15°

OSPEDALE

Pietro Cortellini, una vita all'urologia del Maggiore

Nel reparto da 41 anni, primario da 16: «Lascio un team all'avanguardia»

Pietro Cortellini, una vita all'urologia  del Maggiore
0

Dopo 41 anni di carriera, coronata nel 1998 dalla nomina a primario, Pietro Cortellini, 67 anni, dirigente del reparto di urologia dell'ospedale Maggiore, va in pensione.
Originario di Cremona, ma laureatosi a Parma, Cortellini ha iniziato a frequentare il reparto da studente di medicina nel 1967, un anno dopo la nascita di urologia sotto la direzione di Eugenio Bezzi. Dopo la laurea nel 1973 e la specializzazione, Cortellini si trasferisce per tre anni all'ospedale di San Secondo dove lavora sotto la guida di Giacomo Macaluso. Torna quindi al Maggiore, che non lascerà più. Quarant'anni in corsia, testimone di un cambiamento epocale nell'urologia e nella sanità pubblica. Sempre presente, per i pazienti e i colleghi. Che oggi (anche se lui preferisce non dirlo) ricordano che il primario lascia l'azienda con mesi di ferie non godute.
«Mi fa sorridere che alcuni pensino che una volta si curassero meglio i pazienti. In realtà oggi le risposte, grazie anche alle tecniche miniivasive che hanno reso le cicatrici deturpanti un ricordo, sono molto più veloci e pertinenti, le sofferenze minori e la qualità alberghiera dei ricoveri più alta - spiega Cortellini - Anche grazie al prericovero e al day hospital si resta meno in ospedale e la ripresa dopo gli interventi è più rapida. Questo ha portato ad un turnover molto più elevato dei ricoveri, per cui con meno letti si riesce a gestire un numero maggiore di pazienti».
Cortellini fa alcuni esempi: un intervento per ipertrofia prostatica, uno dei più eseguiti, è passato da un ricovero di circa 20 giorni ad uno di cinque giorni. Ancora: «Negli interventi di prostata benigna la proporzione della tradizionale tecnica chirurgica rispetto alla più moderna resezione endoscopica, che negli anni 80 era di 99/1, ora è l’opposto: oggi la procedura chirurgica a cielo aperto è raramente applicata e solo in prostate molto voluminose».
Lo stesso, fa notare Cortellini, per la calcolosi, con l'uso di presidi miniaturizzati e degenze di uno o due giorni. «Anche la tecnica extracorporea, impensabile negli anni 70, prevede per i calcoli reno-ureterali soluzioni ambulatoriali», dice il medico.
Fra i vanti del primario, «l'aver riportato a Parma una branca prima non trattata come la chirurgia dell'uretra e aver iniziato gli interventi per i cambiamenti di sesso: ne abbiamo eseguiti otto negli ultimi sette anni». Sono aumentati anche, continua Cortellini, «gli interventi di uroginecologia e di urologia funzionale. A ciò si deve aggiungere l’aumento della vita media con il conseguente incremento delle patologie degenerative e neoplastiche. Mentre gli stranieri rappresentano oggi una percentuale superiore al 30% del pazienti».
Oggi l'urologia, all'ottavo piano dell'ala ovest del monoblocco, ha 28 posti letto e un organico di 11 medici e 18 infermieri. Effettua dai 1600 ai 1800 interventi all’anno.
«Lascio un reparto che considero con orgoglio all'avanguardia - dice Cortellini, che per salutare colleghi e amici ha anche scritto il libro “La mia urologia”, ricco di foto del personale che negli anni si è succeduto nel reparto - Ringrazio tutti. Ognuno è stato parte di una squadra che ha sempre profuso impegno nell’impagabile compito di essere stato d’aiuto a tante persone in difficoltà». Un auspicio per il futuro del reparto e dell'ospedale di Parma? «Che il personale sia valutato in modo meritocratico e che i vertici aziendali considerino e premino la professionalità dei singoli. La sanità non è un conto da far tornare, è un servizio e un valore, e a che a fare con persone e con la loro sofferenza, non con i numeri».
Ancora niente di ufficiale sul futuro del reparto, anche se pare probabile che la guida sarà affidata in via temporanea ad Umberto Maestroni, in attesa che l'azienda indica il concorso per il nuovo dirigente. Fra i probabili candidati si fa il nome di Antonio Frattini, direttore dell'urologia dell'ospedale di Guastalla, formatosi a Parma. m.t.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

CONCORSO

Gazzareporter

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

mamma esce dalla stanza

20 milioni di like

La mamma che striscia batte Belen & co a colpi di clic

Canale 5, Ceccherini abbandona l'Isola dei Famosi

Foto Ansa

isola dei famosi

Ceccherini litiga con Raz Degan e se ne va. Chi ha votato con sms sarà rimborsato

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Enogastronomia: domani un inserto di sei pagine

GAZZETTA

Enogastronomia: un inserto di 6 pagine

Lealtrenotizie

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

Allarme

Quei 40 bambini «scomparsi» dalle classi

5commenti

L'INCHIESTA

Maxi traffico di auto, chiesti 88 rinvii a giudizio

Traffico

Pericolo nebbia sulle strade: visibilità ridotta a 80 metri in A1 Foto

Incidente nella notte a Vicomero

Il caso

Rifiuti e videopoker nel parco

Calcio

I play-off di Lega Pro: ecco come funzionano

Ci sono nuove date per semifinali e finali

Terremoto

Due parmigiane in missione per salvare l'arte dalle macerie

Sicurezza

A Pilastro spuntano i dossi

6commenti

il caso

Legionella, nuovo incontro pubblico alla Don Milani

1commento

Salso

Maestro e alunno si ritrovano dopo 50 anni

VIA VENEZIA

Investe una donna e si dilegua: caccia all'auto pirata

Il conducente si è fermato dopo l'incidente ma poi è ripartito: ora la polizia municipale lo cerca

6commenti

TG PARMA

Corniglio: un tir resta bloccato fra le case Video

parmense

Commercialista dalla vita agiata ed evasore totale: incastrato dalla Finanza

5commenti

Spettacoli

Alessandro Nidi: «Sissi diventa un musical»

Ricerca

Top 500: imprenditoria sana, buoni risultati per tutti i settori a Parma Video Foto

Il presidente dell'Upi Alberto Figna spiega i contenuti della ricerca

Parma

"Spazio verde": quinto furto in tre anni Foto

Inchiesta

Tecnici Bonatti uccisi in Libia: rischio di processo per 6 persone

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

9commenti

CHICHIBIO

«Trattoria al Teatro», tutto il buono della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

NASA

Scoperto un sistema solare con 7 pianeti simili alla Terra Foto

1commento

LA SPEZIA

Rubava Epo all'ospedale per venderlo ai ciclisti

SOCIETA'

Fotografia

Scatti al bar per impersonare... la quotidianità

modena

Travestito da water, era alla guida completamente ubriaco

3commenti

SPORT

parma calcio

Parma, manca l'insostituibile Baraye: Scaglia in attacco? Video

LEGA PRO

Parma-Samb 4-2:
il film del match Video

MOTORI

motori

Ecco Stelvio, il primo suv Alfa Romeo Video

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv