23°

32°

Fuoriporta

Un weekend all'insegna del Medioevo in Val d'Enza

Un weekend all'insegna del Medioevo in Val d'Enza
Ricevi gratis le news
0

Tutti gli appuntamenti del fine settimana a Parma e provincia sono nell'inserto Gazzetta Weekend, in edicola ogni venerdì con il nostro quotidiano. Per chi volesse curiosare fuori provincia... ecco alcune segnalazioni. 

 

Duecento figuranti per l'autunno medievale a San Polo d'Enza. Sabato 20 e domenica 21 settembre, oltre 200 figuranti tra armati, villici, musici, sbandieratori, giullari, giocolieri e mangiafuoco riporteranno indietro nel tempo il borgo medievale del castello di San Polo d'Enza per rivivere gli anni del dominio degli Estensi ed in particolare l’apertura del Canale Ducale realizzato dal duca Borso d’Este dopo il 1450.
In particolare saranno coinvolte le contrade di Monticelli, della Corte e di Borgoleto, il gruppo storico dei Villici, il gruppo Arcieri della Notte di Reggio, e il gruppo “La Rosa d’acciaio”. La manifestazione si terrà all’interno del borgo che attornia il castello di San Polo, sarà un’occasione unica per camminare tra dame, cavalieri, popolani, bancarelle, nella ricostruzione storica di un vero e proprio villaggio medievale che di sera si animerà con fiaccole, musica e spettacoli. Si potrà anche mangiare nelle taverne e nei punti ristoro a tema.
Il borgo del castello avrà due ingressi: uno sotto alla Torre dell’Orologio e l’altro alla rotonda dell’ex Tartaruga. Il costo di accesso è di 3 euro per gli adulti; gratuito per bambini fino a 12 anni e per i diversamente abili.
Sabato 20 settembre si comincia alle 16 con gli sbandieratori della Contrada di Monticelli, combattimenti e spettacoli del gruppo “La Rosa d’Acciaio”; il tiro con l’arco storico del gruppo di Arcieri della Notte di Reggio, gli sbandieratori della Contrada della Corte; e il villaggio dei villici con gli antichi mestieri. Alle 21 rappresentazioni teatrali “Nel medioevo tutto può accadere” a cura della Contrada di Borgoleto e “Il solstizio del male” con il gruppo “La Rosa d’acciaio”. Bandiere infuocate “Ignis pestis 1347”, rievocazione della peste nera della Contrada della Corte.

Domenica 21 settembre, dalle 10 apertura festa con combattimenti e spettacoli del gruppo “La Rosa d’Acciaio”; tiro con l’arco storico del gruppo Arcieri della Notte di Reggio; spettacolo sbandieratori Contrada della Corte; villaggio villici con vecchi mestieri; spettacolo teatrale della Contrada di Borgoleto e spettacolo itinerante di giullari.
Alle 14,30 rievocazione storica “Il duca Borso d’Este inaugura il canale con lancio dei fiori” e sfilata in costume per il centro del paese; seguiranno combattimenti e spettacoli del gruppo “La Rosa d’Acciaio”; il tiro con l’arco degli arcieri della Notte; spettacolo di sbandieratori della Contrada della Corte; il villaggio dei villici con gli antichi mestieri e la replica dello spettacolo “Il solstizio del male” del gruppo “La Rosa d’Acciaio”. La festa si chiuderà alle 22.


L’Arcano di Matilde a Canossa con la mostra di Stefano Brianti. Tarocchi d’arte a Canossa questo fine settimana: la mostra pittorica a tecnica mista dell’artista/pittore parmigiano Stefano Brianti ci attende con i suoi 22 Arcani maggiori liberamente ispirati ai tarocchi di Marsiglia. L’inaugurazione è prevista per domenica 21 settembre alle 18 nel centro turistico Andare a Canossa. Testi a cura di Federica Soncini. Al termine, per chi vorrà continuare la serata, è prevista la cena degustazione in compagnia degli autori, con i prodotti tipici della Strada dei Vini e dei Sapori. 

I Tarocchi sono uno strumento antichissimo di conoscenza e gli Arcani Maggiori sono archetipi ancestrali che riflettono il gioco dell’esistenza dove macrocosmo e microcosmo coincidono ed interagiscono. Sono anche immagini potenti che recano in sé una grande fascinazione e che da sempre hanno suscitato la curiosità e l’indagine a parte di studiosi (vedi Jung) e grandi Artisti. Negli Arcani di Stefano Brianti coesistono tutti i personaggi e le vicende della storia di Matilde di Canossa, in primis il Papa e l’Imperatore,
protagonisti dell’incontro a Canossa e dell’episodio del Perdono che segnò la storia. L'artista, reduce dal successo della mostra “Die Mauer, il Muro 1961-89” a Parma, continua la sua passione per la storia con questa nuova mostra di Arcani Matildici in linea di continuità con quella che tenne nel Comune di Casole d’Elsa nel 2006, sulle contrade del Palio di Siena in libera associazione con le immagini tratte dagli Arcani Maggiori. Durante l’inaugurazione verrà proiettato su maxischermo il video della mostra senese.

Bussola
Costo: ingresso libero
Quando: la mostra è visitabile tutti i giorni, eccetto lunedì e martedì, dal 21 settembre a dicembre 2014
Orari: dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18,30 nel centro turistico Andare a Canossa (www.andareacanossa.it);
Contatti per info: 0522.877239 e 333.4419407

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

neviano

Attenzione, attraversamento cinghiali. Riuscite a contarli tutti? Video

2commenti

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

spagna

Barcellona, la polizia: "Cellula smantellata". La Catalogna smentisce

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti