17°

32°

Sala Baganza

"Tutti a parlare di dissesto. E nessuno si occupa di noi alluvionati di serie B"

La protesta del comitato di Sala Baganza

"Tutti a parlare di dissesto. E nessuno si occupa di noi alluvionati di serie B"
Ricevi gratis le news
1

"Se dovessimo sommare le somme promesse in questi giorni di campagna elettorale gli alluvionati diventerebbero immediatamenta ricchi sfondati". E' l'amara ironia che accompagna la mail diffusa questa mattina dal “COMITATO 11 GIUGNO” di Sala Baganza, in tema di alluvioni e dissesto iderogeologico. Ecco il testo:

Notiamo, con vivo interesse come in questi giorni i nostri amministratori locali, provinciali e regionali siano diventati ipersensibili alle tematiche del dissesto idrogeologico, dei disastri ambientali, della prevenzione, dell’informazione ai cittadini in caso di allerta.
Ascoltiamo le promesse di realizzazione della cassa di espansione sul Torrente Baganza (come panacea i tutti i mali), del completamento della tangenziale pedemontana e sull’arrivo di vagonate di soldi per la messa in sicurezza del territorio.
Sarà l’effetto della campagna elettorale per il rinnovo del Consiglio Regionale, chissà ?
Prendiamo atto però che nessuno di questi signori si è degnato di chiedere scusa ai cittadini di Sala Baganza, Collecchio e Fornovo che, dopo 3 anni dall’alluvione che ha colpito il nostro territorio con milioni di euro di danni e la morte di Agostino Galeotti, non hanno ancora visto un centesimo. Le speranze dei cittadini sono legate, non ai comizi pre-elettorali ma alle 2 risoluzioni che, dietro nostra spinta, sono state approvate a Luglio 2014 dall’ Assemblea Legislativa del Consiglio Regionale e che impegnano la Giunta a trovare risorse per risarcire gli alluvionati.
Quello di cui possiamo tener conto non sono le parole e le promesse ma solo dei fatti.
Dopo l’alluvione dell’11 Giugno 2011, nel nostro territorio non abbiamo assistito ad un impegno attivo per la cura del bene comune e per la salvaguardia dei cittadini.
Non è stata attivata neppure una manutenzione ordinaria fatta di piccoli interventi come la pulizia dei canali , dei fossi scolmatori, dei corsi d’acqua.
Non si è ancora fatta una campagna informativa preventiva e capillare alla popolazione, non si è ancora provveduto all’affissione della segnaletica dei posti di ricovero sicuri, non si è ancora predisposto un sistema di allertamento che possa mettere i cittadini nella condizione di prepararsi nell’eventualità di nuove esondazioni.
Non si è ancora compreso cosa è e cosa contiene il Piano di Protezione Civile Comunale !
Eppure sono stati spesi soldi pubblici per la stesura del Piano Comunale di Protezione Civile che prevede esattamente tutto quello che c’è da fare prima, durante e dopo un evento calamitoso ma che purtroppo dorme in un qualche cassetto e che, vista l’insensibilità degli amministratori, chi come noi ha provato autonomamente a diffonderlo si è ritrovato con una bella diffida e l’accusa di aver creato confusione.
Consideriamo indegne di un paese civile l’incapacità di impostare politiche di prevenzione e di tutela della sicurezza dei cittadini.
Non staremo alla finestra a guardare che passi la piena, come ci è stato consigliato ma, anche dopo che sarà finito il clamore elettorale, continueremo a denunciare l’immobilismo politico che ha determinato nel nostro territorio e nel panorama nazionale un nuovo soggetto: gli “alluvionati di serie b”.

La certezza, la trasparenza e l’equità delle risposte a chi è stato colpito dai disastri ambientali, fanno la qualità della democrazia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • ombretta losi

    21 Novembre @ 15.14

    ma perche' invece di girarci intorno, e bla bla bla..non puntate dritto il dito contro la sindachessa??? nostra signora del "non fare"!!!!! la sindachessa adora solo le manifestazioni dove puo' fare bella figura, allora si, la vedi con il sorriso a 60 denti, ma di noi come si è occupata? si è crogiolata nel suo non fare nulla, e con l arroganza tipica di non sa cosa fare o non vuole fare. non ti ho votata, e non la penso come te, ma se tu avessi fatto quello che dovevi, tanto di cappello!! fortuna che il tuo mandato è a termine, perche' non sopporto piu' di pensarti seduta su quella poltrona che ti dava il DOVERE di fare di tutto per noi alluvionati! losi ombretta

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

meteo

Da giovedì ancora caldo torrido: arriva Polifemo Video

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

Anteprima gazzetta

Traversetolese eroe salva la vita ad un uomo che stava annegando

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

12commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

3commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

calcio

Parma, oltre 7.200 abbonamenti. In attesa del colpaccio

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti