12°

Salute-Fitness

Rachida, mamma stakanovista divide le donne

Rachida, mamma stakanovista divide le donne
Ricevi gratis le news
0

Marco Severo


Faccia un pensierino su Parma, la ministra francese Rachida Dati.
Se all’Eliseo l’ex «Sarkozette» è sempre più sola, una speranza di compagnia sembra infatti offrirgliela proprio l’antica provincia napoleonica.
E venga pure in tacchi a spillo e unghie rifatte, l’emancipata guardasigilli: nessuno qui si scandalizzerebbe nel vedere una neo mamma «wonder woman», bella e rampante con in braccio la sua pupetta Fatima-Zohora. Né medici, né politici parmigiani si sentono di condannare l’ex pupilla del presidente Sarkozy.
E neppure le femministe nostrane hanno dissotterrato l’ascia di guerra, dopo le polemiche scatenatesi oltralpe nei giorni scorsi.
La vicenda è quella della supersonica maternità della Dati, rientrata a lavoro appena cinque giorni dopo un parto cesareo. Mercoledì, splendente come il sole, la ministra della Giustizia s'è presentata a una riunione di governo in tailleur e tacchi a spillo numero otto. Apriti cielo. Totale e immediata è stata la riprovazione delle organizzazioni femministe, come pure l’indignazione delle osservatrici transalpine.
«Drogata di lavoro» è stato l’epiteto confezionato per la Dati da Florence Montreynaud, storica del movimento femminista francese. L’accusa principale, mossa alla guardasigilli, è stata in generale quella di attentare - con il suo comportamento - ai diritti sociali delle donne. Per esempio a quello che assicura alle gestanti di Francia, complessivamente prima e dopo il parto, 16 settimane di congedo lavorativo.
«L'importante è che le leggi vengano rispettate, come mi pare avvenga in Francia - ribatte da noi Samuela Frigeri, vicepresidentessa del Centro Antiviolenza di Parma - dopodiché credo che ogni donna sia libera di fare quello che vuole».
A uguale pragmatismo, forse a sorpresa forse no, è ispirato il parere di Letizia Artoni, medico, tra le fondatrici del Circolo della differenza e  «tuttora impegnata politicamente», come precisa lei stessa. «Premesso che non conosco nei dettagli la vicenda - dice la Artoni - mi pare che la scelta della Dati testimoni di un carattere e di una personalità femminile fortemente emancipati, forse volutamente ostentati. In ogni caso, non mi sembra che il suo atteggiamento possa contribuire in alcun modo a mettere in discussione le grandi conquiste sociali delle donne». E pazienza se, una volta, per le «streghe» degli anni Settanta era un orgoglio sbandierare il proprio personale in pubblico. Cosa che la Dati s'è ben guardata dal fare, anzi.
E comunque: c'è da stare al passo con i tempi della macchina politica, come dice tra le altre Maria Teresa Guarnieri, ex assessore della giunta Ubaldi: «Non mi sento di esprimere un giudizio, tuttavia dico che sì, se si vuol conservare le proprie conquiste nella sfera pubblica bisogna saper sopportare qualche sacrificio, rinunciando a parte del proprio privato».
Più generica la riflessione di Cristina Sassi, assessore comunale all’Ambiente: «L'unica cosa che mi sento dire - sintetizza - è la mia impressione per la straordinaria rapidità di ripresa della Dati dopo il parto».
Gli unici a storcere il naso, ma non troppo, sono i medici di Parma. Così Alessandro Volta, neonatologo e primario di pediatria all’ospedale di Montecchio: «Le prime settimane dopo il parto sono delicatissime, perché è in quei momenti che mamma e neonato entrano in sintonia. Se mancano tempo e occasioni per stare insieme, il rapporto tra genitrice e figlio potrebbe risentirne per il resto della vita. Detto questo - aggiunge - non è male che venga finalmente sfatato il tabù della partoriente vista come donna dedita solo al dolore e al sacrificio casalingo».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

GAZZAFUN

Cani e gatti: sai tutto su di loro?

La canzone di Libera contro la mafia dei ragazzi dell'Udu e dei pensionati Cgil

Tg Parma

Studenti e pensionati nella canzone di Libera contro la mafia

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

SEMBRA IERI

Gli Harlem Globtrotters stregano il Palaraschi (1986)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso: Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani

VELLUTO ROSSO

Giorgio Pasotti dagli spot del Mulino Bianco al Pezzani Video

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Controlli congiunti della polizia municipale e ispettori Ausl: sequestrati alimenti in cattivo stato di conservazione in un esercizio commerciale

San Leonardo

Carne e pesce scaduti: denunciato il titolare di un negozio di alimentari

Inflitte anche multe per oltre duemila euro

CARABINIERI

Coltivano marijuana in casa: coppia agli arresti domiciliari a Colorno

Due 37enni sono stati arrestati in flagrante: sequestrate piante e 180 di marijuana in essiccazione

3commenti

Parma

Sfondano la vetrina della concessionaria Boselli e rubano quattro moto nuove

Intervento della polizia in via La Spezia

2commenti

Furto

Il ladro va in cantina e trova... il grande fratello

2commenti

ospedale

Ortopedia: ecco le nuove sale operatorie

Sono dotate delle più moderne attrezzature. Vaienti: «Più qualità e più sicurezza»

PARMA

Inseguimento nella notte a San Pancrazio: un uomo abbandona l'auto e fugge

Dopo l'alt dei carabinieri, un africano alla guida di una Peugeot 307 è fuggito a fari spenti a tutta velocità

1commento

Traffico

Strada chiusa per recuperare il camion incidentato

La provinciale Parma-Mezzani

LUTTO

Addio a Gianmaria Piccinini, fonico del Regio e tifoso del Parma Video

PARMA

Black Friday: sale la febbre per gli sconti Video

CALCIO

Il Parma verso Carpi con un ballottaggio per il "vice Calaiò" Video

L'intervista

Il carabiniere investito: «Voglio tornare sulla strada»

Lutto

Addio Roberta, maestra di una volta

Sicurezza

La Cittadella al buio: nessuno ci va più

4commenti

PARMA

Centro Antiviolenza, aumentano le donne che chiedono aiuto: 265 quest'anno

Sono aumentate rispetto al 2016 le vittime di violenza che si sono rivolte all'associazione

SOLIDARIETA'

La lotta di Isabella contro la Fop: via alla raccolta fondi

social

Rimosse le condoglianze per Riina: Facebook si scusa con la famiglia del boss

La salma del boss tumulata a Corleone (Guarda)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La crisi di Berlino. Cosa sconta la Merkel

di Domenico Cacopardo

LETTERE

Il primo posto è di Mattia

5commenti

ITALIA/MONDO

POLIZIA

Donna uccisa in un parco a Milano

GENOVA

Omicidio a Sestri Levante: ucciso un artigiano

SPORT

IL COMPLEANNO

I settant'anni di Nevio Scala

1commento

INTERVISTA

Rugby, Giovanbattista Venditti: "Il Sud Africa punta su fisicità e aggressività" Video

SOCIETA'

SALUTE

Quando il design aiuta le mani impacciate Gallery

Vercelli

Maltrattamenti in un asilo, arrestate tre maestre Video

MOTORI

Motori

Tesla Roadster 2, da 0 a 100 km/h in 1,9 secondi Gallery

GAS

Suzuki, la gamma Hybrid acquista l'alimentazione a GPL Fotogallery