Salute-Fitness

Sla, anche Parma in prima linea nelle nuove cure

Sla, anche Parma in prima linea nelle nuove cure
0

Caterina Zanirato


Anche Parma è schierata a favore della ricerca sulla Sla, la sclerosi laterale amiotrofica.
 Alcuni medici parmigiani, infatti, partecipano allo studio che vede capofila la clinica Molinette di Torino (che proprio due giorni fa ha identificato il gene Sunc1, responsabile di questa rara malattia) sull’efficacia dell’utilizzo della molecola di carbolitio per rallentare il decorso della patologia.
I ricercatori
Sono Vladimiro Pietrini, ricercatore del dipartimento di neuroscienze dell’Azienda ospedaliero-universitaria di Parma, Marina Aiello e Alfredo Chetta, pneumologi dell’Azienda ospedaliera universitaria e Enrico Montanari, primario di neurologia dell’Ospedale di Fidenza, e le loro équipe, già responsabili del percorso polispecialistico interaziendale per la cura della Sla.
Si allunga la speranza di vita
«Pare che utilizzando il litio si allunghino le speranze di vita dei pazienti – spiega Pietrini – e soprattutto migliori la qualità della loro vita. Ovviamente è presto per parlarne: siamo ancora in fase di studio».
Insieme ad Armando Chiò, il medico che ha isolato il gene Sunc1, e altri centri italiani per la cura della Sla, anche a Parma si cercherà di capire la valenza del litio, somministrando la cura ai pazienti che lo vorranno per 15 mesi: «Faremo dei controlli cadenzati ogni 3, 6, 9, 12 mesi – commenta Aiello – monitorando costantemente i parametri neurologici e respiratori».
Un percorso sperimentale
Un percorso sperimentale, ma che ha già dato qualche frutto. «Sulla Sla siamo molto indietro – spiega Pietrini – Anche il Sunc 1 è un gene che esiste nella popolazione normale: ora rimane da capire quale sia la sua associazione con la malattia, che proteine produce. E’ tutto da dimostrare. Finora esistono solo due cure. Una è a base di riluzolo, che riduce l’effetto tossico di un neurotrasmettitore (glutammato) sui neuroni e che allunga la vita ai pazienti. E un’altra è quella con il litio, che ora verificheremo».
Intanto continuano gli ottimi risultati - compatibilmente con il fatto che non esiste ancora una cura che guarisca dalla Sla - ottenuti dall’ambulatorio specifico per seguire i malati al Maggiore, nato nel 1998, e dal percorso polispecialistico interaziendale, per garantire assistenza sia dentro che fuori dall’ospedale, creato nel 2007.
Primo step: la diagnosi
I pazienti, dopo la diagnosi effettuata dal neurologo, vengono infatti seguiti da un pneumologo, un fisiatra, un logopedista, un dietista, un odontoiatra, uno psicologo, un assistente sociale, infermieri specializzati: «La diagnosi della malattia è solo il primo step – continua Pietrini – poi per il malato si apre un iter lunghissimo, costellato di vari problemi che vanno affrontati giorno per giorno.
Alleviare i dolori quotidiani
«E noi specialisti, sia dell’Azienda ospedaliera che dell’Ausl, ci mettiamo al suo servizio, per cercare almeno di alleviare o risolvere i dolori quotidiani. Purtroppo siamo davanti a una terribile malattia che per il momento non contempla la guarigione, ma solo un possibile rallentamento».

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

La trollata epica del rapper di Parma sui profughi

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

3commenti

20enne si schianta a folle velocità mentre fa diretta Fb

usa

Si schianta a velocità folle: in diretta Facebook Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Roberto D'Aversa

Il nuovo allenatore

D'Aversa: "Mi hanno chiesto di giocare a calcio". Il suo staff

L'intervista: "Ora miglioriamo giorno per giorno. Ritroviamo la serenità" (Video) - Ferrari: "Scelti non i nomi, ma gentre che avesse "fame"" (Video) - Lunedì o martedì l'annuncio del nuovo ds: è una corsa a tre

4commenti

dal tardini

Il Parma va sotto, poi si rialza: 1-1 col Bassano. E finale incandescente Foto

Anche al Tardini un minuto di raccoglimento per la Chapecoense (Video

2commenti

al mercato

Sorpreso a rubare, ferisce con un cutter i titolari di un banco in Ghiaia Foto

6commenti

sala baganza

Preso il 18enne che faceva da pusher ai ragazzini della Pedemontana

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

17commenti

via toscana

Urta due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

14commenti

Solidarietà

Sisma, il cuore di Parma c'è

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

1commento

Anga Parma

l calendario dei giovani imprenditori agricoli

Per raccogliere fondi a favore delle aziende agricole colpite dal terremoto nel Centro Italia

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

2commenti

via mazzini

Un altro pezzo di storia che se ne va: chiude Zuccheri

10commenti

controlli

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

1commento

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

7commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

alessandria

Ruba fidanzatino a figlia, condannata per violenza sessuale

CALIFORNIA

Incendio al concerto: si temono 40 vittime

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

SERIE A

La Juve domina: battuta l'Atalanta (3-1)

formula uno

Mercedes: dopo il ritiro di Rosberg, Alonso tra le ipotesi

SOCIETA'

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

2commenti