Salsomaggiore

Il Comune di Parma vuole vendere il Baistrocchi

Dubbi e preoccupazione tra i dipendenti. Mentre è in corso la trasformazione da Ipab a Fondazione, Pizzarotti vorrebbe cedere le quote

Baistrocchi a Salso

Baistrocchi a Salso

Ricevi gratis le news
0

 

La notizia che si è diffusa in questi giorni sta destando grande preoccupazione, in particolare tra i lavoratori della struttura: il Comune di Parma vorrebbe vendere le quote del Consorzio termale «Il Baistrocchi» di cui è il maggior proprietario (detiene il 40% delle quote, mentre le restanti sono suddivise fra Provincia, Ausl e Asp, ciascuna col 20%, ma quest'ultima è comunque riconducibile al Comune parmigiano).
Lo storico istituto di viale Matteotti, che opera nel campo termale, alberghiero e del benessere - oggetto negli anni scorsi di polemiche inerenti la gestione e il cui Cda è rimasto coinvolto in una vicenda giudiziaria che ha portato alla condanna, in primo grado, del presidente e di tre consiglieri di amministrazione - è stato commissariato dalla Regione (che ha competenza in quanto a regolamentazione di strutture sanitarie e termali) nel 2012 su sollecitazione della Provincia e del commissario prefettizio Ciclosi che guidò Parma dopo la caduta della Giunta Vignali in attesa delle nuove elezioni che portarono alla guida della città Il «grillino» Federico Pizzarotti. Fu in quel periodo che i soci proprietari decisero che l'ente doveva essere trasformato da Ipab a Fondazione.
Le vicende giudiziarie
Il Baistrocchi, guidato negli anni scorsi da Roberto Milani, ex dipendente delle Terme ed esponente di spicco di Forza italia salsese, fu oggetto di interrogazioni e richieste di accertamenti a livello politico. Fu poi un esposto alla procura a chiedere la verifica della regolarità della nomina a direttore generale dell'istituto - secondo l'accusa effettuata senza concorso - di Lupo Barral, altro esponete salsese di Forza Italia, poi Pdl, assessore e vicesindaco nelle brevi legislature di centrodestra di Franchi e Carancini. Recentemente, la sentenza di primo grado con la condanna per abuso d'ufficio del Cda.
Ici e acque termali
Una delle questioni chiave nella recente storia del Baistrocchi è quella inerente il mancato pagamento da parte del consorzio, per diversi anni, dell'Ici (poi Imu) al Comune di Salso e dell'Iva: «agevolazioni» dovute al fatto di essere formalmente un Ipab, Istituto pubblico di assistenza e beneficenza, ente dunque che doveva offrire cure termali ai bisognosi e che, in realtà, svolgeva attività turistico-alberghiero-termale rivolta a tutti. Altra questione il mancato pagamento alle Terme di Salso - per un ammontare, ad oggi, di quasi due milioni di euro - per l'utilizzo delle acque termali, in questo caso legato a un lungo contenzioso, non ancora risolto, inerente le leggi che disciplinano il loro utilizzo.
I bilanci critici
Il Baistrocchi, che negli anni passati vantava clienti e bilanci più che soddisfacenti, recentemente ha visto un drastico calo degli introiti, arrivando a perdite consistenti: circa 500 mila euro nel 2012.
La decisione di Parma
Mentre Regione e Provincia avevano dato il via libera alla trasformazione dell'Ipab in Fondazione, l'amministrazione di Parma avrebbe invece scelto di vendere le quote. Dal Comune non ci si sbottona, anche se emerge chiaramente che la vendita del consorzio, ritenuto «non strategico», porterebbe soldi nelle casse municipali. Una scelta che lascia però - soprattutto a Salso - molti dubbi e spaventa il personale che lavora la struttura.
Carancini e Pinardi
Sulla stessa linea l'ex sindaco di Salso Giovanni Carancini e Massimo Pinardi, entrambi consiglieri provinciali (il primo per la Lega Nord, il secondo per Altra politica) che negli ultimi anni si sono interessati al futuro del Baistrocchi: per entrambi la vendita, oggi, del Consorzio, penalizzerebbe fortemente una struttura importante per tutto il settore turistico-termale salsese e non darebbe garanzie ai dipendenti. Entrambi sono invece favorevoli alla trasformazione in Fondazione e, dopo un risanamento, poi alla cessione ai privati della sola gestione. Pinardi non vedrebbe male l'idea di cedere quote della Fondazione a una cooperativa (come già proposto per la gestione degli alberghi delle terme di Salso) affidandone la gestione della struttura.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

David Garrett

David Garrett

TEATRO REGIO

Cancellato il concerto di David Garrett

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Tom Schumacher è il produttore della versione musical di "Frozen"

Stati Uniti

Lo scandalo delle molestie sessuali si allarga a Broadway

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

SCIENZA

Renata Tebaldi conservata per l'eternità al Polo Nord

Notiziepiùlette

Ultime notizie

64 offerte di lavoro per articolo Gazzetta 20 febbraio 2018

LAVORO

64 nuove offerte

Lealtrenotizie

Congregazione delle Domenicane per Scuole Luigine

SCUOLA

Porta, c'è l'accordo con la Proges: si va avanti

meteo

Parma, allerta a livello giallo

Castell'arquato

Aggredisce moglie e figlio con chiave inglese: trasportati in fin di vita al Maggiore

squadra mobile

Preso il rapinatore (seriale?) con roncola della sala scommesse Il video del blitz

lettera aperta

Elezioni, le cinque richieste di Pizzarotti ai candidati

3commenti

viale bottego

Fiamme in studio dentistico: evacuato tutto il palazzo. Due intossicati Foto

TRAFFICO

Tamponamento risolto sulla tangenziale nord. Il traffico scorre

Via Buffolara

«Prima mi ha investito e poi picchiato»

15commenti

furti

Svaligiate le sedi delle associazioni per i disabili. E allora, "Caro ladro ti scrivo..."

1commento

tg parma

Parmigiano 60enne prestanome per una banda di ladri dell'Est Video

salute

Vincere il tumore: la testimonianza di tre parmigiani

DI NOTTE

Maiatico, razzia dei ladri nelle case

CURIOSITA'

Il colore del cartello è sbagliato: Langhirano diventa... provincia (o regione) Foto

Fidenza

Addio a Fabrizio «Fispo» Rivotti

UNESCO

Città Creative per la Gastronomia: il progetto entra nel vivo

amarcord

Le «innominabili case» (chiuse) che popolavano Parma: la mappa Foto

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Una scintilla per le idee. La vera vittoria di Parma 2020

di Marco Magnani

VADEMECUM

Elezioni del 4 marzo: come votare correttamente

2commenti

ITALIA/MONDO

Giustizia

Gli stupratori di Rimini "come iene sulla preda"

tribunale

Corona, l'ex fotografo esce dal carcere e va in comunità

SPORT

tg parma

Gazzola: "Abbiamo piena fiducia nel mister" Video

3commenti

sport

La discesa d'Oro di una favolosa Sofia Goggia Foto

SOCIETA'

Spettacolo

Gibson, la storia del rock è sommersa dai debiti Video

PIACENZA

Badante sposa l'invalido che accudisce e lo riduce sul lastrico: denunciata 

3commenti

MOTORI

motori

Ferrari: ecco la 488 Pista, sarà presentata a Ginevra

MOTO

I 115 anni di Harley-Davidson, si avvicina l'open day