12°

tabiano

Gli albergatori che ospitano i profughi: «Sono bravi ragazzi, vanno integrati»

Gli albergatori che ospitano i profughi: «Sono bravi ragazzi, vanno integrati»
1

«Sono ragazzi con un immenso pudore e un grande rispetto, per i genitori e per le donne: dobbiamo solo fare pressione perché vengano educati alla nostra realtà».
Sono le parole di uno dei tre albergatori di Tabiano Bagni che ospitano circa settanta profughi, fra l’albergo Maria Luigia, il Terme e il Villa Bianca. Parla anche a nome degli altri, ma vuole restare anonimo.
Spiega così i disagi dei suoi ospiti: «Occorre considerare da che Paesi provengono. Sono digiuni anche della pratiche più banali, come prendere un carrello al supermercato, inserendo e recuperando la moneta, oppure avvisare chi li ospita se prelevano qualche capo d’abbigliamento per coprirsi o, infine, abbassare il volume della radio o della televisione se ci sono altri ospiti. Per questo – prosegue l’albergatore – non basta accoglierli e sfamarli per un tempo determinato: dobbiamo far sì che, oltre l’insegnamento dell’italiano e delle nozioni basilari di matematica, indispensabili se vogliono lavorare da noi o soltanto poter prendere la patente di guida, ci si adoperi ad inserirli a pieno titolo nel mondo occidentale, nella nostra società insomma, partendo dagli atteggiamenti e dai rapporti di ogni giorno».
Gli albergatori, chiaramente, fanno tutto ciò che possono ma, al di là dell’ostacolo della lingua, è la confidenza che i ragazzi prendono, inevitabilmente, con coloro che stanno al loro fianco tutti i giorni, ad impedire di superare, ad esempio, l’uso continuo – addirittura smodato, a volte – degli smartphone. «Siamo convinti – prosegue l’albergatore tabianese – che gli smartphone siano indispensabili a loro per poter comunicare con i familiari in patria ma, alla fine, ne diventano succubi e certo non aiuta il fatto che, alla prima ispezione fatta per accertare che i nostri ambienti siano idonei ad ospitare i migranti, la richiesta principale sia quella della connessione internet wi-fi. Abbiamo bisogno – continua l’albergatore – che gli enti responsabili si impegnino ad educare questi ragazzi, anche dal punto di vista psicologico: è essenziale che il tempo che trascorrono qui (da 10 a 13-14 mesi, ndr) in attesa dei documenti di viaggio sia impiegato per formarli ed integrarli veramente nella società cui chiedono aiuto».
A suffragio di questa affermazione, il fatto che, in uno dei tre alberghi tabianesi, due migranti siano stati assunti con il contratto “lavoro giovani” e tre di loro abbiano trovato un lavoro nel territorio, grazie anche ai Centri per l’impiego.
«Siamo grati al sindaco, alle forze dell’ordine e alla Prefettura, che si adoperano davvero tanto per questi ragazzi – dice l’albergatore – e, conoscendoli, siamo convinti che ci possano essere anche delle famiglie disposte ad accoglierli, tenendo conto che la maggior parte di loro, una volta avuti i documenti, se ne vanno. Sono bravi ragazzi – conclude l’albergatore – ma per integrarli veramente abbiamo bisogno di aiuto: devono spendere il loro tempo per imparare a vivere con noi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    22 Ottobre @ 19.34

    INFATTI , L' ALBERGATORE CONFERMA quel che ho detto e ridetto , guadagnandomi del "nazista" dal solito fessacchiotto : vengono da paesi a livello di civiltà inferiore al nostro . MA C' E' UN ALTRO ASPETTO DA NON TRASCURARE : molti di loro hanno un Titolo di Studio nel loro Paese, che bisognerebbe cercare di valorizzare . Se qualcuno di loro , per esempio , dice di essere "ingegnere" , tenendo presente che spesso chiamano "ingegneri" i periti tecnici , bisognerebbe vedere se , magari con qualche corso e qualche esame integrativo , si possono mettere a frutto le loro capacità professionali , invece di mandarli ai "caporali" a raccogliere i pomodori per sedici ore al giorno , a dieci euro a giornata , in nero .

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Televoto: sms risarciti

1commento

«Leone di Lernia, non mollare»

E' grave

«Leone di Lernia, non mollare»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il Carnevale della Pappa

LA PEPPA

Ricette in video: Nodini dell'amore per carnevale Video

di Paola Guatelli

Lealtrenotizie

Via Venezia, pensionata scippata

CRIMINALITA'

Via Venezia, pensionata scippata

Vandalismi

Si sveglia e trova l'auto devastata

Finto tecnico

Truffa del termosifone: un'altra anziana raggirata

Ospedale Maggiore

La nuova vita di Denis inizia a Parma

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Salsomaggiore

Gli ambulanti protestano: «Troppo sacrificati»

CARABINIERI

Sid, il cane antidroga a caccia di dosi nel greto della Parma

Traversetolo

Cazzola, i ladri tornano per la terza volta

Associazioni

Arci Golese, la casa comune di Baganzola

Inchiesta

Multe, Parma fra le città che incassano di più: è terza in Italia Dati 

Quattroruote pubblica la top ten 2016 delle città dove gli automobilisti sono più "tartassati"

5commenti

Estorsione

Chiede soldi all'ex amante per non pubblicare foto "compromettenti": 28enne parmigiana patteggia

Il fatto del giorno

L'ultima verità sulla legionella

2commenti

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

6commenti

Parma

La Corte dei Conti contesta a Pizzarotti la nomina del Dg del Comune

Lo ha annunciato il sindaco su Facebook: "Esposto di un esponente dei Pd. Sono tranquillo"

4commenti

Giustizia

Tar in via di estinzione? I ricorsi calano del 20% all'anno Video

Intervista: Sergio Conti, presidente del Tar di Parma, fa il punto nel giorno dell'apertura dell'anno giudiziario

3commenti

Marche

Due parmigiane fra le macerie per salvare le opere d'arte: "Situazione inimmaginabile"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

11commenti

EDITORIALE

L'avventura di un giorno senza telefonino

di Patrizia Ginepri

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Discoteca offre 100 euro alle donne senza slip, è polemica

tv

Rai: anche per gli artisti arriva il tetto degli stipendi

SOCIETA'

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

SPORT

Calcio

Il Leicester ha esonerato Ranieri

Europa League

Harakiri Fiorentina: il Borussia vince 4-2 e passa il turno

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

SALONE

A Ginevra 126 novità La guida