17°

32°

incontro

Casi di dislessia a scuola. Le istruzioni contro il disagio

Mercoledì al Bodoni di viale Piacenza

Casi di dislessia a scuola. Le istruzioni contro il disagio
Ricevi gratis le news
1

 

«Condivisione delle caratteristiche dei Dsa con i compagni di scuola, condivisione di esperienze». E' il titolo dell'incontro previsto per domani alle 17 all'istituto Bodoni di viale Piacenza. Un appuntamento organizzato da Centro di supporto territoriale di Felino, Ufficio scolastico e Provincia in collaborazione con l’Associazione Italiana Dislessia. Relatrice sarà Giovanna Lami, dell'Università di Modena e Reggio Emilia, presidente Age.
«E’ molto importante - spiegano gli organizzatori - cercare di creare un dialogo costruttivo tra scuola, famiglia e servizi (tecnico che ha redatto la diagnosi) nel rispetto delle reciproche competenze. La collaborazione è determinante per il benessere scolastico che deve essere l’obbiettivo di tutte le parti. E’ importante la condivisione anche con i compagni di classe. La scuola identifica, possibilmente già dalla scuola d’infanzia, i casi sospetti, si adopera per un potenziamento e, se le difficoltà persistono, indirizza la famiglia ad una consultazione per una possibile diagnosi (si parlerà di diagnosi di dislessia e disortografia solo alla fine della seconda elementare e di discalculia solo in terza elementare, mentre prima è molto efficace la riabilitazione). La scuola è tenuta ad adottare tutte le misure che applicherebbe se ci fosse già una diagnosi dal momento in cui la famiglia comunica l’inizio dei test confermanti la diagnosi, ma con riserva».
Sarà poi la famiglia a restituire alla scuola il risultato di tale consultazione e, insieme al tecnico consultato si provvederà alla stesura del piano didattico personalizzato. Spesso, troppo spesso, si pretende che la persona con dsa che deve accettare di avere un modo di apprendere che in qualche modo si differenzia da quello degli altri, dimostri apertamente di essere “diverso”, in età, quella scolare, che comporta già tanti problemi. La classe non viene informata del perchè il compagno di classe improvvisamente può portare a scuola il computer, può usare le mappe, avere le interrogazioni programmate e una riduzione del 30% delle verifiche: questo può provocare un grosso disagio, facilmente superabile. «Occorre che a scuola si faccia una integrazione inclusiva: è il luogo preposto per un’educazione volta al pluralismo, all’accettazione dell’altro. La persona con dsa deve imparare ad usare al meglio il computer e può sicuramente essere un arricchimento per la classe la condivisione delle sue conoscenze; le strategie adottate sono utilissime per tutti. E’ la non conoscenza che determina disagio. Spesso capita che ragazzi gettino la spugna ed abbandonino la scuola pur di non far sapere che si è dislessici: la dislessia è una semplice neurodiversità, non è una malattia».Per informazioni:
www.centrobes.it
www.aidparma.wordpress.com
parma@dislessia.it 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • Biffo

    18 Febbraio @ 16.50

    Signora Giovanna, Mika è un dislessico, ma non ha avuto bisogno delle associazioni in rubrica e tanto meno dell'Age; è divenuto una star della canzone ed è una persona di cultura e di intelletto superiori alla media.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Salva un uomo che sta annegando e lo rianima

LA STORIA

Salva un uomo che sta annegando e lo rianima

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

Terremoto

I parmigiani ad Ischia: «Notte di paura»

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

Due colpi in poche ore

Nuova rapina ad un bancomat

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

Fontevivo

Arrivano i nomadi: sgombero lampo

Fontevivo

Tre rottweiler liberi: paura in paese

Tendenze

Il tradimento al tempo dei social

COLORNO

50 anni fa Mazzoli divenne il re della motonautica

TRIBUNALE

Blitz notturno nel bar di via Bixio, condannato il ladro

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

meteo

Da giovedì ancora caldo torrido: arriva Polifemo Video

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

Anteprima gazzetta

Traversetolese eroe salva la vita ad un uomo che stava annegando

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

12commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti