10°

22°

Salute-Fitness

Scoperti a Parma i geni dell'infarto

Scoperti a Parma i geni dell'infarto
Ricevi gratis le news
1

Un gruppo di ricerca italiano, guidato da Parma, ha scoperto i geni che predispongono all’infarto, indipendentemente da tutti i fattori di rischio noti. Lo ha annunciato oggi Diego Ardissino, direttore della Cardiologia presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, al Congresso dell’American College of Cardiology, in svolgimento a Orlando, in Florida.
La scoperta italiana fa seguito ai risultati del 'Myocardial Infarction Genetics-MIGEN Consortium', il più grande studio internazionale finora condotto sui fattori genetici che predispongono all’infarto (su quasi 20 mila soggetti), i cui risultati erano stati pubblicati a febbraio su Nature Genetics. «Ma col nostro 'Studio genetico italiano sull'infarto miocardico precocè, su 1508 pazienti al di sotto dei 45 anni, studiati per 10 anni dal 1998 al 2008 – ha precisato Ardissino – abbiamo determinato l’importanza che varianti genetiche hanno nell’influire sull'incidenza di eventi cardiovascolari avversi e nel progredire dell’aterosclerosi coronarica nelle persone colpite da un primo infarto cardiaco precoce».
Insomma, basandosi sui dati 'nudì, inapplicabili, appena pubblicati di uno studio internazionale, i ricercatori del gruppo 'Aterosclerosi, Trombosi e Biologia Vascolarèe'(ATVB), coordinato da Ardissino (insieme a Piera Angelica Merlini del Niguarda e a Pier Mannuccio Mannucci e Flora Peyvandi del Maggiore Policlinico di Milano) sono stati i primi a individuare il 'sentiero perversò su cui può progredire l’aterosclerosi coronarica per condurre all’infarto anche in assenza di fattori di rischio importanti come l’ipertensione o il colesterolo alto.
«Col nostro studio – ha spiegato ancora il cardiologo di Parma – abbiamo decodificato nel genoma umano i geni correlati alla ereditarietà nell’infarto miocardico, in particolare quando giovanile, nonchè la predisposizione al secondo infarto, cioè alla ricaduta nella malattia. Quindi ora sappiamo – ha osservato – quando e quanto mettere in guardia chi sia portatore di questi geni, e opportunamente regolarne e attuarne la necessaria prevenzione».
Lo studio italiano ha messo in luce che «l'appartenenza di una persona al genotipo indicato con la sigla rs1333040 – ha indicato Ardissino – accresce significativamente il pericolo di incorrere in eventi, dal meglio al peggio, di: necessità di interventi per la rivascolarizzazione delle arterie coronariche, infarto/reinfarto miocardico, morte cardiovascolare».
Secondo lo studio italiano, per chi nasce ereditando un singolo gene si può stimare un aumento del rischio del 19% rispetto a chi non ha quel gene; mentre per chi lo eredita da entrambi i genitori, il rischio si accresce fino al 41%. «D’ora in poi – avverte Ardissino – chi ha consistenti precedenti familiari o personali per queste particolari patologie, può accertare, attraverso raffinate analisi del sangue, se è un individuo geneticamente predisposto all’infarto».
Un esame che si può fare già alla nascita o da consigliarsi 'di routinè a tutti i giovani che vogliono intraprendere un’attività sportiva agonistica, i cui sforzi potrebbero risultare altamente sconsigliabili. «Si pensi – osserva il cardiologo – a quelle morti cardiache improvvise in campo, di atleti risultati sani a tutti i precedenti controlli».
«Questa identificazione dei marcatori genomici – conclude Ardissino – segna l’inizio di una nuova era, in grado di rivoluzionare la pratica clinica. Infatti, determina la focalizzazione di nuovi bersagli terapeutici, cioè l’identificazione di nuove terapie, nell’ambizioso obiettivo di una medicina personalizzata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • pier luigi

    31 Marzo @ 09.28

    Se l'infarto sta all'uomo come la camorra sta alla società, entrambi uccidono!!! Forza Parma!!!!!!!!. Combattiamoli

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

55 offerte di lavoro

OPPORTUNITA'

55 nuove offerte di lavoro

Lealtrenotizie

Furto in vialla a Langhirano

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

Regione

Bagarre sulla chiusura dei punti nascita

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

5commenti

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

2commenti

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

SALUTE

Dire addio ai malanni di stagione seguendo semplici suggerimenti

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

9commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

1commento

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

SPORT

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

SOCIETA'

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel