-4°

Quartieri-Frazioni

Quartiere Colombo: giovani incivili?

1

Una polemica sollevata da una lettera alla Gazzetta, sul rapporto fra giovani e meno giovani nel Quartiere Colombo. Ecco il testo:

Caro direttore, desidero portare alla sua attenzione una questione di inciviltà giovanile che si verifica già da diversi mesi e che ha avuto origine l’estate scorsa nel quartiere Colombo nel parcheggio di via Magnanini 2, in Parma. I protagonisti di maleducazione sono un gruppo di giovani che hanno fatto del parcheggio il loro luogo di ritrovo utilizzandolo come discarica di rifiuti, come orinatoio, provocando rumori molesti causati dagli impianti stereo ad alto volume delle loro auto che guidano come se fossero in una pista di Formula 1 e che hanno provocato qualche volta danni alle auto in sosta. Le rigide temperature di questo inverno non hanno dissuaso i giovani dal ritrovarsi proprio sotto le finestre di uno dei 2 condomini antistanti il parcheggio; aggiungo che durante il periodo estivo la situazione peggiora poichè anche una parte del parco giochi situato di fronte il parcheggio è ridotto a discarica rifiuti. Il caso è stato portato a conoscenza dell’assessore alla Sicurezza attraverso l’invio di una richiesta scritta per l’installazione d’impianto di video sorveglianza e della Polizia Municipale al Responsabile di quartiere che ha predisposto dei controlli di pattugliamento, ma che a suo dire, non ha rilevato i presupposti per emettere sanzioni. Noi residenti però, conviviamo ogni giorno con la sporcizia ed il disturbo della quiete da parte di questi ragazzi. Sono consapevole che la nostra situazione non è un caso isolato, anche altri quartieri di Parma soffrono dello stesso problema, ma a nome di tutti i residenti di via Magnanini 2 e della abitazioni circostanti, chiediamo il rispetto delle persone e delle cose, principio fondamentale di civiltà; pertanto ci affidiamo alle autorità  perché sono l’unico strumento  di risoluzione al problema, siamo certi che l’installazione di un impianto di video sorveglianza sia il deterrente per far cambiare comportamento a questi giovani. Mi rivolgo nuovamente all’assessore alla Sicurezza, la prego di porre  due occhi di riguardo al nostro parcheggio e di accogliere la nostra richiesta. Grazie.
Lettera firmata
Parma, 29 dicembre
 

Fin qui la lettera: dite la vostra utilizzando lo spazio commenti nella colonna centrale a fianco di questo articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Sara

    06 Gennaio @ 13.04

    Vicofertile e i mezzi di trasporto pubblici Io e mio marito viviamo a Vicofertile da quasi quattro anni. Pensavamo che essendo Vicofertile molto vicino alla città ed avendo i vari piani regolatori previsto incrementi nelle costruzioni e quindi incrementi di popolazione in questa zona sarebbero aumentati anche i servizi. L'unica impressione tuttavia sinora è che siano aumentati solo i cantieri e che i servizi siano latitanti. Primo esempio: i trasporti pubblici Utilizzeremmo volentieri i mezzi pubblici o la bicicletta (ma quello è un ulteriore capitolo...) per recarci al lavoro, ma purtroppo non riusciamo a fare coincidere le esigenze dei nostri datori di lavoro con il fatto che ci sia soltanto una corsa in un’ora (e che questa corsa, ad esempio, prima non consentisse di raggiungere la Stazione Ferroviaria in tempi utili per prendere i primi treni per raggiungere le principali città quali Milano e Bologna entro le 8.30/9.00 e per rientrare la sera senza dover utilizzare l’auto, ora addirittura abbia tagliato fuori la stazione). A pochi chilometri da Parma, cittadini del Comune di Parma, ma ci raggiungono mezzi con la stessa frequenza rispetto a comuni a chilometri di distanza. Il 23 passa soltanto una volta ogni ora ed il percorso è addirittura da Noceto a S. Ilario d'Enza, con conseguenze notevoli in termini di ritardi già durante i giorni "normali", e disastrose in caso di pioggia. Per non parlare della neve. Quando in novembre è nevicato non si è visto un autobus passare per 2 ore dopo le 10, per 90 minuti dopo le 13. Quello però purtroppo non è l’unico problema; la fermata più vicina è a 500 metri, in via Roma, e sarebbe anche una bella passeggiata, se ci fosse un marciapiede oppure la strada fosse illuminata la sera… invece no, il marciapiede non c’è (comprensibile, in una strada di “campagna”), l’illuminazione è presente solo sino alle ultime case (comprensibile)… tutto questo rende pericoloso prendere l'autobus in caso di nebbia, pioggia e neve... praticamente quasi tutto l'inverno... Cosa diciamo poi del fatto che non ci sia un marciapiede comodo e nemmeno una piazzola di sosta, e nemmeno l’illuminazione in via Roma, dove c’è la fermata? In diverse occasioni le auto che passano velocemente mi hanno completamente bagnato perchè non c'è modo di ripararsi quando le auto passano sulle pozzanghere ai lati della strada. Abbiamo inviato i nostri commenti più di una volta sul sito della Tep, e ci è stata inviata una lettera di risposta nella quale si specificava che purtroppo non era possibile soddisfare le nostre richieste relative alla programmazione oraria, e che le altre problematiche non erano di loro competenza.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Casa Bianca

Festa d'addio di Obama, a sorpresa esibizione di Springsteen

Addio a Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

brasile

Morta carbonizzata Loalwa Braz Vieira, regina della "lambada"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Incidente Cascinapiano

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: sabato il funerale a Langhirano Video

IL FATTO DEL GIORNO

Massese pericolosa, Brambilla: "Il rimpallo di responsabilità è inaccettabile" Video

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

SISMA E GELO

Il Soccorso Alpino di Parma salva famiglie intrappolate sotto due metri di neve Video

I tecnici di Parma operano sull'Appennino di Ascoli Piceno per raggiungere le frazioni isolate

polizia

Rapina in villa a Porporano: arrestata tutta la banda Video

polizia

Raffica di furti in viale Fratti e viale Mentana: arrestato 26enne

2commenti

tg parma

Via Marmolada: si fingono avvocato e maresciallo per truffare anziani Video

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

14commenti

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

carabinieri

Borseggia anziano sul bus: arrestato un senegalese

5commenti

Mercato

Guazzo, niente Modena

sabato

Per tenere viva la Curva Nord torna la riffa dei Boys

1commento

Gazzareporter

Massimo Mari: "Parma, inverno"

Wopa

I genitori omosessuali fra difficoltà e pregiudizi

Presentato libro a Parma in un dibattito moderato da Chiara Cacciani

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

1commento

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

8commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

1commento

EDITORIALE

L’America di mio padre cinquant'anni dopo

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

TRAGEDIA

Le immagini terribili dell'hotel Rigopiano Gallery

FRANCIA

Bimba di 14 mesi sbranata dal rottweiler della sua famiglia

SOCIETA'

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

Pescara

Cantante del "Volo": "Dovevo essere all'hotel Rigopiano"

SPORT

Moto

La nuova Yamaha di Rossi: le foto

RUGBY

Grande festa per la città di Parma: Zebre contro London Wasps Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta