22°

32°

Quartieri-Frazioni

Addio a Gino Agostini, i baffi più famosi dell'Oltretorrente

Addio a Gino Agostini, i baffi più famosi dell'Oltretorrente
Ricevi gratis le news
0

Lorenzo Sartorio
Per tutti di là dall'acqua, dov' era conosciuto e stimato, era il popolare «baffo elettrico» in virtù dei quei baffi da artista che  di cui andava  particolarmente fiero. Gino Agostini, per tanti anni «anima» del circolo «Aquila Gigole» di piazzale Inzani, è morto nei giorni scorsi all’età di 83 anni.
Sembrava uscito dalle pagine di un vecchio libro di storia, Gino, e se avesse indossato l’uniforme con la tradizionale giubba bianca, «kappe» con visiera abbassata sulla fronte, fucile con baionetta innestata, sarebbe stato il sosia perfetto di un austero e intransigente sergente asburgico.
Felinese di nascita, ma parmigianissimo di adozione, di «militare», Agostini, non serbava che il lontanissimo ricordo della naja.
Due occhi vispi e pungenti da persona furba e attenta, un sorriso che metteva subito a proprio agio, un’affabilità tipica del gran signore, Agostini (di patriarcale famiglia originaria di Ravarano), per anni gestì  in strada Imbriani un magazzino di carta da macero.
Sposato con Lucia, padre di Roberto e Giovanna,  era considerato, a ragione, il factotum del circolo di piazzale Inzani ed invece di inquadrare e mettere in riga plotoni di soldati, il più delle volte, doveva improvvisarsi  anche cantiniere,  sistemando  pazientemente un «esercito» di bottiglie di bianco e rosso che riposavano tra le muffe della fresca cantina oltretorrentina in compagnia di  salumi «casalini».
Appassionato cicloamatore, fino a che la salute glielo ha consentito, socio dell’associazione «Ruote a Raggi»,  che raccoglie appassionati di auto e moto d’epoca, Gino,  per tanti anni,  fu il simbolo e l’anima  del suo circolo.
Dell’Oltretorrente conosceva tutto, il suo borgo (Pietro Cocconi), per lui, non aveva segreti e, quando poteva concedersi un attimo di pausa, amava ascoltare brani di liscio e canzoni anni Sessanta proposte dalla sua «prediletta»: la brava e simpatica cantante parmigiana Titti Bianchi.
«I miei baffi? Una tradizione di famiglia - amava ripetere Gino - mio nonno e mio padre li portavano ed anch’io non ho voluto essere da meno. E poi la gente è abituata a vedermi così».
I baffi di Gino, infatti, erano davvero un segno distintivo di una persona simpatica e gradevole al punto di rappresentare un nostalgico «respiro asburgico» nella «petite capitale» del  terzo millennio.
I funerali si svolgeranno venerdì alle 11.30 partendo dall’Ospedale Maggiore per il Tempio di Valera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

2commenti

weekend

Un sabato tra amor, musica e... castelli di sabbia: l'agenda

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

13commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TERRORISMO

Barcellona: per la polizia sono tutti morti i quattro ricercati. Forse in Francia l'autista-killer

terrorismo

Barcellona, terza vittima italiana: Carmela, residente in Argentina

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti