10°

Salsomaggiore

Pigazzani chiude la porta: "Non c'è spazio per altri profughi"

Giunta contraria a nuovi arrivi: "Sono già 85". Approvato anche il bilancio. Il vicesindaco alla minoranza: "Non li abbiamo accettati, ce li siamo trovati"

Pigazzani chiude la porta: "Non c'è spazio per altri profughi"

Profughi a Salso

1

«Profughi: non c’è spazio per nuovi arrivi a Salso e Tabiano». A ribadirlo è stato il vicesindaco ed assessore ai Servizi sociali Giorgio Pigazzani, nel rispondere in consiglio comunale ad una interrogazione di «Uniti per Salso&Tabiano», presentata dal consigliere Fabrizio Poggi Longostrevi ed illustrata dal capogruppo Marco Calsegrandi. Documento in cui il gruppo di minoranza ha chiesto se fosse vera la voce di nuovi arrivi, come mai il Comune avesse accettato una presenza così numerosa di profughi e se i Servizi sociali siano attrezzati a gestire la situazione.
Pigazzani ha ricordato come durante il recente incontro in prefettura il Comune abbia sostenuto di aver fatto già in questi mesi la propria parte, esprimendo netta contrarietà a nuovi arrivi. Attualmente come confermato dal sindaco Filippo Frtitelli, i profughi sono 85, di cui una cinquantina a Tabiano.
«Il prefetto si è dimostrato attento alla problematica richiamando alle proprie responsabilità i sindaci degli altri comuni - ha spiegato Pigazzani ricordando come durante l’incontro sia emerso che su 46 comuni in tutta la provincia solo 8/9 hanno dato ospitalità -. Noi non abbiamo accettato i profughi, ce li siamo “trovati” trattandosi di un rapporto diretto fra prefettura e struttura ospitante. Nonostante questo, i nostri uffici e la polizia municipale si sono fin da subito attivati per supportare una situazione delicata. Non sono comunque state segnalati casi di disagio» ricordando come siano state promosse forme di integrazione attraverso la cittadinanza attiva.
«Abbiamo espresso la nostra contrarietà a nuovi arrivi» ha aggiunto il sindaco che ha letto la lettera inviata al prefetto, ricordando come Salso abbia già fatto la sua parte, ed evidenziando come «le modalità di accoglienza non possano prescindere da un iter trasparente con l’ente locale».
Approvato il bilancio
Durante la seduta del consiglio è stato anche discusso ed approvato anche il bilancio consuntivo 2014 del Comune. Il rendiconto finanziario è «passato» con i soli voti della maggioranza, mentre la minoranza ( erano presenti i consiglieri Matteo Orlandi di «Cambiare Salsomaggiore», Franco Bressanin del Movimento 5 stelle, e Marco Caselgrandi di «Uniti per Salso&Tabiano) ha votato contro. Poco meno di un’ora è durata la discussione, che ha visto la minoranza sulla stesse posizioni di quando era stato approvato il bilancio in sede previsionale: «ineccepibile» dal punto di vista dei conti ma «privo di strategia politico- amministrativa».
La maggioranza ha evidenziato come ci sia stato un risparmio di 112 mila euro sulle spese del personale, una diminuzione dei residui passivi e di come si sia riusciti ad abbassare i tempi di pagamento ai fornitori da un anno e mezzo a 45 giorni. Un bilancio che ha visto, numeri alla mano, a fronte di una spesa corrente di circa 18 milioni e 589 mila euro, una chiusura con una avanzo di circa 3 milioni e 969 mila euro, dovuti in parte ad contenimento delle spese gestionali per circa 790.000 euro. L’assessore al Bilancio Maria Chiara Ruina nell’illustrare il documento, ha ricordato come sia stato rispettato il patto di stabilità, «un bilancio in equilibrio, dove sono stati anche considerate le potenziali passività».
Enrica Porta (capogruppo Pd) ha sottolineato come si sia riusciti ad avere un calo dei costi del personale e di avere abbassato a 45 giorni il pagamento dei fornitori, («importante di in questo momento di sofferenza per molte aziende»), e di come si sia riusciti a pagare 5 milioni di debiti e tutte le fatture scadute entro dicembre, respingendo le accuse di immobilità da parte dell’opposizione. Quest’ultima, pur ritenendo «in ordine» dal punto di vista contabile il bilancio, ha evidenziato «come sia anche uno atto politico – ha spiegato Orlandi -. Confermiamo quindi il nostro voto contrario già espresso in sede previsionale dal momento che non ne avevamo condiviso le scelte». «Si tenta di far passare come straordinario ciò che invece è ordinario – ha aggiunto Caselgrandi-: al di fuori dei contesti essenziali come scuola e sociale, le azioni negli altri ambiti sono senza una linea progettuale». Mentre Bressanin ha chiesto «un bilancio più comprensibile per i cittadini, al di là dei numeri».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Giancarlo

    07 Maggio @ 18.33

    cari amici politici di Salsomaggiore di qualunque colore politico siate, avete dimenticato che la nostra città ha esportato negli ultimi 100 anni centinaia di lavoratori alberghieri che ci fanno onore in tutto il mondo. Io sono uno di questi rientato dagli USA anni or sono. Il fatto che vi siate trovati ad accogliere questi immigrati dipende solo dalle prefetture e dal nostro Governo. Rivolgetevi a loro. Ci sono tante citta in Italia nelle vostre condizioni e piangono meno di voi. Rivolgetevi ai vostri parlamentasri alla UE, visto che l'Europa ha triplicato gli aiuti per i migranti da 3 a 9 (nove) milioni di Euro. Chidetete a Renzi la vostra parte per mantenerli. E piantatale di piagnucolare. per qualche voto in più o menoi; questo é solo un assaggio, rispeto alle previsioni. Avete dimenticato l'Impero di Mussolini e del Re. Ora est il nostro turno, Questa est la storia che si ripete. cordialmente.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

 Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini

NATALE

Musica sotto l'albero: arrivano Ferro, Liga, Vasco, Biondi e Pausini Foto

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

6commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nidi di rondine di nonna Ida

GUSTO

La ricetta della Peppa- Nidi di rondine di nonna Ida

Lealtrenotizie

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

polfer

Teneva 17 dosi di cocaina nel reggiseno: arrestata

seggi

Referendum, alle 12 al voto il 24,46% dei parmigiani. Istruzioni per l'uso

via chiavari

Santa Barbara: i vigili del fuoco festeggiano con i bambini Foto

3737 interventi in un anno

Carabinieri

Vendono iPhone: ma è una truffa

3commenti

l'agenda

Atmosfere natalizie e sapori della tradizione: cosa fare oggi

RICERCA

Prevedere i terremoti: a che punto siamo

Salsomaggiore

«Lorenzo, un ragazzo speciale»

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

7commenti

Calcio

Brodino per il Parma. E intanto parte l'era D'Aversa

MISSIONARI

Saveriani, da sempre tra gli ultimi

PERSONAGGI

Gandini, il pistard d'oro eroe di Melbourne

di corsa

I protagonisti del 2°Cross Country Montanari & Gruzza Foto

elezione

Beltrami nuovo vicepresidente nazionale della Federazione medici sportivi

Intervista

Virginia Raffaele: «Ecco perché i miei personaggi fanno ridere»

1commento

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

12commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

3commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

formula uno

Mercedes, Rossi: "Io al posto di Rosberg? Bello, non potrei dire no"

Bis Jansrud

Sci, per l'Italia un altro podio: Fill è secondo

SOCIETA'

calendario

Scorci, tradizioni e personaggi. Dodici mesi di Parma illustrata

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti