21°

Sala Baganza

"Tutti a parlare di dissesto. E nessuno si occupa di noi alluvionati di serie B"

La protesta del comitato di Sala Baganza

"Tutti a parlare di dissesto. E nessuno si occupa di noi alluvionati di serie B"
1

"Se dovessimo sommare le somme promesse in questi giorni di campagna elettorale gli alluvionati diventerebbero immediatamenta ricchi sfondati". E' l'amara ironia che accompagna la mail diffusa questa mattina dal “COMITATO 11 GIUGNO” di Sala Baganza, in tema di alluvioni e dissesto iderogeologico. Ecco il testo:

Notiamo, con vivo interesse come in questi giorni i nostri amministratori locali, provinciali e regionali siano diventati ipersensibili alle tematiche del dissesto idrogeologico, dei disastri ambientali, della prevenzione, dell’informazione ai cittadini in caso di allerta.
Ascoltiamo le promesse di realizzazione della cassa di espansione sul Torrente Baganza (come panacea i tutti i mali), del completamento della tangenziale pedemontana e sull’arrivo di vagonate di soldi per la messa in sicurezza del territorio.
Sarà l’effetto della campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio Regionale, chissà ?
Prendiamo atto però che nessuno di questi signori si è degnato di chiedere scusa ai cittadini di Sala Baganza, Collecchio e Fornovo che, dopo 3 anni dall’alluvione che ha colpito il nostro territorio con milioni di euro di danni e la morte di Agostino Galeotti, non hanno ancora visto un centesimo. Le speranze dei cittadini sono legate, non ai comizi pre-elettorali ma alle 2 risoluzioni che, dietro nostra spinta, sono state approvate a Luglio 2014 dall’ Assemblea Legislativa del Consiglio Regionale e che impegnano la Giunta a trovare risorse per risarcire gli alluvionati.
Quello di cui possiamo tener conto non sono le parole e le promesse ma solo dei fatti.
Dopo l’alluvione dell’11 Giugno 2011, nel nostro territorio non abbiamo assistito ad un impegno attivo per la cura del bene comune e per la salvaguardia dei cittadini.
Non è stata attivata neppure una manutenzione ordinaria fatta di piccoli interventi come la pulizia dei canali , dei fossi scolmatori, dei corsi d’acqua.
Non si è ancora fatta una campagna informativa preventiva e capillare alla popolazione, non si è ancora provveduto all’affissione della segnaletica dei posti di ricovero sicuri, non si è ancora predisposto un sistema di allertamento che possa mettere i cittadini nella condizione di prepararsi nell’eventualità di nuove esondazioni.
Non si è ancora compreso cosa è e cosa contiene il Piano di Protezione Civile Comunale !
Eppure sono stati spesi soldi pubblici per la stesura del Piano Comunale di Protezione Civile che prevede esattamente tutto quello che c’è da fare prima, durante e dopo un evento calamitoso ma che purtroppo dorme in un qualche cassetto e che, vista l’insensibilità degli amministratori, chi come noi ha provato autonomamente a diffonderlo si è ritrovato con una bella diffida e l’accusa di aver creato confusione.
Consideriamo indegne di un paese civile l’incapacità di impostare politiche di prevenzione e di tutela della sicurezza dei cittadini.
Non staremo alla finestra a guardare che passi la piena, come ci è stato consigliato ma, anche dopo che sarà finito il clamore elettorale, continueremo a denunciare l’immobilismo politico che ha determinato nel nostro territorio e nel panorama nazionale un nuovo soggetto: gli “alluvionati di serie b”.

La certezza, la trasparenza e l’equità delle risposte a chi è stato colpito dai disastri ambientali, fanno la qualità della democrazia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ombretta losi

    21 Novembre @ 15.14

    ma perche' invece di girarci intorno, e bla bla bla..non puntate dritto il dito contro la sindachessa??? nostra signora del "non fare"!!!!! la sindachessa adora solo le manifestazioni dove puo' fare bella figura, allora si, la vedi con il sorriso a 60 denti, ma di noi come si è occupata? si è crogiolata nel suo non fare nulla, e con l arroganza tipica di non sa cosa fare o non vuole fare. non ti ho votata, e non la penso come te, ma se tu avessi fatto quello che dovevi, tanto di cappello!! fortuna che il tuo mandato è a termine, perche' non sopporto piu' di pensarti seduta su quella poltrona che ti dava il DOVERE di fare di tutto per noi alluvionati! losi ombretta

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cuoco perfetto, chiuse le iscrizioni

tg parma

"Cuoco perfetto", boom di richieste: chiuse in anticipo le iscrizioni Video

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

Highlander: San Patrick's

Pgn

Highlander: San Patrick's, le foto della festa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI

Porte aperte all'Ospedale vecchio: tutti in coda con il FAI Fotogallery

Giornate di primavera: domenica si visita l'Università

Dopo l'assoluzione

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

"Vivo a Barriera Bixio, lavoro e ho buoni amici"

11commenti

musica

Inaugurato il Centro Toscanini: guarda chi c'era Fotogallery

allarme

Piazzale Lubiana, trovata polpetta con chiodi: chiusa l'area cani

3commenti

polizia

Emergenza furti: razzia di vestiti nella notte allo Spip Video

PARMA CALCIO

Intitolato a Tito Mistrali il campo da calcio di via Taro

Esordì nel 1925. Era il bomber con la "retina"

1commento

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

AGENDA

Un weekend alla scoperta dei castelli

Formaggio

La grana del grana

Sentenza

Multa ingiusta. E stavolta è Equitalia che deve pagare

2commenti

Profughi

«Lasciati senza cibo per 7 giorni»

9commenti

Autosole

L'ambulanza tampona, il paziente a bordo trasferito sull'elicottero

sport

Alberto Scotti presidente nazionale dei Veterani dello sport

Medicina

L'osteopatia nella cura della endometriosi

Da uno studio fatto a Parma nuove speranze per combattere una malattia che colpisce il 10% della donne in età fertile

Testimonianza

Bloccata in coda in A1: "Ho spento la macchina, attesa senza fine"

6commenti

Autostrada

Auto sbanda in A1: muore un 53enne, traffico in tilt per ore Video

Diversi chilometri di coda anche tra Fidenza e Fiorenzuola verso Milano a causa di un altro incidente

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

1commento

ITALIA/MONDO

stanotte

Torna l'ora legale: ricordarsi di mandare avanti le lancette

Treviso

Il giudice girerà armato: "Lo Stato non c'è, devo difendermi"

4commenti

WEEKEND

FOODBLOGGER

Video-ricetta: la tartare di tonno e stracciatella secondo Eleonora Rubaltelli

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

tv parma

La ricetta di D'Aversa "Dobbiamo metterci più cattiveria" Video

Formula 1

Ferrari in prima fila, ma la pole è di Hamilton

MOTORI

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017

prova su strada

Kia Niro, il «nativo ibrido»