11°

29°

Salute-Fitness

L'Aido: combattere la disinformazione

0

 Il calo delle donazioni non è preoccupante per Stefano Cresci, presidente provinciale Aido, visto che è dovuto principalmente alla diminuzione della mortalità nei reparti di rianimazione. 

Ma Cresci è consapevole del fatto che bisogna agire su quel circa 20% di persone che ancora si rifiutano di donare i propri organi o quelli dei propri famigliari.
Il pericolo della disinformazione 
 «La disinformazione nelle persone crea delle paure irrazionali - commenta Cresci -. E' lì che noi dobbiamo agire, spiegando ai cittadini tutto quello che c'è da sapere con dei dati precisi. La legge sull'accertamento della morte, in Italia, è una delle più rigorose. E se dopo un evento tragico si possono salvare delle persone, perché non farlo?». 
Mortalità in diminuzione
 Per Cresci, comunque, la diminuzione delle percentuali di donazione deriva da parecchie cause. 
«La principale è che i reparti di rianimazione funzionano sempre meglio e la mortalità si è abbassata. E per fortuna - spiega il presidente dell’Aido -. Esiste poi sempre una percentuale di opposizioni esercitate dalle famiglie. Su base regionale è un dato stabile attorno al 32%, mentre a Parma è leggermente inferiore e di questo siamo contenti. Sicuramente è un dato ribassabile, ma legato alla cultura, non solo dei nuovi italiani che spesso sono restii, ma di italiani stessi che non sono informati sull'argomento».
Il futuro
 I dati a Parma, per il futuro, sono comunque confortanti. «A oggi sono 24 mila gli iscritti all’Aido provinciale - afferma Cresci -. Sono una percentuale molto alta e sono tutti potenziali donatori. Ogni maggiorenne ha possibilità di esprimere la propria opinione attraverso alcune dichiarazioni ufficiali: l’iscrizione all’Aido, il consenso (o l’opposizione) registrato al registro Sit dell’Ausl (sistema informativo centro nazionale trapianti) oppure la dichiarazione scritta di proprio pugno mantenuta nel portafoglio con tutti i dati anagrafici». 
Al di là dei dati positivi, però, il bisogno di organi è costante: «Noi siamo sempre preoccupati: ogni anno in Italia muoiono 600 persone in lista di attesa, perché un organo non arriva in tempo. E questo dipende anche dal fatto che qualcuno si è opposto alla donazione. Per migliorare le cose, la nostra strategia è quella di informare sempre di più la popolazione. Ma questa azione di sensibilizzazione non deve provenire solo dal mondo del volontariato, ma anche dalle istituzioni. Organizziamo progetti con le scuole da 15-20 anni e anche quest’anno si ripeteranno coinvolgendo 4 mila studenti della provincia».C.Z.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il Mastiff cambia timoniere: bentornato Luca

festa

Il Mastiff cambia timoniere: bentornato Luca Gallery

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Ritratti, curiosità, Storia: un altro weekend con le mostre di Fotografia Europea

REGGIO EMILIA

Ritratti, curiosità, Storia: un altro weekend con Fotografia Europea Foto Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

IL VINO

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Incidenti

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: ferito un 32enne. San Lazzaro: motociclista ferito Video

Un altro ciclista ferito a Lesignano. Incidente anche a Tizzano: un motociclista all'ospedale

1commento

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

1commento

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

traffico

Gli autovelox della prossima settimana

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

PARMA

E' morto Afro Carboni, storico gioielliere e volto della pesca su TvParma Video

PARMA CALCIO

Intenso allenamento senza Lucarelli e Munari: video-commento di Piovani

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso

3commenti

tg parma

Pasimafi, il tribunale del riesame revoca i domiciliari: Grondelli è libero

Autostrada

Il casello di Parma sarà chiuso per 3 notti

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

tg parma

Scarpa: dalla sicurezza al welfare, ecco 10 punti per il rilancio della città Video

1commento

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

evento

Gay Pride a Reggio, Anche Parma ci sarà "con entusiasmo"

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEMA

Eva e Emmanuelle: a Cannes le muse di Polanski Video

ITALIA/MONDO

URBINO

E' morto il bambino malato di otite e curato con l'omeopatia

TORINO

Rally, auto fuori strada travolge il pubblico: muore un bimbo

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

CICLISMO

Giro: Pinot trionfa ad Asiago, Quintana sempre in rosa

F1 - MONACO

Pazza griglia di partenza, Ferrari imprendibili per rompere il digiuno di vittorie

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover