-5°

Carabinieri

Prostitute e trans fra Reggio e Parma: weekend di controlli, due rumene denunciate

Prostituzione: foto d'archivio

Prostituzione: foto d'archivio

3

Quello appena trascorso è stato un weekend di controlli notturni lungo le strade reggiane del sesso a pagamento: sono più di venti le prostitute e i viados – in larga parte dell'Ecuador, ma anche colombiani e cileni – controllati dai carabinieri. Alcuni di loro sono stati multati dai carabinieri perché si offrivano agli automobilisti in modo molesto. Due prostitute rumene sono state portate in caserma e denunciate: avevano un foglio di via obbligatorio dal comune di Reggio Emilia con divieto di ritorno per tre anni ma non l'hanno rispettato. Alcune prostitute sprovviste di documenti sono state portate in caserma per verificare la regolarità della loro presenza in Italia.

La notte di controlli ha confermato la mappa tracciata nei recenti blitz condotti dai carabinieri reggiani lo scorsa estate: la mappa del sesso rimane ben definita con l’aumento nei fine settimana dei trans, originari del Sudamerica, che giungono dall'hinterland milanese. Conferme giungono anche dalle “passeggiatrici” rumene, subentrate ormai alle albanesi. Sulle strade non c’è traccia di prostitute italiane, dicono i militari, mentre chi a Reggio cerca le nigeriane si sposta nel Parmense.
Le cinesi si prostituiscono soprattutto nella zona della stazione ferroviaria di Reggio Emilia, adescando i clienti nelle strade attorno a piazzale Marconi per poi portarli nei loro appartamenti in zona. Nel weekend, i controlli dei carabinieri sono partiti dalla tangenziale di Reggio in direzione di Parma e sono continuati lungo tutte le strade attorno alla via Emilia. E, come sempre in questi casi, non sono mancate le imbarazzate giustificazioni dei clienti, che hanno cercato in ogni modo di spiegare la loro presenza in quelle zone per evitare di essere identificati.

Le verifiche e le azioni di "disturbo" sulle strade del sesso a pagamento, annunciano dal Comando provinciale dei carabinieri di Reggio, continueranno anche nei prossimi weekend per arginare il fenomeno e combattere il degrado in diversi quartieri della città. 


Le mogli al mare, i mariti a prostitute: il blitz di agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • cambogiano

    07 Ottobre @ 11.28

    e liberalizziamo anche la cannabis e che cazzo, basta con questo moralismo cattolico che quotidianamente viene sventolato solo per facciata e convenienza, si prenda coraggio e si legalizzino le case chiuse e cannabis REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT: è una sua considerazione e una sua opinione personale.

    Rispondi

  • Andrea

    06 Ottobre @ 20.27

    Ma che mandarle/i a casa o denunciarli, legalizziamo la prostituzione e facciamoli pagare le tasse aiuteranno lo Stato! E poi perché io che lavoro onestamente devo pagare le tasse e queste/i non pagano nulla? Ma gli Italiani non dovrebbero essere uguali davanti alla Legge? E al fisco? Pagano solo i c****! Ma scusate!!!

    Rispondi

  • Biffo

    06 Ottobre @ 18.23

    Che significa mai che le poveracce si offrivano agli automobilisti in modo molesto? Forse danno più fastidio i parcheggiatori abusivi e chi insiste per avere un obolo, fuori dai supermarket! Ognuno si fa pubblicità come può...

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Hub Café: il party messicano

Pgn feste

Hub Café: il party messicano Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Ecoincentivi per auto metano o gplmetanogp

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

5commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

24commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

9commenti

Sport

Il Parma Calcio avrà la gestione dello stadio Tardini per 8 anni

1commento

Calcio

Presentato Frattali, nuovo portiere del Parma Video

Mercato: Faggiano promette sorprese per la settimana prossima

Parma

Camion in fiamme: problemi in tangenziale nel pomeriggio

Neve e terremoto

Partiti altri mezzi e volontari da Parma per l'Italia centrale Foto

Il Soccorso Alpino è impegnato ad Arquata del Tronto

2commenti

Tg Parma

Polizia Municipale: festa del patrono all'insegna della lotta al degrado Video

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

4commenti

Fidenza

Meningite, la 14enne è fuori pericolo

colorno

La messa di don Mazzi per ricordare Filippo

TV PARMA

Primarie del centrosinistra: i candidati scenderanno a tre? Video

1commento

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: 24,5 milioni inviati all'estero in 6 mesi  Video

Gli indiani superano i romeni 

17commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

5commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

WASHINGTON

Trump ha giurato: è il nuovo presidente

rigopiano

Quello spazzaneve che non è mai arrivato

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta