15°

28°

Salsomaggiore

Pigazzani chiude la porta: "Non c'è spazio per altri profughi"

Giunta contraria a nuovi arrivi: "Sono già 85". Approvato anche il bilancio. Il vicesindaco alla minoranza: "Non li abbiamo accettati, ce li siamo trovati"

Pigazzani chiude la porta: "Non c'è spazio per altri profughi"

Profughi a Salso

Ricevi gratis le news
1

«Profughi: non c’è spazio per nuovi arrivi a Salso e Tabiano». A ribadirlo è stato il vicesindaco ed assessore ai Servizi sociali Giorgio Pigazzani, nel rispondere in consiglio comunale ad una interrogazione di «Uniti per Salso&Tabiano», presentata dal consigliere Fabrizio Poggi Longostrevi ed illustrata dal capogruppo Marco Calsegrandi. Documento in cui il gruppo di minoranza ha chiesto se fosse vera la voce di nuovi arrivi, come mai il Comune avesse accettato una presenza così numerosa di profughi e se i Servizi sociali siano attrezzati a gestire la situazione.
Pigazzani ha ricordato come durante il recente incontro in prefettura il Comune abbia sostenuto di aver fatto già in questi mesi la propria parte, esprimendo netta contrarietà a nuovi arrivi. Attualmente come confermato dal sindaco Filippo Frtitelli, i profughi sono 85, di cui una cinquantina a Tabiano.
«Il prefetto si è dimostrato attento alla problematica richiamando alle proprie responsabilità i sindaci degli altri comuni - ha spiegato Pigazzani ricordando come durante l’incontro sia emerso che su 46 comuni in tutta la provincia solo 8/9 hanno dato ospitalità -. Noi non abbiamo accettato i profughi, ce li siamo “trovati” trattandosi di un rapporto diretto fra prefettura e struttura ospitante. Nonostante questo, i nostri uffici e la polizia municipale si sono fin da subito attivati per supportare una situazione delicata. Non sono comunque state segnalati casi di disagio» ricordando come siano state promosse forme di integrazione attraverso la cittadinanza attiva.
«Abbiamo espresso la nostra contrarietà a nuovi arrivi» ha aggiunto il sindaco che ha letto la lettera inviata al prefetto, ricordando come Salso abbia già fatto la sua parte, ed evidenziando come «le modalità di accoglienza non possano prescindere da un iter trasparente con l’ente locale».
Approvato il bilancio
Durante la seduta del consiglio è stato anche discusso ed approvato anche il bilancio consuntivo 2014 del Comune. Il rendiconto finanziario è «passato» con i soli voti della maggioranza, mentre la minoranza ( erano presenti i consiglieri Matteo Orlandi di «Cambiare Salsomaggiore», Franco Bressanin del Movimento 5 stelle, e Marco Caselgrandi di «Uniti per Salso&Tabiano) ha votato contro. Poco meno di un’ora è durata la discussione, che ha visto la minoranza sulla stesse posizioni di quando era stato approvato il bilancio in sede previsionale: «ineccepibile» dal punto di vista dei conti ma «privo di strategia politico- amministrativa».
La maggioranza ha evidenziato come ci sia stato un risparmio di 112 mila euro sulle spese del personale, una diminuzione dei residui passivi e di come si sia riusciti ad abbassare i tempi di pagamento ai fornitori da un anno e mezzo a 45 giorni. Un bilancio che ha visto, numeri alla mano, a fronte di una spesa corrente di circa 18 milioni e 589 mila euro, una chiusura con una avanzo di circa 3 milioni e 969 mila euro, dovuti in parte ad contenimento delle spese gestionali per circa 790.000 euro. L’assessore al Bilancio Maria Chiara Ruina nell’illustrare il documento, ha ricordato come sia stato rispettato il patto di stabilità, «un bilancio in equilibrio, dove sono stati anche considerate le potenziali passività».
Enrica Porta (capogruppo Pd) ha sottolineato come si sia riusciti ad avere un calo dei costi del personale e di avere abbassato a 45 giorni il pagamento dei fornitori, («importante di in questo momento di sofferenza per molte aziende»), e di come si sia riusciti a pagare 5 milioni di debiti e tutte le fatture scadute entro dicembre, respingendo le accuse di immobilità da parte dell’opposizione. Quest’ultima, pur ritenendo «in ordine» dal punto di vista contabile il bilancio, ha evidenziato «come sia anche uno atto politico – ha spiegato Orlandi -. Confermiamo quindi il nostro voto contrario già espresso in sede previsionale dal momento che non ne avevamo condiviso le scelte». «Si tenta di far passare come straordinario ciò che invece è ordinario – ha aggiunto Caselgrandi-: al di fuori dei contesti essenziali come scuola e sociale, le azioni negli altri ambiti sono senza una linea progettuale». Mentre Bressanin ha chiesto «un bilancio più comprensibile per i cittadini, al di là dei numeri».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giancarlo

    07 Maggio @ 18.33

    cari amici politici di Salsomaggiore di qualunque colore politico siate, avete dimenticato che la nostra città ha esportato negli ultimi 100 anni centinaia di lavoratori alberghieri che ci fanno onore in tutto il mondo. Io sono uno di questi rientato dagli USA anni or sono. Il fatto che vi siate trovati ad accogliere questi immigrati dipende solo dalle prefetture e dal nostro Governo. Rivolgetevi a loro. Ci sono tante citta in Italia nelle vostre condizioni e piangono meno di voi. Rivolgetevi ai vostri parlamentasri alla UE, visto che l'Europa ha triplicato gli aiuti per i migranti da 3 a 9 (nove) milioni di Euro. Chidetete a Renzi la vostra parte per mantenerli. E piantatale di piagnucolare. per qualche voto in più o menoi; questo é solo un assaggio, rispeto alle previsioni. Avete dimenticato l'Impero di Mussolini e del Re. Ora est il nostro turno, Questa est la storia che si ripete. cordialmente.

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

gossip

Belen fuma in aereo privato, scalo emergenza a Lamezia

1commento

Tutti al Begio day a Berceto

Era qui la festa

Tutti al Begio day a Berceto Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

7commenti

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Felino

Chiusa fra le polemiche la fiera d'agosto

cittadella

Cittadella da giocare: raddoppiano i tappeti elastici Foto

gazzareporter

"In infradito sul Penna: a proposito di escursionisti sprovveduti..." Foto

1commento

CALCIO

D'Aversa si racconta

OSPEDALE

Il Maggiore: «Sostituiremo al più presto le sonde rubate»

BERCETO

L'epopea degli Scout dal primo campo estivo

IL PERSONAGGIO

Lo Sceriffo, il pilota di drifting che si prepara a Varano

FIDENZA

Matteo e Caterina alla conquista del Canada in bicicletta

ONESTA'

Perde la borsa da fotografo nel parcheggio: immigrato la porta ai carabinieri

15commenti

IN CORSIVO

Ghirardi, il crac Parma e il "negazionista" Cellino

1commento

Fidenza

Olio davanti ai negozi, lo sfogo dei commercianti: "Baby gang sempre in azione"

incendio

Doppio focolaio a Panocchia: notte di fiamme e lavoro

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

dai video

Barcellona, ci sono le immagini del terrorista in fuga dopo strage

1commento

modena

Sgozzato durante una rissa a Sassuolo, inutili i soccorsi

1commento

SPORT

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

Moto

Paolo Simoncelli: "Marco sarebbe campione del mondo"

SOCIETA'

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

Marina di pietrasanta

Rapina all'alba al Twiga di Briatore, banditi armati

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti