11°

27°

Salute-Fitness

Acqua: male la depurazione in Italia, rischi per la salute e con l'arrivo della stagione balneare serve un piano

0

 

 

 

ROMA – Un sistema fognario «inadeguato» e una depurazione insufficiente: l’Italia è in «grave ritardo sulle acque reflue», cosa che espone a rischi «la salute e la sicurezza dei cittadini». È da queste premesse che parte Ermete Realacci, responsabile ambiente del Pd, nel presentare (all’indomani della Giornata mondiale dell’acqua) un’ interrogazione sulle acque reflue ai ministri dell’Ambiente, del Welfare e delle Infrastrutture. Tre le richieste principali: la predisposizione immediata di «un programma di opere infrastrutturali, un censimento sulle acque reflue (dal 2005 manca una relazione ufficiale)» e rendere più efficienti i servizi idrici del Paese, magari utilizzando parte dei fondi del pacchetto infrastrutture. Questo, per adeguare i servizi di fognatura e depurazione alla normativa europea (evitando la procedura d’infrazione) e per «assicurare protezione» per «la salute dei cittadini e la tutela dell’ambiente». L’Italia rischia la procedura di infrazione Ue per «l'inaccettabile» ritardo nell’adeguamento alla normativa per i 229 centri urbani sopra i 15.000 abitanti. Ora, ha due mesi di tempo per rispondere su come intende mettere riparo (cosa che avrebbe dovuto fare da oltre 8 anni), rileva Realacci. L'interrogazione presenta un articolato dossier secondo il quale in quasi il 30% della penisola manca un vero sistema di depurazione. Soltanto 13 capoluoghi di provincia hanno un servizio di depurazione che serve la popolazione residente. Sono 5 i comuni in cui meno del 50% della popolazione è dotata di un depuratore. La situazione è critica a Imperia (sprovvista di impianto), seguita da Benevento, Catania, Palermo e Treviso. E poi impianti dichiarati reflui a norma, ma in cui, come a Trieste e a Bari, si rilevano valori superiori al limite (125 mg/l). Il servizio di depurazione mostra un livello di copertura inferiore rispetto a quello di fognatura. La media del servizio di depurazione conforme si attesta al 72%, evidenziando carenze e disomogeneità regionale (Valle d’Aosta al 100%, Liguria o Veneto sotto al 40%). Il grado di conformità nazionale dei sistemi di depurazione è pari al 76% per gli agglomerati con scarichi in aree normali e al 70% per quelli in aree sensibili. A livello regionale emerge un quadro inadeguato ad abbattere il carico inquinante: solo la Valle d’Aosta raggiunge il punteggio pieno, solo 9 (su 14) regioni presentano valori di conformità superiori al 90% e 3 regioni (Puglia, Liguria e Veneto) non raggiungono la soglia del 50%. La situazione è più problematica nelle aree caratterizzate da una forte matrice antropica di cui si vede l’impatto antropico soprattutto sull' ecosistema marino. Da registrare un incremento nell’ultimo anno degli impianti più sofisticati, di tipo terziario (da 71 nel 2005 a 78), che comprendono trattamenti successivi a quello ossidativo e di sedimentazione, tra cui il processo di abbattimento dei nutrienti (azoto e fosforo), uno dei principali fattori d’ inquinamento delle acque superficiali. Oltre a risolvere problemi igienico-sanitari, il recupero delle acque reflue depurate è un mezzo innovativo per un uso più razionale della risorsa, necessario in questa fase di crisi mondiale. Realacci, ricordando che «la stagione balneare è alle porte», chiede un segnale «al governo» per avviare «un piano infrastrutturale per adeguare lo stato dei servizi di fognatura e di depurazione alle necessità dell’Italia».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

2commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Furti all'Esselunga

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

3commenti

Anteprima Gazzetta

Inchiesta Pasimafi: spariti due computer, giallo all'ospedale Video

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

2commenti

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

Giancarlo Ghiretti fu protagonista nel rugby e nel football

8commenti

PARMA

Veicolo in fiamme: traffico in tilt in tangenziale nord alla Crocetta

gazzareporter

Boccone avvelenato? Allarme in Cittadella Le foto

sorbolo

A caccia di Igor? No, l'elicottero misterioso sulla Bassa è di Enel

7commenti

Meteo

Weekend con il sole: è in arrivo il gran caldo Video

1commento

calcio

Gian Marco Ferrari, dalle giovanili del Parma alla Nazionale

Roncole Verdi

Uno scandalo sessuale nel passato del nuovo prete

5commenti

tardini

Al via la prevendita per Parma-Lucchese

sondaggio

Dall'anno prossimo torna la Serie C (addio Lega Pro): siete d'accordo?

4commenti

Elezioni 2017

Cattabiani denuncia un attacco hacker al suo sito e parla di atti intimidatori

polizia

Danneggia un'auto nel cuore della notte in via Emilio Casa: denunciato 48enne

1commento

WEEKEND

Cantine aperte, moto, maschere: 5 eventi da non perdere

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

TAORMINA

G7, bozza finale: sì alla difesa dei confini Video

torino

Con la fionda riforniva di droga il figlio in carcere: condannata

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

BOXE

Parma riscopre il pugilato Video

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima