17°

30°

Quartieri-Frazioni

Incuria e sporcizia: il degrado corre sulla pista da skateboard

Incuria e sporcizia: il degrado corre sulla pista da skateboard
Ricevi gratis le news
1

Laura Ugolotti

Per i ragazzi del quartiere è un punto di ritrovo abituale: c’è il campo da calcio, il piccolo bar e una pista da skateboard su cui allenarsi e divertirsi.
La piccola area verde - si fa per dire - che si trova su via Paradigna, però, potrebbe essere molto più accogliente di così. Gli spazi, pubblici, non ricevono infatti l’adeguata manutenzione, e così le settimane spesso trascorrono tra segnalazioni al Comune e tentativi di fare ordine da soli.

«Quel muretto cade a pezzi»
«Gestisco questo bar da 6 anni - spiega Gioacchino Piedimonte, titolare del piccolo chiosco - e le lamentele non si contano più. La cosa più urgente, per cui abbiamo sollecitato più volte l’amministrazione, è la sistemazione del muretto e della seduta che si trovano sulla pista ciclabile. Cade a pezzi, ogni anno peggiora. Con quei pezzi di cemento sparsi in giro c’è il rischio che qualcuno si faccia male».
Per chi arriva nel piccolo spiazzo la sensazione di incuria è immediata. E i graffiti che colorano la pista da skateboard sono davvero l’ultimo dei problemi. I lavori per il teleriscaldamento hanno lasciato come ricordo una grossa buca nell’asfalto.
L’erba è secca e alcuni degli alberi piantumati poco più di un anno fa sono già agonizzanti, se non addirittura morti. «Per forza - dice il barista -: manca completamente l’irrigazione». Le grate che stano sotto alla pista da skateboard, poi, sembrano fatte apposta per permettere ai rifiuti di infilarsi per non uscire più.

Sono i ragazzi a pulire
«Vengono a pulire una volta ogni 15 giorni, ma spesso sono i ragazzi che si armano di buona volontà e tengono pulito il prato. Lascio sempre fuori dal bar una scopa e una paletta, apposta per loro».
«Qui - continua - si trovano tutti i giorni: hanno dai 3-4 anni ai 30-35. Fino a qualche anno fa il parco era frequentato da compagnie non proprio raccomandabili ma ora no. A volte di sera viene qualcuno, non del quartiere a fare un po’ di confusione. Ma i ragazzi, il giorno dopo, ripuliscono. Ci avevano detto che erano stati stanziati dei fondi per gli interventi più urgenti e che il muretto della pista ciclabile sarebbe stato il primo. Ma gli anni passano e qui nessuno fa nulla».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • wolf

    18 Luglio @ 08.11

    Abito in prossimità di questa area e devo dire che tutta questa abnegazione da parte dei ragazzi non la vedo anzi....Manca il senso civico ed il rispetto per le cose, il muretto non si sgretola per opera dello Spirito Santo ma per opera di chi trova divertente distruggere vedi il tavolino con relative panchine collocato sotto un gazebo, la rete di recinzione del campo da calcio (rotta in più punti solo per recuperare il pallone e non fare il giro per uscire dalle apposite porte) cartacce, lattine, bottigliette e quant'altro buttato a terra anche durante il giorno e non solo di notte. Durante l'ultimo incontro di quartiere tenuto con le istituzione queste problematiche sono state presentate ma a tutt'oggi nulla è stato fatto. Comunque ribadisco il concetto MANCA IL RISPETTO DELLE COSE COMUNI per cui dopo poco tempo dalla riparazione i danneggiamenti purtroppo si ripresenteranno ugualmente.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

America si infuria con Phelps, gara squalo 'truffa'

il caso

L'America s'infuria con Phelps: la gara con lo squalo è una "truffa" Video

Una corona per Miss Parma: chi sarà la più bella del reame?

concorso

Una corona per Miss Parma: chi sarà la più bella del reame?

William, Harry e quell'ultima breve telefonata con Diana

documentario

William e Harry: "Quell'ultima telefonata con mamma Diana" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

fontanini

incidenti

Scontro tra auto e uno scooter a Fontanini: un ferito grave

TRIBUNALE

La truffa online del robot da piscina, parmigiano condannato

A Corcagnano

Rubati due escavatori in un cantiere

po

Ancora senza esito le ricerche del soragnese scomparso

Asolana

Getta un mozzicone: scoppia l'incendio

2commenti

siccità

Regione: nessun rischio di razionamento dell'acqua in Emilia

Oggi incontro dell'Osservatorio per il Po

Fidenza

Addio alla «Rita» borghigiana doc

BASSA

Falchi cuculi, il loro regno targato Parma

L'INTERVISTA

Noa Zatta: «L'estate perfetta sul set di Salvatores»

ZONA VIA BARACCA

Caso di Dengue a Mariano, disinfestazione per tre notti Cosa fare

Da stasera dalle 23 alle 4. Tutti consigli per i residenti

2commenti

ATLETICA

Folorunso, ai mondiali per stupire

1commento

parma

Lascia la figlia addormentata in auto sotto il sole: denunciato

Il padre accusato di abbandono di minore

1commento

DELITTO DI VIA SIDOLI

«Elisa voleva andare a un concerto, io ho perso la testa»

Nuove rivelazioni dell'ex fidanzato

3commenti

PARMA

Qualità e quantità, le due rime di Barillà

langhirano

Un "dolce" Festival del Prosciutto: arriva Ernst Knam Foto

MERCATO

Dezi e Insigne jr, doppio colpo del Parma

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

AMARCORD/1

Quando c'era "Un disco per l'estate" Video

di Vanni Buttasi

ITALIA/MONDO

LONDRA

I genitori di Charlie si arrendono, "Vai con gli angeli" Video

torino

Assalti ai bancomat, presi i banditi mascherati da Trump Video

1commento

SPORT

Calciomercato

Cassano: "Mia moglie ha sbagliato, mi ritiro"

1commento

MOTOCROSS

Per Kiara Fontanesi weekend da dimenticare

SOCIETA'

FRANCIA

Il leader degli U2 Bono ricevuto da Macron Video

il caso

Bibbia in ebraico, Verde respinge le accuse di Klaus Davi

MOTORI

BMW

Serie 2 Coupé e Cabrio, debutta il restyling

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori