24°

sala baganza

Gli alluvionati di Sala Baganza: nessuna politica di prevenzione

I membri del comitato «11 giugno 2011» accusano il Comune di immobilismo

Uno dei danni creati dall'alluvione del 2011

Uno dei danni creati dall'alluvione del 2011

0

 

SALA BAGANZA - In un momento in cui maltempo, frane e allagamenti stanno devastando molti territori italiani, ma soprattutto stanno attaccando la nostra provincia, il comitato alluvionati salesi dell’11 giugno 2011 lancia nuove accuse all’amministrazione comunale, rea, a suo dire, di «immobilismo nella prevezione».

«Sicurezza»
Il comitato sottolinea come «senza la certezza di sentirsi al sicuro nell’ambiente in cui vivono, i cittadini e il paese non hanno futuro. Se rischio c’è, non è forse compito delle amministrazioni comunali in primis applicare una politica attiva di convivenza con il rischio, con sistemi di allerta e piani di Protezione civile aggiornati, testati e conosciuti dalla popolazione ?».

Il coordinatore
Gli alluvionati del comitato, tramite il cordinatore Nicola Luberto hanno affermato «dopo l’alluvione che ha colpito il nostro territorio l’11 giugno 2011 e considerando che viviamo in una delle regioni che ha la maggiore criticità geologica nazionale (elaborazioni Ispra 2012), ci aspettavamo che una politica di difesa e manutenzione del territorio, di prevenzione del rischio e di informazione alla cittadinanza diventasse prioritaria. Invece, passata la somma urgenza, abbiamo assisto al nulla. Ci eravamo illusi che, dopo le esperienze negative, l’amministrazione locale invertisse la rotta e si adoperasse per mettere in atto quello che, tra l’altro, è prescritto dalla legge». Gli alluvionati salesi, inoltre, precisano che «Franco Gabrielli, capo dipartimento della Protezione civile, in una nota diramata a tutti i prefetti e autorità competenti nel 2012 aveva affermato la necessità che ciascun comune approvasse, ai sensi della L.100/2012, entro l’11 ottobre 2012 il piano di emergenza comunale provvedendo alla verifica e all’aggiornamento periodico» ed accusano il Comune di non essersi adeguato alle direttive.

«Rammarico e rabbia»
«Dobbiamo constatare con rammarico e rabbia che nel nostro Comune, con il silenzio di tutti i componenti del consiglio comunale, siamo all’anno zero: sono state fatte cadere nel nulla le varie richieste avanzate al sindaco, non solo dal comitato alluvionati, ma dallo stesso ex capogruppo di maggioranza Nicola Maestri che con un’interpellanza impegnava l’amministrazione a fare di tutto per informare i cittadini sui rischi di nuove calamità. Ciò denota una scarsa sensibilità dell’attuale amministrazione a mettere in atto quello che le leggi in materia di tutela della salute dei cittadini prescrivono e impongono». Luberto ha aggiunto: «Si invoca sempre la scarsità di risorse, patto di stabilità e altro: menzogne che hanno le gambe corte. Per fare piccoli passi a livello locale basterebbe la volontà vera di creare consapevolezza nelle persone (fare cultura ambientale ) attraverso assemblee di quartiere, volantinaggio, sistemi di allertamento sonoro. Sono piccole cose ma possono invertire il senso di abbandono e avvicinare la popolazione alla consapevolezza di sentirsi vicini e partecipi alla vita democratica. Se ogni cittadino è tenuto ad osservare i vari regolamenti (pena sanzioni), non si comprende come un amministratore possa esserne esonerato».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Samsumg volta pagina, affida il rilancio al Galaxy S8

hi-tech

Samsung, esce il Galaxy S8: lo smartphone del rilancio

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

Bimbi

virale

Il padre che veste quattro baby in un sol colpo Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria degli Argini

Osteria degli Argini

CHICHIBIO

«Osteria degli Argini», tutto fatto in casa con cura

Lealtrenotizie

Arrestato studente con 60 grammi di «fumo»

VIA VERDI

Arrestato studente con 60 grammi di «fumo»

Medesano

Omicidio-suicidio a Felegara, il ricordo degli amici: "Due coniugi legatissimi" 

SAN LAZZARO

Medico aggredito e rapinato nel suo studio

3commenti

TRAVERSETOLO

Il rock «di centrodestra» del Primo Maggio

Ozzano

Vandali al cimitero: auto danneggiate

Calcio

Parma, l'abbraccio dei tifosi

violenza sulle donne

Sviene al lavoro: era stata massacrata di botte dall'ex. Arrestato il 32enne

La donna ora versa in gravissime condizioni e si teme per la sua vita

4commenti

TORNOLO

Don Massimo lascia le sue cinque parrocchie

"Quarta Categoria"

Oggi un derby "Special": Reggiana-Parma

TERENZO

L'Asiletto, i bimbi a scuola dalla natura

Incidente

Via Montanara, scontro tra quattro auto

Un ferito non grave trasportato al Maggiore. La strada chiusa per un'ora

Molinetto

Supermercato: mette in vendita salumi inserendo nel prezzo la tara. Denunciato

4commenti

lutto

E' morta Alice Borbone-Parma, la nipote dell'ultimo duca di Parma Foto

1commento

intervento

Pellacini: "Comune e Provincia svendono quote delle Fiere di Parma"

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

dramma

Felegara, con un coltello uccide la moglie malata e si suicida Foto Video

I corpi di Wilma Paletti e Gianfranco Carpana ritrovati dai figli

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Dal cinema italiano segnali di primavera

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

Terrorismo

Sgominata una cellula di jihadisti in centro a Venezia

Stati Uniti

Trump assume la figlia come dipendente federale

SOCIETA'

Chat

Dal velo islamico allo yoga: arrivano 69 nuove emoji

RICETTA

Come preparare i brownies al cioccolato bianco e fondente

SPORT

Sport

Tuffi: Tania Cagnotto verso l'addio

tg parma

D'Aversa: "Serie B ancora raggiungibile". Calaiò: "Serve miracolo"

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon