19°

Quartieri-Frazioni

Nuova Racagni: le cifre e le immagini del progetto

Nuova Racagni: le cifre e le immagini del progetto
Ricevi gratis le news
0

COMUNICATO

“La nuova scuola – ha sottolineato il vicesindaco Nicoletta Paci – rivesta un’importanza notevole non solo per il tessuto urbano del quartiere Pablo, ma per l’intera città. Un progetto, quello che presentiamo oggi, che prevede spazi fruibili dai cittadini come l’auditorium e la palestra, accanto a quelli prettamente scolastici, e che si integra appieno nel contesto di riferimento”.

 

Alberto Cacciani, amministratore unico di Getech Srl, ha garantito da parte delle aziende appaltatrici il massimo impegno nel rispetto dei tempi e delle modalità di realizzazione. Mentre l’architetto Gianluca Perottoni si è soffermato sulle caratteristiche costruttive dell’edificio fornendo una dettagliata spiegazione circa i materiali di costruzione e l’utilizzo degli spazi. Un’opera da circa 8 milioni di euro che verrà realizzata nell’arco di poco meno di un anno, come previsto dal disciplinare di gara. Il primo stralcio dei lavori relativo alla demolizione e ricostruzione della scuola ammonta a 7.160.000 euro; il secondo stralcio relativo alla palestra ammonta a 905.000 euro. La struttura si sviluppa su tre piani: piano terra, primo piano e secondo piano. A settembre del 2014 le 16 classi della Racagni ospitate oggi in parte alla Cocconi (10) ed in parte alla Corazza (6), potranno usufruire di una nuova struttura moderna e all’avanguardia da un punto di vista ambientale. Il responsabile unico del procedimento per il Comune di Parma è l’ingegnere Silvia Ferrari, il progettista architettonico è l’architetto Gianluca Perottoni, gli strutturisti sono gli ingegneri Giacomo Zanotti e Franco Vergeat, impianti elettrici a cura dell’ingegner Matteo Munari, impianti meccanici a cura degli ingegneri Ivan Mattarolo e Giovanni Beda, acustica a cura dell’ingegner Silvia Dall’Igna, studi geologici di Claudia Centomo.

 

Un edificio “passivo” ovvero che anticipa le direttive comunitarie, che prevedono l’obbligo, entro il 31.12.2018, della realizzazione di edifici pubblici di nuova costruzione a “energia quasi 0”. Attenzione, quindi, non solo agli aspetti funzionali ed architettonici: la scuola è stata pensata per ospitare fino a 4 sezioni di scuola primaria, ma anche attenzione agli spazi aperti al rapporto tra esterno ed interno dell’edificio, con l’innalzamento dei comfort interni e la riduzione del fabbisogno energetico. La superficie netta totale del piano terra è di 2.326 metri quadrati con aule di interciclo, l’auditorium, i servizi, la palestra, gli uffici di direzione scolastica. Il primo piano ha una superficie totale netta di 1.491 metri quadrati con cinque aule didattiche, aule di interciclo, laboratori di lingue – arte – informatica- scienze e musica, mensa e relativi spazi, locali tecnici e di servizio. Il secondo piano ha una superficie totale netta pari a 1.030 metri quadrati e comprende 10 aule didattiche e spazi di servizio. Il nuovo complesso sarà caratterizzato dall’utilizzo di materiali fortemente innovativi con un sistema costruttivo in legno, segnato da un elevato grado di coibentazione dell’involucro esterno con particolare riferimento alle pareti, al tetto ed al pavimento. Anche gli infissi e le finestre saranno realizzati in modo tale da limitare al massimo la 

 

dispersione energetica con la previsione di doppi e tripli vetri, a cui si aggiunge un sistema di ventilazione in grado di ricambiare l’aria interna ogni 30 minuti, trattenendo il calore. 

 

La nuova scuola sarà un edificio, cosiddetto, “passivo” in grado tendenzialmente di produrre più energia primaria di quella consumata, grazie anche alla presenza di un impianto di pannelli fotovoltaici sul tetto. La realizzazione del progetto attuale nasce da un percorso di confronto e di partecipazione che ha visto l’Amministrazione, in particolare l’assessorato alla scuola ed ai servizi educativi e l’assessorato ai lavori pubblici, confrontarsi con i portatori di interessi, tra cui la dirigenza scolastica, i corpo docente, il consiglio di istituto, i genitori e i cittadini del quartiere per approntare un progetto che tenesse il più possibile conto delle loro istanze, tra cui la migliore accessibilità e fruibilità degli spazi, maggiore comfort ambientale e climatico e l’attenzione all’organizzazione degli spazi esterni e del verde accessorio. La nuova scuola sarà dotata di cucina con annessa mensa, una palestra adeguata al basket e utilizzabile al di fuori dell’attività scolastica e un auditorium da 150 posti. 

 

L’aggiudicazione dell’appalto è avvenuta secondo il sistema dell’offerta “economicamente più vantaggiosa”: il prezzo proposto ha inciso nella misura del 30%, mentre il restate 70% è’ dipeso dalla qualità della progettazione, sulla base dei requisiti stabiliti dal Comune. 

 

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa

FELINO

"Open bar al Castello": ecco chi c'era alla festa Foto

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna

VIABILITA'

Vigili in bici e disco orario per 5 minuti: "cose strane" a Ravenna Foto

2commenti

14-0 e calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

torino

14-0 e il calcetto finisce in rissa, squadra denunciata

Notiziepiùlette

Ultime notizie

L'autunnale torta di riso e verze

LA PEPPA

La ricetta L'autunnale torta di riso e verze

Lealtrenotizie

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

CARABINIERI

Preso il pusher dei ragazzini delle medie: è già libero

Chiesa cittadina

Fra' Pineda e don Pezzani, i due nuovi parroci

TUTTAPARMA

Le «sóri caplón'ni», angeli in corsia

Progetto

La biblioteca a San Leonardo? Tutti la vogliono

NOVITA'

D'inverno al cinema: ora a Fidenza si può

IL CASO

«La scuola di San Paolo esclusa dagli Studenteschi»

COMUNE

Guerra: «Capitale della cultura, ecco perché possiamo farcela»

POLITICA

Pd, Nicola Cesari è il nuovo segretario provinciale.

Batte Moroni con il 59% dei voti. Michele Vanolli nuovo segretario cittadino. Le congratulazioni di Pagliari

2commenti

PARMA

Addio a Elisabetta Magnani, donna dolce e coraggiosa: aveva 48 anni

SALSOMAGGIORE

Ubriaco alla guida, si schianta e aggredisce i carabinieri: arrestato dominicano

L'uomo, pregiudicato, aveva un tasso alcolemico di 1,90 g/l

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

2commenti

Lubiana

Polo sociosanitario, 12 anni di attesa

4commenti

weekend

Una domenica da vivere nel Parmense L'agenda

FOTOGRAFIA

IgersParma compie 4 anni: ecco le novità e i consigli per usare Instagram Video

ECONOMIA

Domani l'inserto di 8 pagine. Focus sulla manovra

La parola all'esperto: inviateci i vostri quesiti

Busseto

Danneggia un'auto e fugge: preso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il caso Asia Argento: le vittime e i colpevoli

di Filiberto Molossi

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria Ferrari da Cecchino», la tradizione continua

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Autonomia

Referendum: il Veneto supera il quorum

REGGIO EMILIA

Quattro Castella: 26enne muore schiacciata dal suo trattore

SPORT

PARMA CALCIO

Insigne e un gol con dedica speciale Video

rugby

Italia in raduno a Parma. Iniziata la stagione 2017/18

SOCIETA'

CULTURA

«A scuola nei musei»: il viaggio sta per ricominciare

GAZZAREPORTER

Impariamo l'inglese...

MOTORI

IL FUTURO

Volvo, rivoluzione Polestar: si partirà da un coupé ibrido da 600 Cv

MINI SUV

Hyundai Kona, al lancio prezzi da 14.950 euro