opinioni

"Amo Salso e non voglio vederla morire"

Terme Berzieri

Terme Berzieri

Ricevi gratis le news
0

Non sono un sostenitore del motto che recita “Non conta come se ne parla, l'importante è che se ne parli”, perché sono convinto che i contenuti, e il loro giudizio, siano importanti. Tuttavia, pur consapevole di aver usato parole pesanti, che possono aver urtato la sensibilità di qualcuno, il mio sfogo nei confronti di una Salsomaggiore che vedo ogni giorno di più morire, inesorabilmente, attorno a me, ha sicuramente avuto il beneficio di aver aperto il dibattito e, forse, scosso qualche coscienza. La mia in primis. Le mie parole rilasciate al cronista sono frutto di un amore vero, genuino, verace, talvolta esagerato, per la terra in cui sono nato. Comprendo il disappunto dei commercianti e dei rappresentanti di categoria, ma garantisco che il mio intervento, sicuramente dai toni teatrali, smodati, eccessivi a causa dell'adrenalina unita alla frustrazione dei momenti immediatamente successivi all’Ultra K Marathon, aveva come obiettivo quello di incentivare una Salso viva, intraprendente, capace di essere accentratrice di iniziative, eventi, possibilità e turismo. La nostra Salso ha tutto ciò che serve per tornare meta invidiata in tutta Italia, se non in tutta Europa. Per rivitalizzare Salso, però, non si possono utilizzare metodi di lavoro del passato, perché Salso, a differenza di un tempo, non regala più nulla. L’amore che tutti proviamo per Salso, mi viene da dire, in questo caso non basta. Bisogna rimboccarsi le maniche e guardare uniti alle sfide che non sono del futuro, ma del presente, di adesso. In questo senso dico, con sincerità e orgoglio, di non essere mai stato a guardare e di essermi sempre dato da fare per il mio territorio. Qui vengo al punto: ho proposto una marea di idee, eventi e iniziative, ne ho realizzati solo in parte proprio perché, indipendentemente dagli interlocutori e dalle amministrazioni che si sono succedute, ho sempre ricevuto risposte tiepide e vaghe, mai condivisioni, meno che mai sostegno. Nonostante tutto, proprio perché mi sento figlio di questa fetta di terra, ancor oggi non mi stanco di portare avanti i miei progetti. Dopo la maratona delle Terre Verdiane, ho incontrato Daniela Isetti, assessore comunale allo Sport e al Commercio; ho chiesto un sostegno affinché le iniziative legate al progetto “Salso in corsa” venissero inserite in un progetto generale che trovasse sostegno e finanziamento dalla Camera di Commercio. A tale proposito l’assessore, nell’ambito di una riunione tra le associazioni commerciali della città, incentrata sulla presentazioni di progetti e strategie da finanziare, mi invitò per esporre le mie idee e strategie. In quella sede, oltre alla scarsa attenzione, trovai le solite generiche osservazioni; mi furono mosse solo vaghe obiezioni, sulla brevità della durata dei miei eventi al fine di ricaduta turistica e sui numeri poco rilevanti di persone coinvolte. Tutto quello che riguardava operazioni sugli investimenti e sulla strutturazione di nuovi servizi non vennero presi in alcuna considerazione. Questo per me significa distruggere, non costruire. Nonostante questo, continuo imperterrito a organizzare i miei eventi; come dissero i senatori romani di fronte all’eventualità di lasciare il Sentato, “Hic manebimus optime”: qui staremo benone. Questo, però, vorrei: un salto di qualità, consapevole del fatto che questo può avvenire solo con un impegno corale, senza invidie. Se manca il coinvolgimento di istituzioni, commercianti, aziende e territorio tutto, nessuna iniziativa potrà andare oltre un’apprezzabile qualità di un gioiello artigianale unico. Io, da parte mia, ci posso mettere i tanti eventi che ho messo in piedi, con fatica e orgoglio, gli stessi con cui i commercianti gestiscono da generazioni le attività salsesi. La Ultra K Marathon, la Salso-Pellegrino e le Staffette sono solo l’inizio di un’operazione che, attraverso la Corri a Salso di fine anno, e la Maratona delle Terre Verdiane del 22 febbraio, vivacizzerà non solo Salsomaggiore ma tutto il territorio che sta tra il Taro e l’Arda, sino al Po.
Eppure, non finisce qui, perché forse sono matto, forse instancabile, forse un sognatore; resta il fatto che, dopo oltre 40 anni di insegnamento di educazione fisica nella scuola, dopo aver girato il mondo come allenatore della Nazionale di atletica leggera, voglio spendere le mie energie per l’unico posto nel mondo che amo davvero, ossia Salsomaggiore Terme. Lo sport oggi può essere ispiratore di aggregazione e corretti stili di vita, beneficio per la salute e promotore di turismo. Per questo il progetto . L’idea è essere nelle scuole elementari e medie attraversate dalla Maratona, con ospiti grandi atleti testimonial, campioni del passato e talenti giovani emergenti, che parlano ai ragazzi della loro crescita umana e sociale attraverso la loro esperienza sul campo, affiancati da importanti professionisti a livello internazionale della medicina sportiva. La parte teorica sarà funzionale alla pratica, con i nostri ragazzi in scarpe da corsa sulle strade del nostro magnifico territorio. Io vorrei un abbraccio della mia città su questi eventi, con appuntamenti collaterali fatti di musica, spettacoli, iniziative, incontri, feste. Do piena disponibilità a rivedere, se necessario, alcune date dei calendari delle gare. Ci sono altre corse che coinvolgono Salso, per esempio la , in programma il 10 giugno sulle nostre colline. Ancora: ho l’ambizione di inserire eventi particolari nell’ambito dei CNU. Poi con il Memorial Pratizzoli diFidenza, si ipotizza di far soggiornare a Salsomaggiore quei ragazzi provenienti da 14 regioni, il 6 e il 7 giugno.
Ma le sorprese continuano, con “Da Polesine a Zibello e un Po di Culatello”: una corsa di 10 km che si snoda per lo più sull’argine del grande fiume, con arrivo a Palazzo Pallavicino di Zibello. Infine, c’è il sogno nel cassetto: “Le notti incantate, di corsa tra acque e castelli”, un’iniziativa che dovrebbe spalmarsi su cinque giorni di gare ed eventi, con epicentro Salsomaggiore. Una vera e propria azione turistica, finalizzata a rivitalizzare commercio, sistema termale e accoglienza alberghiera, nonché l’immagine di Salsomaggiore come luogo del vivere sano. Eppure, questa idea non ha mai trovato alcuna condivisione da parte delle componenti economiche e amministrative. Ecco, quindi, perché ho usato quei toni, di cui mi scuso. Ma qui ci sono i fatti e le idee per un futuro condiviso e di rinascita al quale spero vogliate unirvi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

social

Belen (look sexy) e il battesimo delle polemiche

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

PACIFICO

Eruzione vulcano Papua Nuova, voli cancellati. Allarme Tsunami Video

Ignazio Moser

Ignazio Moser

DADAUMPA

Moser, dal GF a Parma: «Qui sto bene, ho tanti amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

CHICHIBIO

«Timocenko», soprattutto pizza per tutti i gusti

di Chichibio

1commento

Lealtrenotizie

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

Emergenza in centro

Parma, quelle bande di ragazzini violenti

PEDONE SICURO

Nuove «Zone 30» in città nel 2018. La mappa

59 ANNI

San Secondo piange Paola, l'angelo dei disabili

INTERVISTA

La regista Emma Dante: così in scena la bruttezza diventa bellezza

DIPENDENZA

Una sera con i Narcotici Anonimi

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

89 ANNI

Addio a Giacomo Azzali, una vita per l'anatomia

Salsomaggiore

«Serhiy Burdenyuk è scomparso: chi l'ha visto?»

FONTEVIVO

Ubriaco alla guida crea scompiglio a Case Rosi

emilia romagna

Elezioni, i candidati del M5S nella nostra circoscrizione: c'è un parmense

Due parmigiani, invece, tra i candidati supplenti

inchiesta

Borseggi sull'autobus, è emergenza: "Bisogna essere ossessionati"

6commenti

incidente

Schianto tra due auto nel pomeriggio a Fontevivo: due donne ferite

anteprima gazzetta

Quei ragazzini terribili che imperversano in centro Video

Municipale

Gli autovelox dal 22 al 26 gennaio Dove saranno

carabinieri

Video pedopornografico sul cellulare: arrestato lui, denunciato l'amico che l'ha inoltrato

2commenti

BUROCRAZIA

Parma: strade pronte, ma chiuse da mesi (o anni)

Da via Pontasso a Ugozzolo: ci sono cavalcavia e strade asfaltate in città che inspiegabilmente resatano interdette al traffico

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché Mattarella ha ragione sul voto

di Michele Brambilla

L'ESPERTO

Imu: cosa succede se il figlio lavora all'estero

di Daniele Rubini*

ITALIA/MONDO

praga

Rogo in hotel, l'attore Alessandro Bertolucci: "Salvo ma ho visto morire due persone"

violenze su minori

Abusi su due figlie: il "mostro" smascherato da un tema scolastico è il papà

SPORT

GAZZAFUN

Cremonese - Parma 1-0: fate le vostre pagelle

manifestazione

Bimbi e tifosi abbracciano il Felino (contro tutte le mafie) Gallery

SOCIETA'

AUTO

Revisione, tempi, costi e controlli: cosa c’è da sapere. Arriva il certificato

gazzareporter

Dall'Appennino alle Alpi

MOTORI

LA NOVITA'

Nuova Dacia Duster: il low cost diventa un eroe borghese

la pagella

Nissan Qashqai DCI 130 CV: i nostri voti