15°

Quartieri-Frazioni

Don Salvadori è il nuovo parroco della chiesa del Sacro Cuore

Don Salvadori è il nuovo parroco della chiesa del Sacro Cuore
0

Luca Molinari

Don Paolo Salvadori è il nuovo parroco del Sacro Cuore. Ieri  mattina il vescovo Enrico Solmi ha celebrato la solenne messa d’ingresso, anche se in realtà il giovane sacerdote trentasettenne - incaricato per la Pastorale giovanile della diocesi - si occupa da tempo della parrocchia di piazzale Volta, retta per diversi decenni  da monsignor Azzolini.
La nomina ufficiale a fine estate
 Nominato parroco della chiesa cittadina a fine estate, don Salvadori in precedenza - dopo le dimissioni di monsignor Achille Azzolini, vicario generale della diocesi e parroco del Sacro Cuore per trentatre anni, ora nominato parroco emerito di quella che è stata per così tanto tempo la sua chiesa – ha ricoperto l’incarico di amministratore parrocchiale e, prima ancora, quello di vice parroco. 
La lettura della bolla di nomina ha anticipato il saluto di un rappresentante dei parrocchiani. «La comunità del Sacro Cuore – ha affermato, rivolgendosi al vescovo – le esprime il proprio ringraziamento per aver nominato don Paolo successore di don Achille. Si tratta di un dono grande e prezioso che siamo chiamati a condividere. Abbiamo già conosciuto e apprez-
zato don Paolo durante il suo «apprendistato» presso di noi, durante il quale ha saputo conquistare giovani e meno giovani».
L'omelia di monsignor Solmi
 Il vescovo ha quindi iniziato la propria omelia con una serie di ringraziamenti, a partire da quello alla famiglia di don Salvadori. «E’ un grande grazie – ha dichiarato – che si apre alle famiglie cristiane, luogo di riconoscimento e scoperta di tutte le vocazioni». Il secondo grazie è andato invece a monsignor Azzolini. «Rivolgo un particolare ringraziamento a don Achille – ha proseguito – per il servizio finora svolto e che ora porta avanti da parroco emerito. Grazie anche ai padri Saveriani e al servizio che hanno compiuto per questa chiesa, da loro costruita materialmente». Monsignor Solmi si è poi soffermato sul vangelo del giorno, sottolineando come «il Signore valorizza ogni vocazione». L’impegno di don Salvadori d’ora in avanti dovrà essere quello di «portare la salvezza del Signore - ha rimarcato il vescovo - tra le case di questa parrocchia, che ha goduto di doni importanti». «Doni che possono portare frutto – ha proseguito, rivolgendosi ai parrocchiani – soltanto aprendo le vostre case alla parola del Signore».
Il saluto del nuovo parroco
 Al termine della celebrazione don Salvadori, per la prima volta nella veste ufficiale di parroco a tutti gli effetti della chiesa di piazzale Volta,  ha rivolto un ringraziamento al vescovo, ai parrocchiani e al suo predecessore monsignor Azzolini. «La prima speranza – ha spiegato – è quella di vedere una comunità che cresce nella preghiera; una famiglia che prega tanto con un cuore e un’anima sola». «La seconda – ha concluso - è che la nostra preghiera ci faccia diventare una comunità che ascolta il vangelo e lo mette in pratica nella propria realtà quotidiana». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Le serate special al Cafè 47

Era qui la festa

Le serate special al Cafè 47

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

LANGHIRANO

Frontale a Pilastro, nessun ferito grave

soccorso alpino

Pietra di Bismantova, il ferito è un 43enne di Carpi Il video del salvataggio

Cede un chiodo durante la ferrata: cade nel dirupo

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

1commento

CULTURA

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

14commenti

Tg Parma

Tariffa rifiuti in aumento? Federconsumatori: "Una beffa" Video

1commento

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

4commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

1commento

PARMA CALCIO

Intitolato a Tito Mistrali il campo da calcio di via Taro

Esordì nel 1925. Era il bomber con la "retina"

1commento

LEGA PRO

Sotto di 2 gol, il Pordenone ne segna 7 e aggancia il Parma! Domani crociati a Gubbio

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Sentenza

Multa ingiusta. E stavolta è Equitalia che deve pagare

3commenti

Formaggio

La grana del grana

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

10commenti

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

Medicina

L'osteopatia nella cura della endometriosi

Da uno studio fatto a Parma nuove speranze per combattere una malattia che colpisce il 10% delle donne in età fertile

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

TREVISO

Si rovescia il pedalò: annega 18enne. Salva la fidanzata

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

Motogp

Qualifiche annullate, griglia basata sulle libere: Vinales in pole, Rossi lontano

Rugby

Il Munster passa al "Lanfranchi", Zebre battute

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa