Quartieri-Frazioni

Quingento, oltre ai reperti si cerca una nuova sede

Quingento, oltre ai reperti si cerca una nuova sede
0

Laura Ugolotti

«Quingento» cerca una sede. Da un anno e mezzo, infatti, i volontari del gruppo archeologico di San Prospero hanno dovuto abbandonare i locali della scuola Racagni, nei quali sono stati ospitati dal 2008. Da quel momento si sono rivolti sia al commissario Ciclosi che alla Giunta Pizzarotti, ma sono ancora in attesa di risposte.
«Inizialmente – racconta Gian Battista Aleotti, presidente del gruppo di volontari nato nel 1987 da una costola del circolo Frontiera 70 – per le nostre attività avevamo ottenuto l’ospitalità di un’aula della scuola di San Prospero. Ma quando, con l’aumento del numero dei bambini, la scuola ha avuto bisogno di tutti gli spazi disponibili, ci siamo trasferiti alla Racagni, che ora, come si sa, non è disponibile».
Alla Racagni il gruppo è rimasto per alcuni anni, organizzando le proprie attività, come riunioni e conferenze, e raccogliendo un patrimonio di 1.500 volumi, in gran parte sull’archeologia, ma non solo. Nella sede dell’associazione erano inoltre conservati – e custoditi con il consenso della Soprintendenza ai beni archeologici - i reperti ritrovati dai volontari nelle loro ricognizioni. «E’ un modo per spiegare ai bambini, nel corso degli incontri didattici che organizziamo, come si viveva a Parma nella Preistoria, all’epoca dei Romani o nel Medioevo».
I periodi di aratura dei campi, in particolare, sono l’occasione per i volontari di andare alla ricerca di nuovi reperti: oggetti di uso comune, pezzi di strade, testimonianze di storia antica. Ben 441 siti sono costantemente monitorati e diversi volontari del Quingento (25 formalmente iscritti, ma sono oltre 200 gli appassionati) prendono parte agli scavi archeologici, aiutando i professionisti.
«I reperti archeologici erano pubblici, a disposizione dei visitatori e delle scuole, ora sono custoditi in deposito alla scuola di Ravadese, quindi non è più possibile visitarli. E anche i volumi, in parte danneggiati degli allagamenti che hanno colpito la biblioteca della scuola Racagni, sono a disposizione di chiunque ne faccia richiesta per il prestito gratuito. Perché il servizio di prestito funzioni, però ci serve una nuova sede»
Una soluzione, forse ci sarebbe, funzionale e ideale per tutti: potrebbe infatti essere il circolo Il Castello di San Prospero a diventare la nuova sede del gruppo di volontari e del museo di terramara. Gli spazi ci sono, dicono, sia per ospitare il museo che per continuare ad organizzare incontri e conferenze culturali, «E se non altro il gruppo e il museo resterebbero qui, dove sono nati, a pochi passi da via Quingenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Malore alle prove del concerto: operato Al Bano

Roma

Al Bano operato dopo un malore: "Paura passata, il cuore sta ballando"

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

3commenti

Chiara Ferragni regina Instagram 2016, in top Papa e Fedez

2016

La Ferragni regina di Instagram. Secondo? Vacchi. C'è il Papa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Un coro di no per la chiusura del supermercato di via D'Azeglio

via d'azeglio

Un coro di no per la chiusura del supermercato Videoinchiesta

In arrivo una sala slot? (Leggi)

1commento

Poviglio

Fanno esplodere il bancomat: filiale semidistrutta, caccia all'uomo fra Parma e Reggio  Video

2commenti

TRAVERSETOLO

Ladri in azione a colpi di mazza nel negozio. Poi la fuga

1commento

raccolta firme

La Cittadella si illumina con l'albero di Natale Video

Per ribadire il "no" alla chiusura del chiosco

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

1commento

Traffico

Pericolo nebbia: visibilità 80 metri fino a Bologna in A1 Tempo reale

Scontro fra due auto: statale 63 chiusa per due ore nel Reggiano, 4 feriti

ospedale

Day hospital oncologico: nuova organizzazione

convegno

Migranti, Pizzarotti in Vaticano: "Comuni lasciati soli" Video

4commenti

derby

Reggiana-Parma: in vendita i biglietti (4.200)

1commento

LETTERE

Bello FiGo e i luoghi comuni

2commenti

Rugby

Zebre sconfitte dal Tolosa e... dalla nebbia. Partita sospesa dopo 63 minuti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Parma

Cachi in città: raccolte 180 cassette in un giorno Foto

1commento

Gazzareporter

I "magnifici 13"

2commenti

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

15commenti

Fidenza

Ubriaco si schianta contro un albero. Poi la bugia: "Rapito e costretto a bere" 

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quando le notizie false diventano un'epidemia

di Paolo Ferrandi

IL DIRETTORE RISPONDE

Quelli che «Io? Mai stato renziano»

4commenti

ITALIA/MONDO

crisi

Mattarella: "Governo a breve. Prima del voto armonizzare le leggi"

cremona

Presepe negato, la diocesi: "E' tutto un malinteso"

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Parma Calcio

D'Aversa: "Vinta una partita, non risolto i problemi". I convocati

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

4commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti