Fotografia

Storia del pittore Ghizzardi e di una civiltà nelle immagini inedite di Berengo Gardin

Alla Casa Museo Belvedere di Boretto

Storia del pittore Ghizzardi e di una civiltà nelle immagini inedite di Berengo Gardin

Gianni Berengo Gardin

0

Alla Casa Museo «Al Belvedere Pietro Ghizzardi» di Boretto, fino al 29 giugno, una mostra, realizzata nell’ambito del Festival Fotografia Europea in corso a Reggio Emilia, propone, per la prima volta al pubblico un patrimonio unico e prezioso: 15 scatti inediti degli anni Settanta realizzati dal fotografo Gianni Berengo Gardin ed appartenenti all’Archivio Storico della Casa Museo. Sono opere di straordinaria potenza espressiva, in cui è immortalata l’essenza di Pietro Ghizzardi, in una narrazione che è al contempo privata e collettiva, poiché, attraverso le immagini della quotidianità viene registrato il ‘canto del cigno’ di una civiltà, l’inesorabile perdita delle radici che profondamente legano l’uomo alla terra.
Inoltre, le fotografie del celebre fotografo ligure, vincitore di World Press Photo e del Leica Oskar Barnak Award, grazie all’allestimento nella sala principale della casa museo, hanno la possibilità di dialogare direttamente con le opere del pittore attraverso un confronto iconografico immediato di grande suggestione.
Quando Gianni Berengo Gardin incontrò quasi per caso la vicenda e la persona di Pietro Ghizzardi, era il 1975. Si trovava nella Bassa reggiana, accompagnato dal luzzarese Cesare Zavattini, per documentare il secondo atto della ricerca intrapresa dal regista nei primi anni Cinquanta nel fotolibro Un Paese.
Durante il soggiorno avvenne l’incontro tra l’occhio del fotografo e la frugale e umile esistenza dell’artista presso la “Piccola Galleria” di Boretto, la casetta-studio di Ghizzardi di via Anteo Carrara, così chiamata poiché sia sulle pareti all’interno che sul muro del cortile erano esposte le opere del pittore, realizzate con colori auto-prodotti da elementi naturali su cartoni da imballaggio di recupero.
Gli scatti di Berengo Gardin, catalizzano l’essenza dell’esistenza di Ghizzardi, ex contadino senza terra, discendente di una secolare stirpe anonima di contadini fittavoli e futuro vate, in Mi richordo anchora ed altre opere, della disgregazione che sarebbe insor ta dal progressivo allontanarsi dell’umanità dalla propria origine naturale.
Per alcuni giorni Berengo Gardin visse a stretto contatto con Pietro Ghizzardi, cogliendo, attraverso le sue immagini, rigorosamente in bianco e nero, il suo occhio attento al mondo ed alle diverse realtà, gli aspetti più profondi della pacifica “resistenza” dell’artista alla vita di massa che si andava imponendo, una silenziosa ribellione condotta nel nome del primato della terra e della verità dell’esistere.

A quarant'anni di distanza da quell’incontro, queste immagini inedite, diventano un ideale fil rouge tra il senso della parabola artistica del pittore, gli scatti di uno dei maggiori nomi della fotografia internazionale ed il tema dell’edizione del festival, «Effetto Terra».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)