-3°

Salute

Maxi emergenze: l'Emilia Romagna regione virtuosa

Entro la fine dell'anno sarà ufficializzato il "piano catastrofi" dell'ospedale Maggiore

Maxi emergenze: l'Emilia Romagna regione virtuosa

Pierantonio Muzzetto, Almerico Novarini, Leonida Grisendi e Gianfranco Cervellin

0

 

L'ospedale Maggiore è il più grosso trauma center dell'Emilia-Romagna: nel 2012 il pronto soccorso ha trattato 1.500 traumi gravi (su 35 mila traumi e 90 mila accessi totali), più di Bologna (1.200) e Cesena (1.000), le altre due strutture di riferimento in regione. Forte di questi numeri, il direttore del pronto soccorso e medicina d'urgenza del Maggiore, Gianfranco Cervellin, ha presentato ieri mattina il convegno sulle maxi-emergenze sanitarie che ha visto relatori internazionali e una platea di specialisti da tutta Italia.
Sul palco della sala congressi dell'ospedale si sono alternati specialisti dei Paesi all'avanguardia nel trattamento delle emergenze di massa (terremoti, incidenti ferroviari e aerei, ma anche attentati terroristici): Israele e Gran Bretagna. Gila Hyams e Yoram Kluger del Trauma Center di Haifa hanno affrontato i temi dell'addestramento degli infermieri e delle ferite da esplosione, la belga Sonia Peyrassol, referente europea per «Medici senza frontiere», ha parlato dell'esperienza dei medici in prima linea; Kevin Mackway-Jones dell’ospedale di Manchester di grandi incidenti.
L'Italia, dopo gli anni di piombo - e la strage di Bologna del 1980 fu un caso, spiega Fausto Catena, direttore della Chirurgia d'urgenza del Maggiore, che mise a nudo un insufficiente coordinamento delle strutture sanitarie territoriali - ha vissuto un periodo di relativa pace sociale che ha fatto concentrare l'attenzione sulle emergenze legate ad un territorio particolarmente fragile e a rischio idro-geologico. L'11 settembre è stato un brusco risveglio per tutto l'Occidente, e ha fatto capire che è importante preparare piani anche in caso di attacchi terroristici di massa.
Oggi - in mancanza di una legge nazionale che detti linee-guida - la gestione delle catastrofi è delegata ai piani elaborati dalle singole aziende sanitarie e ospedaliere, in base alle proprie risorse e specificità. Emilia Romagna e Lombardia sono le regioni che finora si sono mosse di più e meglio. L'Azienda ospedaliero-universitaria di Parma ha elaborato un piano che dovrebbe essere formalizzato entro l'anno. «Pronto soccorso, chirurgia d'urgenza e rianimazione sono i tre reparti più interessati, ma è prevista la mobilitazione di tutto l'ospedale, inclusi i reparti internistici, che in caso di emergenza sono chiamati a liberare posti letto», spiega Catena.
Essenziale al funzionamento dei piani di emergenza è però il coordinamento sia a livello regionale che fra territori limitrofi: «La moderna gestione delle emergenze di massa prevede che i feriti non siano indirizzati agli ospedali più vicini, ma a quelli più attrezzati per il loro trauma. Occorre un coordinamento regionale ed interregionale di eliambulanze e di gestione delle catastrofi», continua Catena.
Insomma, tanto c'è ancora da fare, ma tanto è già stato fatto. E' stato un esempio il terremoto 2012 nel Modenese. Ne ha parlato diffusamente Carlo Serantoni, dirigente del 118 di Modena: «Un'esperienza dalla quale abbiamo imparato molto: sui punti di forza e sulle criticità».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Kim Kardashian divorzia?

Gossip

Kim Kardashian divorzia?

1commento

E' nato l'ottavo figlio di Mick Jagger

Mick Jagger

New York

E' nato l'ottavo figlio di Mick Jagger Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

terremoto

paura in mattinata

Scossa di terremoto nell'Appennino reggiano: 4.0

lega pro

Parma, sorriso finito: subito al lavoro per il Teramo Video

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

vigili del fuoco

Garage in fiamme a Sissa

Paura

Spray al peperoncino in discoteca

Comune

Bilancio: ecco tutti gli interventi previsti nel 2017 assessorato per assessorato

1commento

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Langhirano

Trovato il ladro con il machete

1commento

gazzareporter

Sacchi della spazzatura in piazzale Santa Rita Fotogallery

CAVALCAVIA

Via Mantova, presto un nuovo guard rail

3commenti

PEDEMONTANA

Allarme povertà, sussidi per 150 famiglie

1commento

LIBRO

Sopra Le Aspettative, la vita oltre la Sla

17a giornata

D'Aversa, buona la prima: 1-0 e 3 punti d'oro a Bolzano Guarda il gol - Fotogallery

Nocciolini: "Stesso Parma, ma con più grinta", Scavone: "Bene, ma la strada è lunga" (Video)Pacciani: "Vittoria sofferta ma meritata" (Videocommento) - D'Aversa: "Primo tempo sofferto, poi la squadra ha tenuto" (Video)Lega Pro, risultati e classifica (guarda)

3commenti

sudtirol-parma 0-1

D'Aversa: "Primo tempo sofferto, poi abbiamo tenuto bene" Video

incidente

Auto contro un palo a Soragna: 21enne ferito

WEEKEND

Natale nell'aria: dagli acrobati ai mercatini i 5 eventi imperdibili

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

giallo

Trovato cadavere a Roma, forse studentessa scomparsa

SPAZIO

Usa, è morto l'astronauta John Glenn

SOCIETA'

Londra

E' morto Greg Lake, la voce di Emerson, Lake and Palmer

STRAJE'

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

SPORT

Storie di ex

Fiorentina avanti in Europa grazie a Chiesa jr.

TG PARMA

I Corrado acquistano il Pisa. Giuseppe: "Sogno sfida col Parma in A" Video

MOTORI

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti

MOTORI

Suzuki, il grande ritorno di Ignis