20°

33°

Il caso

Il ministro: "Migranti a Salso e Tabiano: stop a nuovi arrivi. Saranno ridotte le presenze"

La soddisfazione di Fritelli e Massari che avevano segnalato l'arrivo di altri 88 stranieri. Oggi summit in Prefettura

La prefettura: "Centri di accoglienza sottoposti ad attenti controlli"
Ricevi gratis le news
6

Filippo Fritelli, sindaco di Salsomaggiore e presidente della Provincia, commenta il summit urgente di oggi in Prefettura sulla situazione migranti convocato dopo la denuncia di ieri dello stesso primo cittadino termale ("In arrivo a Tabiano altre 88 stranieri in tre alberghi" - Guarda). Non solo non arriveranno non arriveranno nuovi migranti, ma verranno ridotte le presenze tra Tabiano e Salso: "Una rivoluzione", commenta Fritelli. “Il Ministro dell’Interno, Marco Minniti, è intervenuto personalmente sulla Prefettura di Parma e a meno di 24 ore dalla nostra denuncia pubblica, possiamo dire che tutte le richieste che abbiamo avanzato sono state accolte. Un successo su tutta la linea, di cui dobbiamo ringraziare Minniti e il senatore Giorgio Pagliari per il suo ruolo di raccordo con Roma. Non solo è stato scongiurato l’arrivo di quasi 100 nuovi migranti, ma inizia un percorso che andrà a ridurre in tempi certi le 235 presenze sul territorio di Salsomaggiore e Tabiano, portandole entro il tetto delle 80 unità circa, in base agli accordi tra Prefettura e l’Associazione Nazionale dei Comuni. Vale a dire un taglio del 60%”, spiega il sindaco di Salso, unitamente al collega di Fidenza Andrea Massari. I due amministratori ieri avevano annunciato la totale opposizione a nuovi progetti “di mera speculazione privata”, attraverso i quali sarebbero lievitate ulteriormente le presenze di migranti di altre 100 unità circa, "rendendo insostenibile il peso in particolar modo per la comunità di Tabiano, dove attualmente sono ospitate 140 delle 235 persone stanziate sul comune, tutte in strutture private, a fronte di 500 residenti".
Poche ore dopo l’iniziativa dei sindaci, il ministro Minniti si è messo personalmente in contatto col prefetto di Parma, Giuseppe Forlani, per fare il punto su una situazione che “ha tutti i crismi di un problema di rilevanza nazionale”, commenta Fritelli.
Nella tarda serata di venerdì dalla Prefettura partiva, così, la richiesta di un incontro per oggi con gli amministratori. “Dal vertice è emerso che sarà messa la parola fine alla speculazione privata per la gestione dei migranti – spiega Fritelli –. Salsomaggiore sarà autorizzata entro fine mese ad attivare il suo Sprar (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati), servizio pubblico analogo a quello che esiste da 13 anni sul distretto di Fidenza. Sprar significa che avremo tempi certi di permanenza e l’accesso alle strutture garantito solo a chi è realmente certificato come rifugiato. E le risorse necessarie, saranno tutte a carico dello Stato, andandosi a sommare ai 120.000 euro circa che arriveranno già quest’anno e che cercheremo di investire prioritariamente a favore dei cittadini di Tabiano”.

Fatto che “conferma la correttezza della nostra analisi – aggiunge il Sindaco di Fidenza, Andrea Massari –. Ringrazio tutti gli organi di informazione che hanno dato voce alla nostra protesta, senza di loro saremmo stati probabilmente più deboli. Oggi hanno perso propagandisti e speculatori e ha fatto un passo avanti la ragionevolezza: l’emergenza umanitaria del secolo non si può più gestire scavalcando i sindaci e chiedendo loro di fare i passacarte ad imprenditori che hanno l’obiettivo di guadagnare. Abbiamo sempre dialogato con tutte le Istituzioni nel segno della solidarietà, ma il problema dei migranti c’è, va affrontato con regole vere e ora nessuno in campagna elettorale permanente potrà pensare di fare il fenomeno, scaricando migranti solo a Salsomaggiore, Tabiano e dintorni. Salso potrà avere il suo sistema Sprar, proprio come a Fidenza. Rispetto al sistema attuale, è una rivoluzione, perché ora il Comune potrà incidere sul serio e le presenze ospitabili avranno dei limiti chiarissimi. E toccherà al Sindaco, non ad un imprenditore, decidere se voler fare di più”.
Massari chiude lanciando una sfida: “Ora il Governo si impegni ad una discussione vera su quali sono i criteri per definire chi può essere profugo e chi, invece, non ha diritto all’utilizzo di risorse pubbliche”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    19 Marzo @ 17.43

    Io non sarei contrario all'accoglienza, purché questi robusti giovanottoni venissero impiegati in lavori socialmente utili, invece di vagare per Salso e Tabiano, mangiando e dormendo a ufo. Quando noi emigravamo, venivamo accolti nello stesso modo, forse?

    Rispondi

  • filippo

    19 Marzo @ 09.17

    strano, fritelli fa parte del partito che li va a prendere in libia e i cui esponenti nazionali dicono sempre di essere orgogliosi e più ne arrivano e meglio è........allora perché non li vuole? se è vero che pagano le pensioni e non delinquono dovrebbe essere contento di averne sempre di più....mah...

    Rispondi

    • antonio

      19 Marzo @ 18.54

      Sempre commenti nuovi e diversi, non ti hanno insegnato nient'altro?

      Rispondi

      • filippo

        19 Marzo @ 21.40

        a te il partito quanto ti paga per non commentare?

        Rispondi

        • 19 Marzo @ 22.02

          (Dalla redazione) Ok, diritto di replica. Ora però basta.

          Rispondi

  • corra

    19 Marzo @ 08.29

    Si comincia ad agire con intelligenza, era ora, e' solo un primo passo per cercare di porre fine a questa situazione pazzesca

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Salvador Dalì, a 28 anni dalla morte i celebri baffi intatti

Spagna

A 28 anni dalla morte i baffi di Salvador Dalì sono intatti

Vinicio Capossela insieme alla Filarmonica Toscanini: le foto della serata a Parma

Parma

Capossela insieme alla Filarmonica Toscanini: le foto

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Schiacciato dal muletto: muore un 74enne

gaione

Schiacciato dal muletto: muore un 74enne

polizia

Trova online passaggio in auto fino a Parma: studentessa molestata

1commento

VARANO

Mangiano pollo avariato, studenti intossicati

MASSACRO

Solomon, decine di colpi sui corpi anche dopo la morte

carabinieri

Con la scusa di un selfie rapina studente in via D'azeglio: arrestato

2commenti

Inchiesta bollette

Luce, acqua e gas: storie di ordinaria vessazione

weekend

Feste campestri, cavalli e silent party: l'agenda del sabato

autostrada

Frana tra il casello di Parma e il bivio A1-A15: rallentamenti

Testimonianze

Notte di paura per i parmigiani a Kos

Soragna

I residenti contrari all'arrivo dei profughi

1commento

Auguri capitano

Parma, il Parma, la famiglia: i 40 di Lucarelli

1commento

Fortuna

Fidentino gratta e vince 100 mila euro

Noceto

Quella croce che protegge la valle di Cella

via milano

Lite al parco: magrebino ferisce italiano con le forbici Video

3commenti

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

7commenti

incidente

Scontro fra una moto, due auto e un camion in via Traversetolo: un ferito grave

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

il caso

E il Comune di Sesto riceve la fattura per la salma di Amri: 2.160 euro

2commenti

Terremoto

Scossa di magnitudo 3.6 fra Veneto e Lombardia

SPORT

parma calcio

I 40 anni di capitan Lucarelli: speciale Gazzetta Video

parma calcio

Qui Pinzolo: la foto-cronaca del primo giorno di allenamenti

SOCIETA'

IL DISCO

Deep Purple, dal Giappone con furore

MANTOVA

Amiche muoiono per un incidente in scooter. Quell'ultimo video su Fb

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

EMISSIONI

Anche Audi gioca d'anticipo: interventi su 850mila diesel