17°

31°

salsomaggiore

Salsomaggiore, marciapiedi o trappole per pedoni?

Viaggio tra le strade del centro. Da via Cavour a via Prampolini crepe e gradini: passeggiate "rischiose" per salsesi e turisti

Una profonda crepa in un marciapiede

Una profonda crepa in un marciapiede

1

 

 

Marciapiedi impraticabili con pedoni costretti a camminare sulla strada rischiando così di essere investiti dalle automobili.
Sono scene alle quali ormai cittadini e turisti si sono abituati nel corso degli anni a causa della scarsa - per non dire, in alcuni casi, completa - mancanza di manutenzione delle strade salsesi.
La situazione è tanto più grave se si considera che gli spazi riservati ai pedoni diventano spesso delle vere e proprie barriere architettoniche per i diversamente abili.
Analizzando la situazione del centro della cittadina termale si può notare come in viale Cavour il marciapiede, malridotto per tutta la lunghezza della strada, ad un certo punto, quasi all’incrocio con via Mascagni, è interrotto da una crepa profonda alcuni centimetri.
Rimanendo in zona, in pessime condizioni sono anche gli spazi riservati ai pedoni nelle vie Campanini, Toscanini e Verdi: in tutti questi casi sono il muschio e l’erba a farla da padrone, con il risultato che in caso di pioggia è elevato il rischio di cadute.
Per gli appassionati di funghi, invece, non è necessario addentrarsi nei boschi del nostro Appennino, basta una semplice ricerca in viale Porro per trovare i miceti negli spazi dove un tempo sorgeva un albero successivamente tagliato.
Spostandosi in viale Berenini, in alcuni punti si staccano i sampietrini dal marciapiede, mentre poco distante è emblematico il caso di via Prampolini, molto utilizzata dai frequentanti l’istituto alberghiero, che di questa strada si servono per raggiungere o tornare dall’edificio scolastico situato all’interno del palazzo dei congressi: qui il marciapiede è praticamente diviso su due livelli con una differenza tra una parte e l’altra di quasi una decina di centimetri circa.
In viale del Lavoro, invece, il cordolo del marciapiede si sta letteralmente sbriciolando.
A peggiorare la percorribilità pedonale degli spazi suddetti contribuisce nelle ore notturne anche la scarsa illuminazione pubblica.

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • argo

    16 Gennaio @ 08.31

    Che notizia! Sono entusiasta di questo ennesimo intervento sulla toponomastica, di cui noto una certa predisposizione. Non conoscevo questo stato di degrado; ne prendo atto solo ora. Se non fosse stato pubblicato questo “risolutivo” intervento, sarei stato evidentemente all’oscuro. Comunque, ironia a parte. Mi domando:- qualcosa di più interessante da leggere su un quotidiano è possibile e sostenibile? Magari conoscere le motivazioni di cotanto disagio in termini di viabilità, approfondire con oculatezza che tale è da anni ormai e che forse, sottolineo il forse, l’Amministrazione Comunale sta già operando in tal senso? Vogliano perdonarmi coloro i quali avranno l’ardire di leggere questo mio leggero intervento, ma ritengo porre ad alta voce degli interrogativi. Negli anni pregressi, qualcuno se ne è mai occupato di questo abbandono della cosa pubblica? Appare quanto meno bizzarra questa reiterata apologia che ha come tema l’ indecorosa, inaccessibile viabilità di alcune vie di Salsomaggiore Terme. Avrei preferito leggere, col dovuto rispetto, dei controlli che si stanno svolgendo in materia di verifica sulla corretta modalità di raccolta dei rifiuti o piuttosto sull’invito alla cittadinanza di partecipare e proporre osservazioni su tematiche quali l’anticorruzione. Questi, ovviamente, a titolo esemplificativo sono accadimenti “affetti” da truismo incontrovertibile; Avrei preferito che qualcuno si interessasse del sito Ufficiale del Comune di Salsomaggiore Terme, laddove l’attività amministrativa, con allegata copiosa documentazione è posta all’attenzione di chiunque vi abbia un interesse. finanche semplici curiosi e/o addetti al non facile compito di divulgazione delle notizie. E’ tempo, che ci si occupi, in un periodo di difficoltà anche della buona amministrazione, di quell’arte amministrativa di difficile rinvenimento e attuazione. Evitare, laddove possibile, di essere scontati su argomenti fin troppo noti che alimentano esclusivamente acrimonia. La macchina burocratica è complessa e articolata e porre in essere le necessarie e indiscutibili opere di manutenzione, non è così semplice come scrivere un articolo o un dimesso intervento. E’ ovvio, quanto in premessa, è un mero, legittimo, personale pensiero di questo artefice. Cordialità Argante REDAZIONE GAZZETTADIPARMA.IT - per quanto ci riguarda, 1) non mi sembra un tema irrilevante: forse lei non è o non ha a che fare con persone anziane 2) parlare di una cosa non esclude l'altra: se avessimo parlato di rifiuti qualcuno potrebbe scriverci "come mai non parlate di marciapiedi"?. Ogni giorno un giornale si occupa di tot temi (le pagione e lo spazio non sono infiniti), e il giorno dopo di altri, che magari - se lei guarda bene nel nostro archivio - abbiamo anche già toccato. Comunque grazie per il suo spunto, e per il discorso generale che è ovviamente rispettabilissimo

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morto svedese Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Lutto nel cinema

E' morto l'attore Michael Nyqvist, Mikael Blomkvist in Millenium

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

Serena Williams sulla copertina di Vanity (Ed. Usa)

Il caso

Serena Williams incinta e senza veli su Vanity Fair

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

sassari

"Bidonata" alle nozze porta gli invitati al ristorante. Risarcimento in arrivo?

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Autovelox e autodetector: la mappa dei controlli

Autovelox (foto d'archivio)

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana 

Lealtrenotizie

Fa la pipì in piazzale Matteotti: 450 euro di multa

polizia municipale

Fa la pipì in piazzale Matteotti: 450 euro di multa

Multato anche un uomo disteso sulla panchina

8commenti

il caso

Vetri rotti, vandali/ladri in azione: la mappa dell'emergenza

3commenti

polizia

Arancia meccanica in un kebabbaro (con rapina) di piazzale della stazione: presi due giovani

2commenti

Fatto del giorno

Gara Tep-Busitalia: perquisizioni a Smtp

Il caso

Ancora vandali in Battistero, emergenza baby gang Video

1commento

Politica

Nuova giunta, il rebus dell'assessore all'Ambiente Video

Primo Consiglio tra 15 e 20 luglio

disagi

Temporale su Parma: cellulari, problemi a singhiozzo sulla linea Tim

2commenti

paura

70enne si ritrova con i ladri in casa in zona via La Spezia

2commenti

contratto

Lucarelli crociato per il 10° anno: sarà il più vecchio della B

7commenti

carabinieri

Presi e denunciati i due scippatori di Monticelli: sono giovanissimi

3commenti

Acquedotto

Guasto riparato, torna l'acqua in via Spezia

Il ripristino dell'erogazione è già avvenuto a fine mattinata, dopo una breve interruzione

IL CASO

Truffa milionaria, agente immobiliare condannato a 7 anni e mezzo

furti

Svaligiato il circolo Rapid

2commenti

ATENEO

Preghiera musulmana, inaugurato lo spazio

30commenti

il caso

Sequestro Dall'Orto, nuove indagini dopo 29 anni

TRIBUNALE

Armi e bossoli in casa, primi due patteggiamenti per la banda dei sardi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Pd, quanti errori dietro l'ennesima batosta

di Stefano Pileri

10commenti

ITALIA/MONDO

TORINO

Fuggi fuggi in piazza San Carlo, indagata la Appendino

salute

Vaccini: in Sardegna, tetano dopo 30 anni. Morta bimba a Roma per morbillo

SOCIETA'

salute

Drogometro, in 8 minuti scova gli ''sballati'' alla guida

INFORMATICA

Maxi attacco hacker in Russia e Ucraina

SPORT

SEMIFINALE

Gli azzurrini in dieci: la Spagna dilaga

vela

Coppa America, trionfo New Zealand. Primo sfidante Luna Rossa. Azzurra? Forse torna

MOTORI

LA PROVA

Nissan, 10 anni di Qashqai. Ecco come va il nuovo Foto Dati tecnici

ANTEPRIMA

Arona, ecco il Suv compatto secondo Seat