-4°

alluvione 2011

Regione, approvata la risoluzione sui risarcimenti

Il documento ha ricevuto il sì dell'assemblea regionale. Meo e Favia: "Ora la Giunta non può tirarsi indietro"

Regione, approvata la risoluzione sui risarcimenti
0

Una risoluzione trasversale che ha ricevuto un sì  trasversale. Oggi l'Assemblea regionale ha approvato il documento che impegna la Giunta Errani a garantire i risarcimenti agli alluvionati di Sala Baganza, Collecchio e Fornovo. Ad annunciarlo sono i due consiglieri regionali Gabriella Meo (Verdi) e l'indipendente Giovanni Favia che hanno firmato il documento insieme a Luigi Giuseppe Villani


“Oggi l’Assemblea legislativa regionale ha approvato due risoluzioni che in sostanza chiedono la stessa cosa e cioè di non dimenticare gli alluvionati di Sala Baganza e di garantire il loro diritto al risarcimento dei danni - spiega la Meo che proprio in aula ha ricordato l’evento alluvionale di tre anni fa - Con il voto odierno, trasversale agli schieramenti politici, abbiamo impegnato la Giunta regionale ad intervenire presso il Governo per rivendicare il diritto al risarcimento dei danni provocati dall’alluvione, per reperire le risorse necessarie alla realizzazione di tutti gli interventi occorrenti per la messa in sicurezza idraulica dei territori dei tre comuni parmensi e, se necessario, a indennizzare con risorse proprie i danni causati dal quel tragico evento, con la sola esclusione dei danni già risarciti da eventuali polizze assicurative.”

“L’alluvione del 2011 – continua Meo – è stata l'unica sul territorio italiano che non ha avuto la dichiarazione di stato di calamità naturale, lasciando i cittadini danneggiati nell’impossibilità di sperare in risarcimenti. E’ questo un passo ulteriore nel lungo cammino intrapreso, assieme ai cittadini dei territori colpiti riuniti nel comitato “11 giugno”, per chiedere che l’evento calamitoso non venga lasciato cadere nell’oblio e la Regione si impegni con la stessa efficacia che ha dimostrato in tutti i gravi casi che hanno colpito il nostro territorio in questi ultimi anni.”

"Si tratta di un risultato molto importante - commenta Favia - e che di fatto smentisce quanto affermato solo pochi giorni fa dall'assessore Gazzolo in risposta a una mia interrogazione. Adesso la Giunta non ha più scuse per continuare ad ignorare una tragedia che ha sconvolto la vita di centinaia di persone". La risoluzione approvata, assieme ad un'altra presentata dei consiglieri di maggioranza, impegna la Giunta anche a "reperire le risorse necessarie alla realizzazione di tutti gli interventi occorrenti per la messa in sicurezza idraulica dei territori dei comuni parmensi di Sala Baganza, Collecchio e Fornovo Taro, e se necessario indennizzare, in prima istanza, con risorse proprie i danni causati dall’alluvione, con la sola esclusione dei danni già risarciti da eventuali polizze assicurative". "In tre anni questi cittadini non hanno avuto un solo centesimo di risarcimento danni - conclude Favia -. Per la Giunta è arriva to il momento di svolgere il proprio dovere fino in fondo. Basta scuse. Come ho sempre detto non erano le risorse il problema più grande da affrontare ma la mancanza di un volontà politica comune. Adesso, con l'approvazione della nostra risoluzione, anche questo ostacolo è stato superato in modo chiaro e netto. Errani e la Gazzolo non possono che prenderne atto".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La serata Plata alle Follie

Pgn Feste

La serata Plata alle Follie Foto

Il dolce e delicato "Equilibrio delle arti": Fabrizio Effedueotto fotografa Alexandrina Calancea

Fotografia parma

Il dolce "Equilibrio delle arti": Alexandrina sul palco Foto

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web

calcio e risate

Juve, nuovo logo. Scoppia l'ironia sul web Gallery

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

Polemica

Strisce e sicurezza: rimpallo di responsabilità

2commenti

Tragedia

Ciao Filippo, amico straordinario

Tragedia

Morto in via Pintor: parenti rintracciati grazie a facebook

Dati Bankitalia

Le rimesse degli immigrati: gli indiani superano i romeni Video

I dati del primo semestre 2016: inviati 24,5 milioni nel mondo dal Parmense

1commento

Mercato

Guazzo, niente Modena

VALMOZZOLA

Entra in casa, raggira e deruba due anziani

QUATTRO ZAMPE

Torrile, il paese dei cani

Salsomaggiore

«Lasciavamo le porte aperte, ora siamo terrorizzati»

Lutto

Addio a Fallica, il chimico gentile

Incidente

Un mazzo di fiori sul banco: così gli amici hanno ricordato Filippo in classe Video

Il sindaco di Langhirano: "Già chieste le strisce pedonali alla Provincia"

1commento

Tragedia

Filippo, una classe in lacrime. E quella pagella che non vedrà mai

Terremoto

Vigili del fuoco e volontari di Parma pronti a partire per l'Italia centrale Video

tg parma

A Parma dai figli, arrestato latitante siciliano che deve scontare 15 anni

incidente

Incidente sul lavoro a Noceto: grave un camionista

IL FATTO DEL GIORNO

La morte di Filippo: oltre al dolore, la rabbia per i mancati interventi per la sicurezza Video

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le follie del nuovo bigottismo

3commenti

CHICHIBIO

"Officina alimentare dedicata"

di Chichibio

ITALIA/MONDO

Italia centrale

Terremoto e neve: un morto. Nuova scossa in serata

PADOVA

Orge in canonica con 9 donne: prete nei guai

SOCIETA'

futuro

L'auto volante diventa realtà, prototipo entro il 2017

AGENDA DELL'AUTO

Bollo auto, ecco cosa bisogna sapere

SPORT

lega pro

Il portiere Frattali è del Parma

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery

PROVA SU STRADA

Peugeot 2008, per chi non si accontenta