18°

tabiano

Gli albergatori che ospitano i profughi: «Sono bravi ragazzi, vanno integrati»

Gli albergatori che ospitano i profughi: «Sono bravi ragazzi, vanno integrati»
1

«Sono ragazzi con un immenso pudore e un grande rispetto, per i genitori e per le donne: dobbiamo solo fare pressione perché vengano educati alla nostra realtà».
Sono le parole di uno dei tre albergatori di Tabiano Bagni che ospitano circa settanta profughi, fra l’albergo Maria Luigia, il Terme e il Villa Bianca. Parla anche a nome degli altri, ma vuole restare anonimo.
Spiega così i disagi dei suoi ospiti: «Occorre considerare da che Paesi provengono. Sono digiuni anche della pratiche più banali, come prendere un carrello al supermercato, inserendo e recuperando la moneta, oppure avvisare chi li ospita se prelevano qualche capo d’abbigliamento per coprirsi o, infine, abbassare il volume della radio o della televisione se ci sono altri ospiti. Per questo – prosegue l’albergatore – non basta accoglierli e sfamarli per un tempo determinato: dobbiamo far sì che, oltre l’insegnamento dell’italiano e delle nozioni basilari di matematica, indispensabili se vogliono lavorare da noi o soltanto poter prendere la patente di guida, ci si adoperi ad inserirli a pieno titolo nel mondo occidentale, nella nostra società insomma, partendo dagli atteggiamenti e dai rapporti di ogni giorno».
Gli albergatori, chiaramente, fanno tutto ciò che possono ma, al di là dell’ostacolo della lingua, è la confidenza che i ragazzi prendono, inevitabilmente, con coloro che stanno al loro fianco tutti i giorni, ad impedire di superare, ad esempio, l’uso continuo – addirittura smodato, a volte – degli smartphone. «Siamo convinti – prosegue l’albergatore tabianese – che gli smartphone siano indispensabili a loro per poter comunicare con i familiari in patria ma, alla fine, ne diventano succubi e certo non aiuta il fatto che, alla prima ispezione fatta per accertare che i nostri ambienti siano idonei ad ospitare i migranti, la richiesta principale sia quella della connessione internet wi-fi. Abbiamo bisogno – continua l’albergatore – che gli enti responsabili si impegnino ad educare questi ragazzi, anche dal punto di vista psicologico: è essenziale che il tempo che trascorrono qui (da 10 a 13-14 mesi, ndr) in attesa dei documenti di viaggio sia impiegato per formarli ed integrarli veramente nella società cui chiedono aiuto».
A suffragio di questa affermazione, il fatto che, in uno dei tre alberghi tabianesi, due migranti siano stati assunti con il contratto “lavoro giovani” e tre di loro abbiano trovato un lavoro nel territorio, grazie anche ai Centri per l’impiego.
«Siamo grati al sindaco, alle forze dell’ordine e alla Prefettura, che si adoperano davvero tanto per questi ragazzi – dice l’albergatore – e, conoscendoli, siamo convinti che ci possano essere anche delle famiglie disposte ad accoglierli, tenendo conto che la maggior parte di loro, una volta avuti i documenti, se ne vanno. Sono bravi ragazzi – conclude l’albergatore – ma per integrarli veramente abbiamo bisogno di aiuto: devono spendere il loro tempo per imparare a vivere con noi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Vercingetorige

    22 Ottobre @ 19.34

    INFATTI , L' ALBERGATORE CONFERMA quel che ho detto e ridetto , guadagnandomi del "nazista" dal solito fessacchiotto : vengono da paesi a livello di civiltà inferiore al nostro . MA C' E' UN ALTRO ASPETTO DA NON TRASCURARE : molti di loro hanno un Titolo di Studio nel loro Paese, che bisognerebbe cercare di valorizzare . Se qualcuno di loro , per esempio , dice di essere "ingegnere" , tenendo presente che spesso chiamano "ingegneri" i periti tecnici , bisognerebbe vedere se , magari con qualche corso e qualche esame integrativo , si possono mettere a frutto le loro capacità professionali , invece di mandarli ai "caporali" a raccogliere i pomodori per sedici ore al giorno , a dieci euro a giornata , in nero .

    Rispondi

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Antonio Banderas, ho avuto un infarto ma sto bene

Cinema

Antonio Banderas: "Ho avuto un infarto. Ora sto bene"

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

Salsomaggiore

Nozze indiane, fascino e colori al castello di Tabiano Foto Il video

3commenti

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - Il "nuovo" Ponte Italia

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

musica

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Lealtrenotizie

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

Falcone-Borsellino

Cagnolina trova la marijuana al parco e la mangia: salva per miracolo

4commenti

lega pro

Parma, alle 16.30 in campo pensando solo a vincere Diretta

l'appello

La figlia del partigiano Ras: "Vorrei trovare la famiglia di Parma che lo ospitò" Video

Viale Barilla

Lite tra giovani, ma chi ha la peggio è un vigile

5commenti

curiosità

Coppa Cobram: quando Parma prende la "bomba" e pedala Fantozzi-style Le foto

l'agenda

Domenica tra mercatini golosi, castelli e... la Coppa di Fantozzi

commemorazione

Un anno senza Mario il clochard: il quartiere lo ricorda pensando agli "ultimi" Foto

esclusiva

Raffaele Sollecito: «La mia vita riparte da Parma»

Il delitto di Meredith, il processo, l'assoluzione, il rapporto con Amanda. Ecco l'intervista completa

15commenti

La storia

Madre e figlio si laureano lo stesso giorno

1commento

gazzareporter

Barriera Repubblica, l'orologio non si è aggiornato con l'ora legale

3commenti

ospedale

Radioterapia, arrivano nuove tecnologie

Le testimonianze dei pazienti: "Così sconfiggiamo la paura"

Collecchio

Suona l'allarme, ladri messi in fuga dai vicini

1commento

podisti

Tutti i protagonisti della Manarace di Fontevivo Foto

Langhirano

La torta delle paste rosse: la storia di un paese in una ricetta

collecchio

Razziava gli armadietti di una piscina, arrestato un 33enne Video

L'INTERVISTA

Andrea Pucci: «La mia vita tutta da ridere»

Il 31 marzo il comico sarà al Paganini

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

EDITORIALE

Truffe, anziani e soldi sotto il materasso

di Carlo Brugnoli

2commenti

ITALIA/MONDO

rimini

Cadavere di donna in trolley al porto. E' la cinese sparita durante crociera?

usa

Sparatoria in un night a Cincinnati, un morto e 15 feriti Video

WEEKEND

la peppa

La ricetta della domenica - Tartine fiorite

cinema

Weekend ricco al cinema: i due consigli del CineFilo Video

SPORT

formula 1

Trionfo rosso: Vettel domina il Gp d'Australia. Hamilton secondo

motomondiale

Speciale Vecchi “leoni” e giovanotti rampanti iniziata la caccia al titolo di Marquez

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso di può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017