15°

28°

Quartieri-Frazioni

I residenti: troppo traffico in via Copernico e via da Vinci

I residenti: troppo traffico in via Copernico e via da Vinci
Ricevi gratis le news
0

Laura Ugolotti

Proteste inascoltate. Sono quelle dei residenti del quartiere Lubiana, e in particolare del comitato Le.Vi.Co, costituitosi ad ottobre 2009 con l’obiettivo prioritario di sollecitare l’amministrazione comunale a rimuovere le cause («ingiustificate ed ingiustificabili», a detta dei suoi rappresentanti) dell’eccessiva concentrazione di traffico su via Copernico e via Leonardo da Vinci, redistribuendolo sulle vie Hiroshima, Marzabotto, Leonardo da Vinci, Copernico e Del Campo. Al comitato hanno aderito 170 famiglie, per un totale di circa 400 residenti di via Copernico e Leonardo da Vinci e nonostante il problema dell’eccessivo flusso di traffico nella zona non sia ancora stato risolto loro non demordono e continuano a sollecitare gli interventi del Comune.
«Il 30 novembre del 2012 - spiega il coordinatore del comitato, Franco Tegoni - abbiamo incontrato l’attuale assessore Folli, e gli abbiamo illustrato il problema, ribadito poi in un documento di promemoria lo scorso aprile e nel recente incontro che l’amministrazione ha organizzato con il quartiere. Non abbiamo ottenuto alcuna risposta. Con il suo predecessore, l’assessore Mora, almeno riuscivamo ad avere un confronto più frequente e alcune nostre richieste sono state ascoltate».
«Quello che manca - conferma Mauro Concari, anche lui membro del comitato - è proprio la considerazione. Se solo si riuscisse ad avere un confronto potremmo sottoporre le nostre proposte o comunque trovare insieme all’amministrazione delle soluzioni alternative».
Soluzioni per un problema la cui origine risale al 2008, quando alla Viabilità era assessore Somenzi. «Si decise - ricorda Tegoni - di intervenire nel quadrilatero compreso fra via Zarotto, via Emilia est, via XXIV Maggio e via Sidoli. Prima installando uno spartitraffico di fronte a via Marzabotto e poi istituendo il senso unico in via Zarotto, da via Casa Bianca alla rotatoria di fronte a via Sidoli, con l’intento di ridurre gli ingorghi nella rotatoria di Strada Elevata».
«In questo modo - chiarisce Concari - chi arriva da via Traversetolo ed è diretto verso via Mantova e via Emilia Est si riversa sulle strade interne, via Leonardo da Vinci e via Copernico in particolare, generando un traffico spropositato, che si aggiunge a quello generato dalla presenza del Cup e del complesso scolastico di via Albertelli. Al contempo il passaggio per via Hiroshima e via Marzabotto è ridotto quasi a zero. Forse si potrebbero studiare soluzioni per riequilibrare il traffico in queste zone interne, sulle vie Hiroshima, Marzabotto, Leonardo da Vinci, Copernico e Del Campo, senza peraltro conseguenze su via Zarotto e strada Elevata».
«Dal 30 novembre scorso - ribadisce Tegoni - non ci sono stati interventi e nemmeno abbiamo ottenuto risposta. Quello che chiediamo, e su cui vorremmo un confronto è l’eliminazione del cordolo spartitraffico davanti a via Marzabotto e la creazione di una mini rotatoria».

Sicurezza
 «La zona 30? Inutile e inesistente»
La Zona 30? Inutile e praticamente inesistente. «Da quando è stata istituita - dicono i residenti - non abbiamo mai visto controlli da parte dei vigili. E ovviamente nessuno rispetta il limite di velocità». L’intervento era volto «a scoraggiare il traffico di attraversamento, a limitare la velocità entro 30 km/h e quindi favorire una mobilità dolce per restituire sicurezza e possibilità di socializzazione ai residenti, ad incrementare il verde urbano», così sosteneva l’amministrazione Vignali. «In realtà - dicono i residenti - non si realizzò alcuna diminuzione del traffico di attraversamento, non vi fu riqualificazione stradale ad eccezione di via Marzabotto, anche se non conosciamo i motivi di tale preferenza, e di via Kant, la velocità non è stata minimamente ridotta entro i 30 km orari». «Per non parlare delle promesse di riqualificazione - aggiungono -. Basta guardare le buche che ancora restano su via Leonardo da Vinci, generate dal considerevole flusso di traffico e aggravatesi dopo gli interventi per il teleriscaldamento». 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

4commenti

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

8commenti

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

Lavori di asfaltatura barriera Repubblica

tg parma

Sicurezza in ospedale: oltre 100 telecamere entro il 2018 Video

1commento

CALCIO

D'Aversa si racconta

polizia municipale

Bocconi avvelenati: nuova allerta

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

FIDENZA

Matteo e Caterina alla conquista del Canada in bicicletta

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

17commenti

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

1commento

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

francia

Auto contro due fermate dell'autobus a Marsiglia, un morto. "Pista psichiatrica"

dai video

Barcellona, ci sono le immagini del terrorista in fuga dopo strage

1commento

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti