-5°

Salute

Alzheimer, cause contro le rette salasso

La battaglia di Confconsumatori: "I parenti dei malati non devono versare nulla ai Comuni". Chiesta la restituzione di 31 mila euro al Comune di Borgotaro e di oltre 12 mila a Aurora Domus

Alzheimer, cause contro le rette salasso

Malati di Alzheimer

0

Alzheimer e rette salasso: Confconsumatori scende in campo per i malati e le famiglie. «Abbiamo già notificato due atti di citazione. Il primo al Comune di Borgotaro per la restituzione 31.438 euro di rette, l’altro nei confronti di una struttura gestita da Aurora Domus per 12.191 euro».
Parola dell’avvocato Giovanni Franchi, in prima linea sull’argomento da diversi anni. Secondo la Cassazione, infatti, i parenti dei pazienti non devono versare alcuna somma ai Comuni e alle case di cura per il ricovero dei loro cari in strutture per lungodegenti, in quanto si tratta di importi a totale carico del Servizio sanitario regionale. Il «verdetto» parla chiaro: il tipo di patologia non consente di fare distinzione tra spese per la cura e spese per l’assistenza di chi è affetto da questo morbo.
«Ed è proprio a questa sentenza - la numero 4558 del 22 marzo 2012 - che ci appelliamo. Non solo: secondo la Cassazione sono le regioni a dover assicurare questo servizio, perciò diamo la massima disponibilità anche alle amministrazioni che possono così rivalersi sugli enti regionali».
Hanno dunque preso il via le cause civili per ottenere le somme versate da alcuni parmigiani negli ultimi 10 anni, è questo infatti il termine di prescrizione.
Tutti «casi» seguiti dal legale dell’associazione: «Per ora siamo a tre a Trieste e due a Parma, ma continuiamo a essere contattati da tutta Italia». E’ una battaglia che Franchi affronta da diverso tempo: «Ho partecipato a numerosi incontri nel Belpaese e anche a programmi televisivi per sviscerare l’argomento - chiosa -. Purtroppo molte famiglie sono ancora all’oscuro di questa possibilità, per questo rimane fondamentale il ruolo informativo delle associazioni a sostegno di pazienti e parenti».
E ribadisce: «La seconda causa di Parma è stata promossa con ricorso, ossia col rito abbreviato, per questo dovrebbe chiudersi in brevissimo tempo». Insomma, se la crisi si abbatte sulle fasce deboli e mette letteralmente in croce le famiglie con rette da capogiro, filtra una speranza.
«Ci stiamo battendo per la tutela dei pazienti, ma anche per quella dei loro cari già soggetti a forti stress emotivi – conclude l’avvocato di casa nostra, più volte invitato nei salotti della Rai come esperto sul tema -. Chiariamo subito: non si tratta di cause contro i comuni, per legge è la Regione l’unico soggetto che deve farsi carico di tutte le spese. Offriamo così la nostra disponibilità per la cura degli interessi delle amministrazioni e delle strutture per il recupero delle somme loro dovute dal sistema sanitario regionale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Incidente Cascinapiano
Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

Polemica

«Sulla legionella ci hanno preso in giro»

IL CASO

«Ci hanno tolto il figlio per uno schiaffo»

Weekend

Feste di Sant'Antonio, musica e fuoristrada: l'agenda

Parlano gli studenti

«La Maturità 2018? Premia chi non studia»

Langhirano

Antonella, quel sorriso si è spento troppo presto

Il caso

Anziana disabile derubata in viale Fratti

Incidente Cascinapiano

Filippo, addio con la maglia numero 8

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

6commenti

PROTESTA

Le medicine? Prendetele all'ospedale

Intervista

Edoardo Bennato: «Sono sia Peter Pan che Capitan Uncino»

Regio

L'umanità raccontata da Brunori Sas Foto

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

3commenti

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

8commenti

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

3commenti

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

soccorsi

Altri 4 estratti dalle macerie del Rigopiano, ma c'è una quarta vittima

I Parete

"Viva anche Ludovica": Giampiero riabbraccia la famiglia

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

1commento

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery