10°

20°

Quartieri-Frazioni

"Un incubo: da 15 anni siamo vittime di una stalker"

"Un incubo: da 15 anni siamo vittime di una stalker"
0

Chiara Pozzati

C’è un album dei ricordi zeppo di denunce, tensioni, amarezza. «Vivere per 15 anni con una stalker sullo stesso pianerottolo mette a dura prova i nervi di chiunque. Abbiamo lanciato appelli, incontrato assessori, strappato promesse ma non è cambiato nulla. Ci stiamo ammalando a causa sua». 
Chi parla è una delle dirimpettaie dell’«anziana ingestibile». Siamo tornati nella  palazzina Acer della zona di via Pozzuolo del Friuli, più volte alla ribalta della cronaca proprio per le peripezie dell’inquilina che ha messo a dura prova i nervi dei vicini. Come se non bastassero le parole, Rita (il nome è di fantasia,  ndr) mostra l’ultima denuncia raccolta dai carabinieri e il certificato medico: «Soffro di attacchi di panico - assicura la donna -. Lo stress è diventato ormai pesantissimo».
 E i racconti sono surreali: l’anziana è aggressiva coi figli degli altri inquilini, ruba la posta e spruzza del deodorante sotto la porta degli appartamenti altrui. Poi devasta le ruote dell’auto e fa sparire la spazzatura dei vicini. «L’altro giorno, nel tentativo di aggredire mia figlia, ha danneggiato la sua Audi A3 con un ombrello - racconta ancora Rita -,  ma poteva andarle peggio. Si sono incrociate di fronte a casa, davanti al cancello. Se fosse stata a piedi,  le avrebbe sicuramente fatto del male». 
E’ stato allora che Rita ha dato l’allarme al 112,  e i carabinieri si sono precipitati in questo spicchio del  quartiere Cittadella. L’anziana, però, si è dileguata proprio mentre Rita stava impugnando il cellulare «Purtroppo abbiamo le mani legate - allarga le braccia la donna -:  la situazione di questa signora è delicata, ma trovo assolutamente folle che possa fare quel che vuole e rimanere impunita». 
A Rita si aggiungono (quasi tutte) le altre 48 famiglie che popolano l’edificio e protestano contro la dirimpettaia stalker. «Siamo prigionieri in casa nostra - rivela un altro pensionato -:  amici e parenti hanno paura di passare a trovarci proprio perché temono d’incappare nella donna. E’ una persecuzione,  e sembra che tutti abbiano le mani legate. Molti di noi sono esauriti, come dimostrano i referti dell’ospedale,  perché dobbiamo sopportare ancora le angherie di questa signora che tiene tutti in  scacco?». 
Domande intrise di comprensibile livore, che all’oggi non hanno ancora trovato risposta. «Le istituzioni sembrano avere le mani legate. Si interessano, d’accordo, ma da tre mesi a questa parte, da quando ci siamo rivolti ufficialmente all’amministrazione, non è ancora cambiato nulla. Il nostro appello non vuole affatto essere polemico -  aggiunge poi rivolgendosi alle istituzioni -:  chiediamo solo di poter vivere sereni a casa nostra». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Blu Trieste

Gazzareporter

Blu Trieste: le foto di Ruggero Maggi

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Comune

Ultimo Consiglio: scintille sulla questione Fiera. Bilancio comunale: avanzo di 54 milioni

Dall'Olio: "Multe per 13 milioni, il massimo di sempre". Scontro Bosi-Nuzzo. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

6commenti

Anteprima Gazzetta

Bocconi killer: avvelenato un cane al Parco Ducale

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

3commenti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

INCHIESTA

Nessun soccorso per gli animali selvatici. I cittadini: "Telefonate a vuoto mentre muoiono"

L'assessore regionale Caselli spiega che nessuna associazione del Parmense ha risposto al bando 

6commenti

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

6commenti

Parma

Coppini, sì del Consiglio all'iter per l'ampliamento della sede di strada Vallazza

La minoranza si divide fra astenuti e favorevoli

Gazzareporter

Strada Beneceto: raccolta... poco "differenziata"

il caso

«Mio nipote sequestrato», scatta la denuncia della nonna

1commento

CRIMINALITA'

Scippo, anziana ferita in via Palestro

3commenti

La storia

San Secondo, a scuola in trattore

LEGA PRO

Via alla prevendita dei biglietti per il derby Parma-Reggiana

tg parma

1° Maggio: presentati gli appuntamenti di Cgil, Cisl e Uil. Manca il concertone.. Video

Università

I volti dei cadaveri diventavano maschere: libro e mostra sullo studioso Lorenzo Tenchini

In un volume la collezione ottocentesca dell’anatomico dell’Ateneo di Parma. E a ottobre al Palazzo del Governatore la mostra. “La Fabrica dei Corpi. Dall’anatomia alla robotica”

Parma

Finto dipendente dell'acquedotto truffò un'anziana: condannato a 8 mesi

L'uomo era riuscito a farsi aprire la porta di casa e a prendere gioielli in oro per un valore di circa 10mila euro. a una 80enne

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

Primarie Pd

Renzi, Emiliano e Orlando: divisi su tutto nel dibattito tv

BOLOGNA

Killer ricercato: rubato nella zona un kit di pronto soccorso

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

IL VINO

La Freisa compie cinquecento anni. Festa con Kyè di Vajra

SPORT

BASEBALL

Gilberto Gerali general manager della Nazionale

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport