Parma, Frattali out: arriva Davide Bassi in porta

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

1commento

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

6commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

8commenti

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

3commenti

crisi

Copador, settimana decisiva

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

comune

Dopo gli allagamenti: Duc, servizi ripristinati

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

1commento

fotografia

Il "Mercante" secondo il fotografo Fabrizio Ferrari Gallery

comune

Casa: "Positivo il 2016, ma ci mancano 40 agenti" Tutti i numeri

L'assessore ha presentato, con i vertici dei vigili urbani i numeri e il bilancio degli interventi dello scorso anno

1commento

GAZZAREPORTER

Ancora rifiuti selvaggi a San Leonardo Fotogallery

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

MILANO

L'Italia della moda si ferma per Franca Sozzani Video

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

6commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia