19°

Academia Barilla

«Le diete iperproteiche? Insensate. Mangiate pasta»

Giorgio Calabrese boccia Dukan e «promuove» i carboidrati

«Le diete iperproteiche? Insensate. Mangiate pasta»

Giorgio Calabrese, medico nutrizionista

0

 

La dieta mediterranea - che vede come caposaldo la pasta - resta una delle più equilibrate, complete e salutari. Non riuscire a valorizzare questo patrimonio alimentare, cedendo alla moda di diete iperproteiche, vegetariane o vegane (si calcola che 25 milioni di italiani oggi non mangino pane e pasta) è «autolesionistico».
Parola di Giorgio Calabrese, medico nutrizionista e docente universitario noto al grande pubblico per i numerosi interventi televisivi e per la capacità divulgativa unita alla competenza scientifica.
Calabrese è stato ospite ieri mattina dell'Academia Barilla dove ha parlato dell'importanza nutrizionale di pasta e vino e dove ha partecipato ad un incontro dell'Onav, l'Organizzazione nazionale degli assaggiatori di vino.
Parlantina sciolta e la «vis polemica» di chi non la manda a dire, Calabrese è partito attaccando la famosa «dieta Dukan», bollata come «insensata e dannosa. I chili persi rapidamente si recuperano altrettanto rapidamente». Il motivo sta in complessi meccanismi metabolici: «I carboidrati come pasta e pane sono ricchi di amidi, in grado di abbassare la produzione di insulina da parte dell'organismo. Insulina che è un ormone lipogeno, ossia produttore di grassi. Le diete iperproteiche, ricche di carne, funzionano nei due-tre mesi iniziali, poi l'organismo aumenta la produzione di insulina e ci si ritrova con una massa grassa che non si sa più come eliminare. Anche Pierre Dukan, radiato di recente dall'Ordine dei medici francese, ormai lo ha capito. Tanto che si è messo a vendere barrette energetiche, e non insiste più tanto sul consumo di proteine».
Ma tutte le diete con un unico nutriente, avverte il medico, sono sbagliate: «Non va bene la dieta vegetariana e vegana, ma non andrebbe bene neppure una dieta solo a base di pasta».
Per fortuna in Italia abbiamo tradizioni culinarie e una cultura alimentare naturalmente sana, continua il medico: «Un piatto di pasta condito con verdura o carne, un frutto e un bicchiere di vino sono un pranzo che gratifica il palato, nutriente ma non pesante, ideale per scacciare la fame a lungo, ma che non provoca sonnolenza», suggerisce Calabrese. Che insiste sul valore nutrizionale del vino, spesso sottovalutato o dimenticato. «Beviamo l'acqua ma gustiamo il vino, che è un elemento complesso, di cui conosciamo oggi seimila componenti, ma che dobbiamo continuare a studiare».
Fermo restando che «l'alcol non va consumato prima dei 17-18 anni perchè l'organismo non ha ancora sviluppato appieno gli enzimi per trattarlo», e che «la quantità di vino va correlata all'entità del pasto, e berne due bicchieri accompagnandoli con un panino è sbagliato», Calabrese difende un buon bicchiere di «rosso» o «bianco» a fronte «di tante bevande zuccherate o della birra, non percepita come alcol e a torto concessa anche a ragazzi molto giovani».
La strada che non dobbiamo imboccare - in fondo alla quale ci aspetta il tunnel dell'obesità, del diabete, dell'ipercolesterolemia e dell'ipertrigliceridemia - è quella americana: «L'ho spiegato chiaramente, quando sono stato interpellato, ai consulenti di Michelle Obama, impegnata nella battaglia contro l'obesità infantile: dovete introdurre l'uso regolare di pasta nella dieta. I bimbi americani hanno oggi una giornata scandita, in media, da dieci fra pasti e merende, quasi il doppio del fabbisogno giornaliero. Un carboidrato complesso come la pasta garantisce sazietà a lungo, evitando il ricorso a troppi snack e abbattendo l'apporto di calorie».
Sarà bene ricordarcelo, visto i dati che parlano di un aumento del sovrappeso fra i bambini italiani, così come fra quelli della cosiddetta area «pigs» europea (Portogallo, Italia, Grecia e Spagna). Anche su questo problema Calabrese ha un suggerimento, partendo dalla sempre maggiore sedentarietà degli adolescenti, soprattutto al Sud: «L'attività fisica a scuola, così come è strutturata, non va bene. Non si può fare un'ora di palestra al mattino e poi lasciare i ragazzi sudati fradici sui banchi a sostenere altre quattro ore di lezione. Le ore di ginnastica andrebbero concentrate a fine mattinata, o al pomeriggio».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano

gossip

"Kim Kardashian ha la cellulite": è bufera, 100mila fan la abbandonano Foto

1commento

caclio donne

spagna

Le ragazze che fanno la storia: hanno stravinto il campionato dei maschi

I Soul System, vincitori di X-Factor, a Radio Parma e stasera al Campus Industry

INTERVISTA

Cantano i Soul System, da X-Factor a... Radio Parma Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

CHICHIBIO

"Le scalette", il gusto dolce della carne e del pesce

di Chichibio

4commenti

Lealtrenotizie

Gli amici sotto choc per la morte di Andrea: "Endurista dal cuore generoso"

INCIDENTE

Gli amici sotto choc per la morte di Andrea: "Endurista dal cuore generoso"

roccabianca

Ritrovato il 50enne scomparso: era al Pronto soccorso

sorbolo

Filmate le gare in scooter a mezzanotte. Il sindaco: "Ora convochiamo i genitori" Video

elezioni

Ecco la nuova squadra di Pizzarotti

Via Volturno

Nuova spaccata in una panetteria

l'agenda

Una domenica tra castelli, Cantamaggio e golosità on the road

Laminam

Incontro tra cittadini e Comitato «L'aria del Borgo»

gazzareporter

Borgo Guazzo, cronache dalla discarica.....

LEGA PRO

Il Parma a Teramo per ripartire

Traversetolo

Il sindaco sposta il comizio del 1°Maggio: il Pd insorge

parma

Primarie del Pd: istruzioni per poter votare

Dalle 8 alle 20

1commento

Lutto

Addio a Corradi, il «biciclettaio» di via D'Azeglio

controlli

Autovelox e autodetector: la "mappa" della settimana

Ragazzola

Un comitato per «proteggere» il ponte sul Po

Personaggio

Il «detective» della scultura del mistero

Interrogazione

Jella latitante (e sorridente su Fb): il caso in Parlamento

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Perché ci sono sempre meno preti

EDITORIALE

Gli assassini impuniti e lo Stato impotente

di Paola Guatelli

3commenti

ITALIA/MONDO

tunisia-Italia

Strage di Berlino: la salma di Amri custodita (e rimpatriata?) a spese dell'Italia

Mistero

18enne di Genova trovata morta nella sua casa a Londra. Scotland Yard indaga

WEEKEND

meteo

Weekend col sole. Ma il 1° maggio è "ballerino" Le previsioni

il disco

Caravan, i 45 anni di Waterloo Lily

SPORT

storie di ex

Ancelotti Re d'Europa: scudetto anche in Germania (col Bayern)

storie di ex

Buffon: "Volevo ritirarmi, Agnelli mi ha fatto ripensare"

MOTORI

IL TEST

Al volante di Infiniti QX30. Ecco come va Foto

GOLF E UP!

Volkswagen, niente Iva sulle elettriche

1commento