17°

30°

MAIATICO

L'eredità di Farinotti: «Cucinate la vita con sentimenti veri»

Augusto riposa nel piccolo cimitero di Maiatico . Il sindaco Merusi: «Era proiettato nel futuro»

L'eredità di Farinotti: «Cucinate la vita con sentimenti veri»
0

«Cucinate la vostra vita con sentimenti veri»: questo è l’insegnamento che Augusto Farinotti, nume tutelare della genuinità, non solo in campo gastronomico, ha lasciato ai tanti amici che si sono dati appuntamento nella chiesa di San Nicolò a Maiatico per tributargli l’ultimo omaggio.
Augusto riposerà per sempre nel piccolo cimitero di Maiatico, un piccolo gioiellino con una vista spettacolare su quelle colline dove ha vissuto e lavorato per oltre trent’anni.
Il grande chef, patron del ristorante La Brace dall’81, ha perso la vita, poche settimane prima di compiere 65 anni, per un malore, nel tardo pomeriggio di lunedì scorso, mentre, a bordo di un trattorino, stava facendo lavori nel terreno della sua casa di Cafragna, una casa a impatto ecologico zero, per la quale aveva lavorato tutta la vita e dove abitava con la famiglia da un anno. E’ stato ritrovato riverso in una cunetta, probabilmente cadutovi dopo essere stato vittima di un malore, mentre il trattore, con la marcia inserita, ha proseguito la sua corsa in un tratto in declivio sino a fermarsi contro ad alcuni alberi.
Ad assistere alla messa funebre, celebrata da Don Giovanni Lommi, parroco di Sala Baganza, una folla di amici, colleghi, «alunni» e semplici clienti che non hanno potuto esimersi dal far riemergere i ricordi personali di «Augustone», rammentandone l’immagine tipica, quella dietro l’amata griglia con la bandana in testa mentre con una maestria fuori dal comune riusciva a portare a termine la cottura perfetta per le carni di altissima qualità di cui lui stesso andava alla ricerca.
«Partecipo in veste personale ed anche istituzionale- ha affermato il sindaco di Sala Cristina Merusi- l’intera comunità salese sentirà fortemente la mancanza di Augusto, così appassionato al territorio, alla cucina, alle cose genuine. Ha sempre collaborato con Comune e Pro Loco manifestando l’amore per il luogo in cui viveva e lavorava ed ha saputo trasmetterlo a tutti. Pochi giorni fa ci eravamo sentiti per la presentazione della nuova edizione del suo corso di cucina, una delle tante iniziative messe in piedi perché non ci dimenticassimo delle tradizioni e mi aveva detto di aver preparato un programma di cucina legato al territorio ma con uno sguardo al futuro. Lui aveva la capacità di fare sempre un passo avanti e così lo voglio ricordare, proiettato al futuro».
Giorgio Tittarelli, imprenditore salese, pilastro della comunità di Maiatico, ha sottolineato la generosità di Augusto rammentando gli anni 80, quando si era messo spesso a disposizione di Don Italo Miodini, parroco della frazione.
Con un applauso sull’esclamazione «Viva Augusto», pronunciata da un’amica di famiglia sul pulpito è stato dato l’arrivederci al grande chef che ha sempre lavorato tenendo alto lo stendardo della cultura parmense.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester

MUSICA

I Simple Minds salgono sul palco di Manchester Video

Esauriti ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

MUSICA

Esauriti gli ultimi 20mila biglietti per Vasco a Modena

Il fiscalista di Corona: "faceva 130mila euro di nero al mese"

PROCESSO

Il fiscalista di Corona: "Faceva 130mila euro di nero al mese"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Vangelo di don Cocconiora diventa un libro

NOSTRE INIZIATIVE

Il Vangelo di don Cocconi ora diventa un libro

Lealtrenotizie

Ordinanza di riduzione dell’orario di vendita per asporto di bevande alcooliche e superalcooliche, nei confronti dell’esercizio commerciale ubicato in Parma, Via Trento n. 15/E.“

via trento

Alcol a chi era già ubriaco: negozio "punito" fino a fine ottobre

3commenti

lega pro

Parma, non far lo stupido stasera - Probabili formazioni

Play-off: alle 20.30 al Tardini arriva il Piacenza per il match di ritorno degli ottavi. Ai crociati basta non perdere

LA STORIA

Radio Deejay: love story autista bus - passeggera, impazza il gossip parmigiano

CALCIO

Parma-Piacenza: le modifiche alla viabilità. Vietata la vendita di alcolici

9commenti

tg parma

Ex scuola di Baganzola, rogo distrugge l'archivio "Magnanini". E' doloso? Video

allarme

Sorbolo, "quei ragazzini che fingono di finire sotto le auto"

5commenti

furto

Se i ladri rubano le magliette dedicate a un amico scomparso....

stradone

L'associazione dei writers: "Il Comune ci affidi il sottopasso: sarà spazio culturale"

2commenti

LA POLEMICA

Avversari all'attacco di Pizzarotti

13commenti

SPECIALE ELEZIONI 2017

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

1commento

sos animali

Via Aleotti, avvelenato un cane. Sospetto bocconi nell'area verde

Traversetolo

Spunta un villaggio neolitico sotto il futuro Conad

PROGETTI

Pilotta, l'alba di una nuova era. Già rinvenuti tre busti

1commento

polizia

L' "ordinaria" sequenza di furti nei supermercati: denunciati in tre

1commento

motori

Abarth Day, a Varano oltre 5 mila fan dello Scorpione

Fidenza

Bar «Spiga d'oro», due furti in quattro giorni

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Italia

Melania Trump fa autografi e selfie con i bambini

modena

Si ferisce entrando a casa dell'ex dalla finestra, arrestato

SOCIETA'

SEMBRA IERI

Sembra ieri: taglio del nastro per la nuova Curva Nord (1992)

1commento

salute

Morbillo, tre fratellini ricoverati ad Arezzo con loro mamma

7commenti

SPORT

Giro d'Italia

Dumoulin e i problemi intestinali: tappa a bordo strada Video

CESENA

La triatleta Julia Viellehner è morta: donati gli organi

MOTORI

MOTORI

Nuova Volvo XC60, ancora più qualità e sicurezza

CAMBIO

L'automatico manda in pensione il manuale? I 5 miti da sfatare