11°

29°

Salute-Fitness

Rachida, mamma stakanovista divide le donne

Rachida, mamma stakanovista divide le donne
0

Marco Severo


Faccia un pensierino su Parma, la ministra francese Rachida Dati.
Se all’Eliseo l’ex «Sarkozette» è sempre più sola, una speranza di compagnia sembra infatti offrirgliela proprio l’antica provincia napoleonica.
E venga pure in tacchi a spillo e unghie rifatte, l’emancipata guardasigilli: nessuno qui si scandalizzerebbe nel vedere una neo mamma «wonder woman», bella e rampante con in braccio la sua pupetta Fatima-Zohora. Né medici, né politici parmigiani si sentono di condannare l’ex pupilla del presidente Sarkozy.
E neppure le femministe nostrane hanno dissotterrato l’ascia di guerra, dopo le polemiche scatenatesi oltralpe nei giorni scorsi.
La vicenda è quella della supersonica maternità della Dati, rientrata a lavoro appena cinque giorni dopo un parto cesareo. Mercoledì, splendente come il sole, la ministra della Giustizia s'è presentata a una riunione di governo in tailleur e tacchi a spillo numero otto. Apriti cielo. Totale e immediata è stata la riprovazione delle organizzazioni femministe, come pure l’indignazione delle osservatrici transalpine.
«Drogata di lavoro» è stato l’epiteto confezionato per la Dati da Florence Montreynaud, storica del movimento femminista francese. L’accusa principale, mossa alla guardasigilli, è stata in generale quella di attentare - con il suo comportamento - ai diritti sociali delle donne. Per esempio a quello che assicura alle gestanti di Francia, complessivamente prima e dopo il parto, 16 settimane di congedo lavorativo.
«L'importante è che le leggi vengano rispettate, come mi pare avvenga in Francia - ribatte da noi Samuela Frigeri, vicepresidentessa del Centro Antiviolenza di Parma - dopodiché credo che ogni donna sia libera di fare quello che vuole».
A uguale pragmatismo, forse a sorpresa forse no, è ispirato il parere di Letizia Artoni, medico, tra le fondatrici del Circolo della differenza e  «tuttora impegnata politicamente», come precisa lei stessa. «Premesso che non conosco nei dettagli la vicenda - dice la Artoni - mi pare che la scelta della Dati testimoni di un carattere e di una personalità femminile fortemente emancipati, forse volutamente ostentati. In ogni caso, non mi sembra che il suo atteggiamento possa contribuire in alcun modo a mettere in discussione le grandi conquiste sociali delle donne». E pazienza se, una volta, per le «streghe» degli anni Settanta era un orgoglio sbandierare il proprio personale in pubblico. Cosa che la Dati s'è ben guardata dal fare, anzi.
E comunque: c'è da stare al passo con i tempi della macchina politica, come dice tra le altre Maria Teresa Guarnieri, ex assessore della giunta Ubaldi: «Non mi sento di esprimere un giudizio, tuttavia dico che sì, se si vuol conservare le proprie conquiste nella sfera pubblica bisogna saper sopportare qualche sacrificio, rinunciando a parte del proprio privato».
Più generica la riflessione di Cristina Sassi, assessore comunale all’Ambiente: «L'unica cosa che mi sento dire - sintetizza - è la mia impressione per la straordinaria rapidità di ripresa della Dati dopo il parto».
Gli unici a storcere il naso, ma non troppo, sono i medici di Parma. Così Alessandro Volta, neonatologo e primario di pediatria all’ospedale di Montecchio: «Le prime settimane dopo il parto sono delicatissime, perché è in quei momenti che mamma e neonato entrano in sintonia. Se mancano tempo e occasioni per stare insieme, il rapporto tra genitrice e figlio potrebbe risentirne per il resto della vita. Detto questo - aggiunge - non è male che venga finalmente sfatato il tabù della partoriente vista come donna dedita solo al dolore e al sacrificio casalingo».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Il Mastiff cambia timoniere: bentornato Luca

festa

Il Mastiff cambia timoniere: bentornato Luca Gallery

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Ritratti, curiosità, Storia: un altro weekend con le mostre di Fotografia Europea

REGGIO EMILIA

Ritratti, curiosità, Storia: un altro weekend con Fotografia Europea Foto Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

IL VINO

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

Incidenti

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: ferito un 32enne. San Lazzaro: motociclista ferito Video

Un altro ciclista ferito a Lesignano. Incidente anche a Tizzano: un motociclista all'ospedale

1commento

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

1commento

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

traffico

Gli autovelox della prossima settimana

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

PARMA

E' morto Afro Carboni, storico gioielliere e volto della pesca su TvParma Video

PARMA CALCIO

Intenso allenamento senza Lucarelli e Munari: video-commento di Piovani

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso

3commenti

tg parma

Pasimafi, il tribunale del riesame revoca i domiciliari: Grondelli è libero

Autostrada

Il casello di Parma sarà chiuso per 3 notti

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

tg parma

Scarpa: dalla sicurezza al welfare, ecco 10 punti per il rilancio della città Video

1commento

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

evento

Gay Pride a Reggio, Anche Parma ci sarà "con entusiasmo"

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEMA

Eva e Emmanuelle: a Cannes le muse di Polanski Video

ITALIA/MONDO

URBINO

E' morto il bambino malato di otite e curato con l'omeopatia

TORINO

Rally, auto fuori strada travolge il pubblico: muore un bimbo

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

CICLISMO

Giro: Pinot trionfa ad Asiago, Quintana sempre in rosa

F1 - MONACO

Pazza griglia di partenza, Ferrari imprendibili per rompere il digiuno di vittorie

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover