11°

tabiano

Gli albergatori che ospitano i profughi: «Sono bravi ragazzi, vanno integrati»

Gli albergatori che ospitano i profughi: «Sono bravi ragazzi, vanno integrati»
Ricevi gratis le news
1

«Sono ragazzi con un immenso pudore e un grande rispetto, per i genitori e per le donne: dobbiamo solo fare pressione perché vengano educati alla nostra realtà».
Sono le parole di uno dei tre albergatori di Tabiano Bagni che ospitano circa settanta profughi, fra l’albergo Maria Luigia, il Terme e il Villa Bianca. Parla anche a nome degli altri, ma vuole restare anonimo.
Spiega così i disagi dei suoi ospiti: «Occorre considerare da che Paesi provengono. Sono digiuni anche della pratiche più banali, come prendere un carrello al supermercato, inserendo e recuperando la moneta, oppure avvisare chi li ospita se prelevano qualche capo d’abbigliamento per coprirsi o, infine, abbassare il volume della radio o della televisione se ci sono altri ospiti. Per questo – prosegue l’albergatore – non basta accoglierli e sfamarli per un tempo determinato: dobbiamo far sì che, oltre l’insegnamento dell’italiano e delle nozioni basilari di matematica, indispensabili se vogliono lavorare da noi o soltanto poter prendere la patente di guida, ci si adoperi ad inserirli a pieno titolo nel mondo occidentale, nella nostra società insomma, partendo dagli atteggiamenti e dai rapporti di ogni giorno».
Gli albergatori, chiaramente, fanno tutto ciò che possono ma, al di là dell’ostacolo della lingua, è la confidenza che i ragazzi prendono, inevitabilmente, con coloro che stanno al loro fianco tutti i giorni, ad impedire di superare, ad esempio, l’uso continuo – addirittura smodato, a volte – degli smartphone. «Siamo convinti – prosegue l’albergatore tabianese – che gli smartphone siano indispensabili a loro per poter comunicare con i familiari in patria ma, alla fine, ne diventano succubi e certo non aiuta il fatto che, alla prima ispezione fatta per accertare che i nostri ambienti siano idonei ad ospitare i migranti, la richiesta principale sia quella della connessione internet wi-fi. Abbiamo bisogno – continua l’albergatore – che gli enti responsabili si impegnino ad educare questi ragazzi, anche dal punto di vista psicologico: è essenziale che il tempo che trascorrono qui (da 10 a 13-14 mesi, ndr) in attesa dei documenti di viaggio sia impiegato per formarli ed integrarli veramente nella società cui chiedono aiuto».
A suffragio di questa affermazione, il fatto che, in uno dei tre alberghi tabianesi, due migranti siano stati assunti con il contratto “lavoro giovani” e tre di loro abbiano trovato un lavoro nel territorio, grazie anche ai Centri per l’impiego.
«Siamo grati al sindaco, alle forze dell’ordine e alla Prefettura, che si adoperano davvero tanto per questi ragazzi – dice l’albergatore – e, conoscendoli, siamo convinti che ci possano essere anche delle famiglie disposte ad accoglierli, tenendo conto che la maggior parte di loro, una volta avuti i documenti, se ne vanno. Sono bravi ragazzi – conclude l’albergatore – ma per integrarli veramente abbiamo bisogno di aiuto: devono spendere il loro tempo per imparare a vivere con noi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    22 Ottobre @ 19.34

    INFATTI , L' ALBERGATORE CONFERMA quel che ho detto e ridetto , guadagnandomi del "nazista" dal solito fessacchiotto : vengono da paesi a livello di civiltà inferiore al nostro . MA C' E' UN ALTRO ASPETTO DA NON TRASCURARE : molti di loro hanno un Titolo di Studio nel loro Paese, che bisognerebbe cercare di valorizzare . Se qualcuno di loro , per esempio , dice di essere "ingegnere" , tenendo presente che spesso chiamano "ingegneri" i periti tecnici , bisognerebbe vedere se , magari con qualche corso e qualche esame integrativo , si possono mettere a frutto le loro capacità professionali , invece di mandarli ai "caporali" a raccogliere i pomodori per sedici ore al giorno , a dieci euro a giornata , in nero .

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta

LONDRA

Dolores O'Riordan: per la polizia non è una morte sospetta Video

L'anteprima del nuovo film di Ligabue al Fulgor, il cinema amato da Fellini

RIMINI

L'anteprima del nuovo film di Ligabue al Fulgor, il cinema amato da Fellini

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

SPETTACOLI

Dal Crazy Horse alla tivù, il passo di Deborah Lettieri

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"I Grandi Vini di Toscana" di Ernesto Gentili

IL VINO

"I Grandi Vini di Toscana" di Ernesto Gentili

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Filippo, un anno dopo

Anniversario

Filippo, un anno dopo

CONDANNA

Si avventa contro la fidanzata e le fa sbattere la testa contro la portiera dell'auto

Alle elementari

Due casi di scabbia al Maria Luigia

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

4commenti

Salsomaggiore

Addio al prof Vighi, una vita per lo sport

Salsomaggiore

Teatro Nuovo, sciolto il contratto con i gestori

LUTTO

E' morto Renzi, popolare ex gestore del bar Capriccio

Ferrovia

I pendolari della Parma-Brescia: «Ogni giorno è un'odissea»

IL CASO

Numero telefonico «rubato», prima vittoria per una 85enne

PARMA

E' morta al Maggiore la 71enne ucraina travolta in via Langhirano Video

L'incidente è avvenuto il 2 gennaio

FATTO DEL GIORNO

Un anno dopo la morte di Filippo Ricotti, la Massese resta insicura: lettera della madre del 17enne

Ecco le anticipazioni del direttore della Gazzetta di Parma, Michele Brambilla

carabinieri

Razzia alla Salvo D'Acquisto: ladri costretti ad abbandonare l'auto rubata

1commento

tg parma

Contrabbando di petrolio dalla Calabria a Parma, 6 arresti Video

SCANDALO SANITA'

«Pasimafi», altri 8 medici indagati: sotto accusa anche Mutti e Caspani

2commenti

CALCIO

Ecco Marcello Gazzola con la maglia del Parma

Una storia iniziata da bambino... Ecco la foto "storica" di Gazzola piccolo giocatore del Parma

DEGRADO

Parma, quei 18 luoghi abbandonati in cerca di futuro: foto-storia

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Perché l'atomica torna a fare paura

di Paolo Ferrandi

2commenti

L'ESPERTO

Imu, quante complicazioni con i figli

1commento

ITALIA/MONDO

MILANO

Incidente in una ditta: morti tre operai, uno è gravissimo

BERGAMO

Cade in una tomba: 74enne muore sul colpo

SPORT

calcio

Manuel Nocciolini va in prestito al Pordenone

GAZZAFUN

Ceresini o Pedraneschi: chi il miglior presidente?

SOCIETA'

Economia

Più ortofrutta confezionata per non pagare i sacchetti bio Video

1commento

gran bretagna

18enne italiana mette la verginità all'asta per poter studiare a Cambridge: offerto un milione

2commenti

MOTORI

DETROIT

Mercedes, ecco la nuova Classe G

IL TEST

Nissan X-Trail, i segreti del Suv che piace a tutti