Salute

Alzheimer, cause contro le rette salasso

La battaglia di Confconsumatori: "I parenti dei malati non devono versare nulla ai Comuni". Chiesta la restituzione di 31 mila euro al Comune di Borgotaro e di oltre 12 mila a Aurora Domus

Alzheimer, cause contro le rette salasso

Malati di Alzheimer

0

Alzheimer e rette salasso: Confconsumatori scende in campo per i malati e le famiglie. «Abbiamo già notificato due atti di citazione. Il primo al Comune di Borgotaro per la restituzione 31.438 euro di rette, l’altro nei confronti di una struttura gestita da Aurora Domus per 12.191 euro».
Parola dell’avvocato Giovanni Franchi, in prima linea sull’argomento da diversi anni. Secondo la Cassazione, infatti, i parenti dei pazienti non devono versare alcuna somma ai Comuni e alle case di cura per il ricovero dei loro cari in strutture per lungodegenti, in quanto si tratta di importi a totale carico del Servizio sanitario regionale. Il «verdetto» parla chiaro: il tipo di patologia non consente di fare distinzione tra spese per la cura e spese per l’assistenza di chi è affetto da questo morbo.
«Ed è proprio a questa sentenza - la numero 4558 del 22 marzo 2012 - che ci appelliamo. Non solo: secondo la Cassazione sono le regioni a dover assicurare questo servizio, perciò diamo la massima disponibilità anche alle amministrazioni che possono così rivalersi sugli enti regionali».
Hanno dunque preso il via le cause civili per ottenere le somme versate da alcuni parmigiani negli ultimi 10 anni, è questo infatti il termine di prescrizione.
Tutti «casi» seguiti dal legale dell’associazione: «Per ora siamo a tre a Trieste e due a Parma, ma continuiamo a essere contattati da tutta Italia». E’ una battaglia che Franchi affronta da diverso tempo: «Ho partecipato a numerosi incontri nel Belpaese e anche a programmi televisivi per sviscerare l’argomento - chiosa -. Purtroppo molte famiglie sono ancora all’oscuro di questa possibilità, per questo rimane fondamentale il ruolo informativo delle associazioni a sostegno di pazienti e parenti».
E ribadisce: «La seconda causa di Parma è stata promossa con ricorso, ossia col rito abbreviato, per questo dovrebbe chiudersi in brevissimo tempo». Insomma, se la crisi si abbatte sulle fasce deboli e mette letteralmente in croce le famiglie con rette da capogiro, filtra una speranza.
«Ci stiamo battendo per la tutela dei pazienti, ma anche per quella dei loro cari già soggetti a forti stress emotivi – conclude l’avvocato di casa nostra, più volte invitato nei salotti della Rai come esperto sul tema -. Chiariamo subito: non si tratta di cause contro i comuni, per legge è la Regione l’unico soggetto che deve farsi carico di tutte le spese. Offriamo così la nostra disponibilità per la cura degli interessi delle amministrazioni e delle strutture per il recupero delle somme loro dovute dal sistema sanitario regionale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

LA BACHECA

44 opportunità per trovare un lavoro

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)