brescello

'Ndrangheta: nuovi guai per la famiglia Grande Aracri

'Ndrangheta: nuovi guai per la famiglia Grande Aracri
Ricevi gratis le news
0

 

Nuovi guai per la famiglia Grande Aracri. Dopo il recente provvedimento di sequestro preventivo di beni per un ammontare di tre milioni di euro emesso nei confronti del pregiudicato Francesco Grande Aracri 59enne residente a Brescello, ritenuto elemento apicale dell’articolazione 'ndranghetista riconducibile alla cosca Grande Aracri di Cutro, lo stesso 59enne e suoi due figli sono finiti nei guai per aver occupato abusivamente un’area demaniale adibendola a magazzino e deposito di beni delle loro aziende, ora sequestrata.
 I carabinieri di Brescello e di Reggio Emilia hanno infatti denunciato alla Procura reggiana il 59enne e suoi due figli di 30 e 23 anni, in quanto ritenuti responsabili del reato di concorso per invasione di terreni ed edifici.
 Per Francesco Grande, il reato è aggravato in quanto compiuto da persona oggetto di misura di prevenzione antimafia. Secondo le risultanze investigative, i tre avrebbero occupato in modo sistematico ed arbitrario l’area demaniale posta in Via Breda Vignazzi nel territorio del comune della bassa reggiana, con mezzi d’opera e numerosi attrezzi per uso edile, nonché con materiale da costruzione e di risulta. 
Si sarebbero anche riservati tale spazio al loro esclusivo uso, delimitandola con reti metalliche e da cantiere. Nell’ambito delle indagini altri due imprenditori (un ventitreenne ed una trentasettenne)  sono stati denunciati per lo stesso reato avendo anche loro occupato con materiale delle loro rispettive aziende la stessa area demaniale. 
Nuovi guai per la famiglia Grande Aracri. Dopo il recente provvedimento di sequestro preventivo di beni per un ammontare di tre milioni di euro emesso nei confronti del pregiudicato Francesco Grande Aracri 59enne residente a Brescello, ritenuto elemento apicale dell’articolazione 'ndranghetista riconducibile alla cosca Grande Aracri di Cutro, lo stesso 59enne e suoi due figli sono finiti nei guai per aver occupato abusivamente un’area demaniale adibendola a magazzino e deposito di beni delle loro aziende, ora sequestrata. I carabinieri di Brescello e di Reggio Emilia hanno infatti denunciato alla Procura reggiana il 59enne e suoi due figli di 30 e 23 anni, in quanto ritenuti responsabili del reato di concorso per invasione di terreni ed edifici. Per Francesco Grande, il reato è aggravato in quanto compiuto da persona oggetto di misura di prevenzione antimafia. Secondo le risultanze investigative, i tre avrebbero occupato in modo sistematico ed arbitrario l’area demaniale posta in Via Breda Vignazzi nel territorio del comune della bassa reggiana, con mezzi d’opera e numerosi attrezzi per uso edile, nonché con materiale da costruzione e di risulta. Si sarebbero anche riservati tale spazio al loro esclusivo uso, delimitandola con reti metalliche e da cantiere. Nell’ambito delle indagini altri due imprenditori (un ventitreenne ed una trentasettenne)  sono stati denunciati per lo stesso reato avendo anche loro occupato con materiale delle loro rispettive aziende la stessa area demaniale. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

"Indietro tutta 30 e lode!" sfiora i 4 milioni di spettatori

televisione

"Indietro tutta" sfiora i 4 milioni di spettatori Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Imu e Tasi, lunedì si chiudono i conti

L'ESPERTO

Imu e Tasi, entro lunedì il saldo. Tutto quello che c'è da sapere

di Daniele Rubini*

Lealtrenotizie

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

1commento

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

coin e decathlon

Due furti in negozi sportivi, tre ragazzi denunciati

3commenti

VIA GORIZIA

Apre la portiera dell'auto e un uomo lo minaccia con un coltello: un arresto per rapina

Il giovane minacciato è fuggito e ha chiamato i carabinieri. In manette un tossicodipendente

1commento

capodanno

Ecco le locandine: Fedez si fa. Ma dove? Domani la risposta

1commento

REPORTAGE

A Lentigione, dove si lotta con il fango

solidarietà

"Parma facciamo squadra" in campo per i bimbi poveri

Campagna fondi al via: Barilla, Chiesi, Fondazione Cariparma e Forum Solidarietà in prima linea

GAZZAREPORTER

Problemi alle luminarie: vigili del fuoco in via D'Azeglio Foto

SALSOMAGGIORE

Il rottweiler abbaia e scaccia i ladri

BANCAROTTA

Crac Spip: in 4 pronti a patteggiare, per altri 3 rito abbreviato

INFOMOBILITY

Sosta e transito nelle Ztl: ecco come rinnovare il permesso per il 2018 

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

Monza

Trovato il cadavere dell'ex calciatore Andrea La Rosa: era nel bagagliaio di un’auto

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS