12°

Villa Minozzo

Messa in suffragio del Duce: polemiche nel Reggiano

Benito Mussolini

Benito Mussolini

Ricevi gratis le news
41

Una messa in suffragio di Benito Mussolini: questa l’iniziativa di un privato cittadino di Villa Minozzo (Reggio Emilia), Angelo Riccobaldi, che sta suscitando polemiche nella montagna del Reggiano. La vicenda diventa di pubblico dominio qualche giorno fa, quando sul bollettino parrocchiale del comune montano, nella programmazione di messe a suffragio, spunta il nome di Benito Mussolini: una messa a lui dedicata è in programma per il 30 aprile.
L’iniziativa ha suscitato lo sdegno dei cittadini della zona, terra di partigiani e antifascisti: il comune di Villa Minozzo è medaglia d’argento al valor militare per gli eventi legati alla Resistenza. «Un'iniziativa - ha detto il sindaco di Villa Minozzo Luigi Fiocchi - che non coinvolge nessuno, che non merita nessun commento. Anzi, si commenta da sola».
Il vescovo di Reggio Emilia-Guastalla Massimo Camisasca ha annunciato che non annullerà il rito ma fonti vicine alla curia riferiscono che presto avrà un confronto con il parroco del paese don Giovanni Valentini: la pubblicazione del nome di Benito Mussolini tra i defunti da ricordare sul bollettino parrocchiale, infatti, costituirebbe una "omissione di riservatezza" che espone la cerimonia religiosa al rischio di strumentalizzazioni politiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • LaoTzu

    27 Aprile @ 06.37

    Cattolici e fascisti... un connubio perfetto...

    Rispondi

  • gigiprimo

    26 Aprile @ 23.20

    vignolipierluigi@alice.it

    Vede signor Balestrazzi, Lei sa chi sono, mia madre vittima del famoso 'pippo', senza una gamba, fu messa al muro e rischiò di brutto, in via Corso Corsi. La sua colpa? forse, era quella di andare in chiesa, o forse di essersi adeguata al clima per mantenere tre figli e con lo stipendio di un commesso. Però fra quelli che la misero al muro c'erano persone che facevano la 'borsa nera' perché lavoravano nello stato, e diventarono bravi compagni. Quindi sarebbe ora che la 'misericordia ' che a suo tempo mi insegnò venisse applicata a tutti.

    Rispondi

  • andres

    26 Aprile @ 22.46

    blasphemer@libero.it

    è normale che i comunistacci reggiani, non democratici, non rispettino una messa ad un cristiano.

    Rispondi

  • gigiprimo

    26 Aprile @ 20.29

    vignolipierluigi@alice.it

    Vede signor Balestrazzi, Lei sa chi sono, mia madre vittima del famoso 'pippo', senza una gamba, fu messa al muro e rischiò di brutto, in via Corso Corsi. La sua colpa? forse, era quella di andare in chiesa, o forse di essersi adeguata al clima per mantenere tre figli e con lo stipendio di un commesso. Però fra quelli che la misero al muro c'erano persone che facevano la 'borsa nera' perché lavoravano nello stato, e diventarono bravi compagni. Quindi sarebbe ora che la 'misericordia ' che a suo tempo mi insegnò venisse applicata a tutti.

    Rispondi

  • Gianni Cesari

    26 Aprile @ 19.54

    giannicesari

    La Misericordia di Dio non è per pochi eletti e non ha colore politico. Certo la provincia di Reggio è un po' particolare, le polemiche sul Duce sono direi ovvie, scontate. Basta poco in quei luoghi per rendere vivace la vampa del dibattito politico...ma, in fondo in fondo....molto in fondo, sono bravi ragazzi anche loro.

    Rispondi

Mostra altri commenti

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

'A Ciambra' escluso dalla corsa agli Oscar

cinema

"A Ciambra" escluso dalla corsa agli Oscar

Karma: la notte di J.L. David

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus

parma

Star Wars: i personaggi della saga... al Campus Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I regali di Natale per lui

PGN

I regali di Natale per lui

Lealtrenotizie

Il Marconi piange Giulia

LUTTO

Il Marconi piange Giulia

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

Copermio

«Pensavamo di morire annegati. Mio figlio vivo grazie al maresciallo»

Processo

«Spese pazze» in Regione, assolti Ferrari e Garbi

oltretorrente

Marcia antirazzista dopo il pestaggio. In corteo con Said

Abdul, il suo dipendente aggredito: non riesco ancora a capire perché ce l'avessero con me

1commento

Dopo piena

Lentigione, gli sfollati a casa per Natale

Montagna

Corniglio, si pensa a una eventuale «class action» contro Enel

Tg Parma

Striscioni al Marconi per ricordare Giulia Video - Foto

Il noto ex calciatore

Cosa manca a Beckham dell'Italia? La trattoria Cocchi di Parma

1commento

Colorno

Oltre un milione di danni per l'Alma

Colorno (e Lentigione), si lavora per tornare alla normalità. Il punto della situazione

A Lentigione un pensionato è morto mentre spalava il fango

ghiaccio

Montagna, dopo tre giorni ci sono ancora famiglie senza elettricità

1commento

anteprima gazzetta

Un'altra vittima innocente: "Possiamo migliorare le condizioni nelle strade"

2commenti

LUTTO

Giulia, 15 anni e tanta voglia di vivere

3commenti

lentigione

I lavori sull'argine dell'Enza visti dal drone Video

Ricerca

Centri storici: quello di Parma tra i più dinamici in Italia

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

1commento

ITALIA/MONDO

carabinieri

Traffico rifiuti a Livorno, sei arresti. Intercettazioni choc: "I bambini? Che muoiano"

1commento

Francia

Scontro treno-scuolabus, "21 alunni feriti gravi"

SPORT

Calciomercato

Parma, Faggiano rinnova: "Il progetto va avanti"

tg parma

Ospedale dei bambini: i giocatori del Parma diventano... Babbo Natale Video

SOCIETA'

dopo la piena

Ecco com'è oggi Colorno: il video dall'alto

social network

Il selfie della ragazza con cancro alla pelle: la campagna di prevenzione è virale

MOTORI

NOVITA'

Nuova Audi RS4 2017, il ritorno del V6 biturbo

MOTO

La prova: Kawasaki Z900RS