Quartieri-Frazioni

Vigatto - Sos medici di base: solo 2 in quartiere

Vigatto - Sos medici di base: solo 2 in quartiere
Ricevi gratis le news
0

 Margherita Portelli

Oltre 12 mila persone, una popolazione sempre più anziana e solo un paio di medici di base. Uno dei progetti su cui il consiglio del quartiere Vigatto aveva lavorato di più, prima dell’addio alle circoscrizioni, nel 2012, era l’attivazione di un centro per la medicina di gruppo nella frazione di Corcagnano. Approvato nel bilancio partecipativo, il piano  era stato fortemente voluto dai parmigiani residenti in questa fetta di città, che negli ultimi anni è cresciuta parecchio in termini di numero di abitanti. 
I conti non tornano
«Nel quartiere Vigatto, che conta oltre 12 mila abitanti, e comprende le frazioni di Corcagnano, Vigatto, Alberi, Gaione, San Ruffino, Carignano e Panocchia, ci sono solo due medici  -  spiega Adriano Benassi, presidente dell’Avis Vigatto -. Ogni medico di famiglia è vincolato a  un numero massimo di assistiti a proprio carico (in genere, 1.500, ndr), per cui  il calcolo è presto fatto». 
Anziani in aumento
«Molti residenti di Panocchia hanno il medico a Pilastro o Traversetolo, chi abita a Gaione, Alberi o San Ruffino si rivolge ai dottori della città -  spiega  Stefano Bonati, ex presidente della circoscrizione Vigatto -. Il problema riguarda soprattutto gli abitanti di Vigatto, Corcagnano e Carignano: oltre 6.000 persone. Si tratta di una popolazione che sta invecchiando: molti anziani hanno difficoltà a spostarsi fino alla città. Spesso, poi, i medici hanno orari particolari e, giustamente, giorni di ferie e riposo: questo rende ancora più difficoltoso per gli anziani, e in generale per tutti i pazienti, poter contare su un servizio costante. Così,  avevamo avanzato la proposta del centro di medicina di gruppo, sul modello di quelli che già ci sono in molti altri quartieri della città: nei locali del centro ci sarebbe stato sempre qualcuno a disposizione della popolazione». 
Manca anche il pediatra
Gli spazi del vecchio municipio a Corcagnano  erano e sono tuttora per lo più inutilizzati e avrebbero potuto, con adeguate sistemazioni, prestarsi ad ospitare un centro. «Un altro grosso problema che la medicina di gruppo avrebbe risolto è l’assenza, in tutto il quartiere, di un pediatra - aggiunge Benassi -. Sono tante le famiglie giovani che hanno popolato questa zona. Nel centro ci sarebbe stato un infermiere professionale  e un ambulatorio pediatrico».
Servizio inadeguato
 «Il fatto è che per creare un centro di medicina di gruppo ci vogliono almeno tre medici di base che abbiano la loro sede in quartiere: qui, invece, ne abbiamo solo due»,  continua Bonati. «Il problema, però, continua ad esserci e le esigenze aumentano, perché il quartiere è sempre più popoloso e il servizio offerto non è assolutamente adeguato», conclude  Benassi.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza in centro

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

89 ANNI

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

3 febbraio

Il ministro a Parma: maestre e maestri diplomati contestano

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti