20°

35°

Salute

Ictus, fino a 900 casi all'anno: "Essenziale intervenire in tempo"

In prima linea medici, volontari, ex pazienti. Il neurologo: "Appena si riconosce un sintomo chiamare immediatamente il 118"

Ictus, fino a 900 casi all'anno: "Essenziale intervenire in tempo"

Camera d'ospedale

Ricevi gratis le news
0

Ogni anno, a Parma e provincia, si registrano tra gli 800 e i 900 casi di ictus: nell’85% dei casi si tratta di un ictus ischemico, dovuto cioè all’occlusione di un vaso sanguigno; nel restante 15% si tratta invece di ictus emorragico, causato dalla rottura del vaso stesso.
Da oltre dieci anni sono state introdotte terapie specifiche per l’ictus ischemico, per via endovenosa o intrarteriorsa, che consentono di rimuovere l’ostruzione del vaso, a patto che vengano eseguite entro 4-5 ore dalla comparsa dei sintomi. Il soccorso immediato è ciò che può fare la differenza. Arrivare in ospedale entro le prime 2-3 ore è fondamentale per attivare la procedura della trombolisi, che necessita di indagini preliminari come la Tac. «Per intervenire tempestivamente – spiega Umberto Scoditti, neurologo responsabile del Programma Stroke Care del Dipartimento Emergenza-Urgenza e Area Medica Generale e Specialistica dell’Ospedale Maggiore – occorre prima di tutto riconoscere i sintomi. Possono essere diversi, ma i principali sono tre: la bocca storta, la debolezza di un braccio e/o di una gamba, la difficoltà a parlare. All’insorgenza anche di uno solo di questi sintomi si deve chiamare immediatamente il 118. Sottovalutare i sintomi pensando che si possano risolvere spontaneamente, rivolgersi ad un parente o recarsi con la propria auto in Ospedale comporta ritardo tale da precludere ogni possibilità di trattamento efficace».
Il soccorso del 118 è l’unico che può valutare le condizioni del paziente e allertare l’ospedale affinché siano predisposte le misure necessarie. «Sembra scontato – aggiunge– ma ancora oggi tanti casi di ictus potrebbero avere esiti meno gravi se si intervenisse in questo modo, senza lasciare spazio all’indecisione». Al Maggiore l’assistenza del paziente è affidata a una «Stroke Unit - Unità di trattamento dell’ictus»: un centro organizzato e attrezzato a cui fanno capo medici e infermieri specializzati e appositamente formati. Una volta verificate le sue condizioni ed effettuate le necessarie valutazioni preliminari sarà il personale medico a valutare se e come intervenire per rimuovere l’ostruzione del vaso sanguigno.
«Il trattamento di trombolisi è efficace nel 14% dei casi se effettuato entro 3 ore, ma può arrivare al 25% se eseguito entro 90-120 minuti dal manifestarsi dei sintomi. Nel 2013 all’Ospedale Maggiore è stato sottoposto a trombolisi circa l’8 % dei pazienti colpiti da ictus ischemico; una percentuale che dovrà aumentare per dare ad un maggior numero di pazienti la possibilità di una terapia specifica. Per fare questo, però, è fondamentale che il paziente con sospetto di ictus arrivi rapidamente in Ospedale, con il soccorso del 118».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sorbolo: il girone dei golosi Foto

Era qui la festa

Sorbolo: facce da... girone dei golosi Foto

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

NEW YORK

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Solomon incontra il papà: "Non volevo ucciderle"

Delitto San Leonardo

Solomon incontra il papà: "Non volevo ucciderle"

2commenti

Accoglienza

Profughi, ecco la giornata tipo

1commento

Varsi

Colto da malore, grave il sindaco Aramini

Scurano

Il camionista: «Così ho evitato una tragedia»

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

Lesignano

Migranti nell'ex caseificio a Mulazzano: il sindaco minaccia le dimissioni

Giorgio Cavatorta ha scritto al ministro dell'Interno

5commenti

Felino

Soldi nelle slot invece che ai figli: condannato

1commento

COMUNE

Un caso di dengue a Parma: disinfestazione in via Imbriani e al Barilla Center

Tecnici in azione per tre notti

1commento

parma calcio

I 40 anni di capitan Lucarelli: speciale Gazzetta Video

Personaggi

Dal Crazy Horse alla laurea

1commento

CAMPIONI

Emanuele, Filippo e Matteo, i ragazzini d'oro

Delitto

Papà Fred si racconta: tra il dolore infinito e la forza dell'amore

7commenti

natura

Mamme d'Appennino: la volpe allatta i suoi cuccioli Video

1commento

ParmENSE

In arrivo il caldo record, fiume Po sempre più in basso Video

Guardia di Finanza

Fa sparire 135mila euro destinati ai creditori: nei guai imprenditore parmense

1commento

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

Milano

Avvocatessa accoltellata in studio: è grave

GIALLO

Molotov contro centro migranti a Modena

SPORT

parma calcio

Qui Pinzolo: la foto-cronaca del primo giorno di allenamenti

PARMA CALCIO

Luca Siligardi, nuovo bomber: "Bel gruppo. La serie B? Imprevedibile" Video

SOCIETA'

l'emendamento

Cellulare alla guida: ritiro immediato della patente fino a 6 mesi

11commenti

telefono azzurro

Telefono e social, i bambini "inchiodano" gli adulti Video

MOTORI

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up

TOYOTA

Yaris GRMN, dal Nurburgring la Yaris più potente di sempre