10°

20°

Salute-Fitness

Lesioni spinali, Parma in prima linea per la ricerca

Lesioni spinali, Parma in prima linea per la ricerca
0

di Marco Severo
La richiesta è sempre la stessa, istintiva e perciò fortissima, anche a distanza di anni: «Mi faccia tornare a camminare, la prego». Non conta più le volte che gli è stata fatta  Marsilio Saccavini, direttore del dipartimento Geriatrico-riabilitativo dell’ospedale di Parma: «Nonostante il tempo trascorso dall’evento traumatico e la maturazione di una nuova percezione di sé - racconta il medico - tutti i pazienti paraplegici, prima o poi, mi chiedono di restituirgli la naturale posizione eretta». Anche per loro, nell’ottica di una nuova speranza, Saccavini ha partecipato come delegato parmigiano al meeting «Mettiamo in piedi la ricerca».
Organizzato a Milano dal Comitato paraolimpico e dalla Faip, la federazione delle associazioni italiane paraplegici, l’incontro di studio è segnato sul calendario come l’apice della seconda Giornata nazionale del mieloleso. Già lunedì scorso, in tutti gli ospedali del Paese, era iniziata la settimana di sensibilizzazione sui danni permanenti al midollo spinale. La campagna è durata sino a ieri, come spazio della coscienza per dare nuova luce ai bisogni dei pazienti e per favorire la ricerca. Parma aderisce con le unità operativa di Medicina riabilitativa e di Neurochirurgia del suo ospedale, in particolare nella persona di Saccavini: «Nella nostra città - rivela il medico - sono circa 25, ogni anno, i casi di lesione al midollo spinale. Non in tutti si riscontra la stessa gravità. Alcuni, ad  esempio, non comportano sempre la carrozzina e presentano un quadro clinico curabile». Tutto dipende dall’area colpita dalla lesione: «Le forme più critiche di trauma sono quelle che interessano il tratto cervicale, mentre meno gravi possono rivelarsi i danni subiti dai tratti dorsali o lombari».
Giovani, giovanissime sono le vittime: «Come si può facilmente immaginare - continua Saccavini - nella quasi totalità degli episodi le lesioni alla colonna vertebrale sono prodotte da eventi fortemente traumatici quali gli incidenti in auto, gli infortuni sul luogo di lavoro o in ambito sportivo. Tipologie che riguardano, in gran parte, le fasce più giovani della popolazione». E’ così anche a Parma, dove la media si colloca entro i margini di quella nazionale  delle 2mila lesioni annue: «C'è da dire però - aggiunge il medico - che negli ultimi dieci anni gli episodi di mielolesioni si sono ridotti in misura sostanziale. Basti pensare che in passato ogni 12 mesi registravamo a Parma 50 nuovi pazienti paraplegici». Merito di un’accresciuta sensibilità in tutti i settori della vita pubblica, questo dimezzamento delle carrozzine. In generale, entro un quadro nazionale, va sottolineato per esempio «come le case automobilistiche si siano impegnate per dotare le vetture di modernissimi ed efficaci sistemi di sicurezza». Non da meno sono stati i progressi in campo medico, dal pronto intervento alla riabilitazione: «Un ruolo importante,  oltre al personale sanitario - conclude Saccavini - è quello della famiglia del paziente, che è chiamata a farsi carico della nuova condizione del paraplegico».
 Un compito durissimo, un peso a volte insostenibile che prima o poi fa cedere chiunque a quel desiderio impossibile: «Mi faccia tornare a camminare, dottore». 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Blu Trieste

Gazzareporter

Blu Trieste: le foto di Ruggero Maggi

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Bocconi killer, un nuovo caso

ALLARME

Bocconi killer, un nuovo caso

lutto

Fidenza piange il pittore Mario Alfieri

Stazione

Quei tombini instabili che tolgono il sonno

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

AL REGIO

De Andrè, Cristiano canta Fabrizio

SACERDOTE

Don Ubaldo, da Tabiano alla Siberia

LUTTO

Addio a Valenti, lo sportivo

Parma

«La Marina? Un'opportunità per i giovani»

Calcio

Parma, la parola ai tifosi

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Comune

Ultimo Consiglio: scintille sulla questione Fiera. Bilancio comunale: avanzo di 54 milioni

Dall'Olio: "Multe per 13 milioni, il massimo di sempre". Scontro Bosi-Nuzzo. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

6commenti

Anteprima Gazzetta

Bocconi killer: avvelenato un cane al Parco Ducale

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

3commenti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

INCHIESTA

Nessun soccorso per gli animali selvatici. I cittadini: "Telefonate a vuoto mentre muoiono"

L'assessore regionale Caselli spiega che nessuna associazione del Parmense ha risposto al bando 

6commenti

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

6commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

Primarie Pd

Renzi, Emiliano e Orlando: divisi su tutto nel dibattito tv

BOLOGNA

Killer ricercato: rubato nella zona un kit di pronto soccorso

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

IL VINO

La Freisa compie cinquecento anni. Festa con Kyè di Vajra

SPORT

BASEBALL

Gilberto Gerali general manager della Nazionale

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport